Home Curiosita Cosa mangiano i ragni? Alimentazione e abitudini di questi aracnidi

Cosa mangiano i ragni? Alimentazione e abitudini di questi aracnidi

Uno degli animali spesso temuti e non molto amati, i ragni sono però molto interessanti. Ma cosa mangiano i ragni? Lasciamo da parte i film horror e scopriamolo.

Cosa mangiano i ragni?
Cosa mangiano i ragni? (Foto Flickr)

I ragni fanno parte di un gruppo chiamato aracnidi e si trovano nella maggior parte dei luoghi sulla Terra, tranne l’Antartide. Hanno otto zampe e due parti del corpo: il cefalotorace e l’addome. Esistono migliaia di specie di ragni e la loro dieta varia ampiamente tra una specie e l’altra, in gran parte a seconda dell’ambiente e delle dimensioni. Per semplicità, parleremo in generale della dieta di queste specie, ma ovviamente questa generalizzazione potrebbe non essere completamente accurata per tutte le specie di ragni. A parte la loro dieta, gli studi finora condotti sui ragni hanno dimostrato che la maggior parte delle specie ha meccanismi dietetici e digestivi simili, con poche variazioni in base agli ambienti in cui vivono.

Cosa mangiano i ragni?

Bagheera kiplingi ragno
Bagheera kiplingi (Foto Pinterest)

Quindi, cosa piace mangiare ai ragni? Grazie ai film di Hollywood, molti di noi soffrono di una sorta di paranoia di venir morsi da un ragno e morire per una tragica morte avvolti in una ragnatela. Tuttavia, è importante sottolineare subito che gli umani non sono una fonte di cibo per queste minuscole creature a otto zampe. Detto questo, passiamo ad esaminare le vere fonti di cibo dei ragni.

La dieta di un ragno dipende dalla sua tipologia. I ragni che costruiscono la ragnatela amano nutrirsi di insetti come mosche, falene, zanzare, ecc. I ragni da caccia sono una varietà più vorace di ragni. Si mimetizzano e attaccano la loro preda quando è nelle loro vicinanze. Ragni di questo tipo mangiano cavallette, scarafaggi, grilli ecc. 

Alcune specie di cacciatori giganti, come il ragno cacciatore (dal nome scientifico di Sparassidae Bertkau), si nutrono persino di lucertole e rane. Bisogna anche sottolineare che alla maggior parte dei ragni piace nutrirsi di prede vive o prede che sono state uccise di recente. Una preda stantia è proprio un piatto da evitare per questi piccoli aracnidi!

Le abitudini alimentari

ragno cacciatore
Il ragno cacciatore (Foto Flickr)

Quando ci chiediamo cosa mangiano i ragni, bisogna anche sottolineare che i loro corpi possono essere “costruiti” solo per alcuni alimenti. I ragni di solito non mangiano piante, e non possono mangiare direttamente cibi solidi. Devono fluidificare il cibo prima di ingerirlo, ed il loro sistema digestivo non è progettato per digerire la cellulosa delle piante. Di recente, tuttavia, una specie di ragno chiamata Bagheera kiplingi è stata scoperta in America Centrale la cui fonte primaria di cibo è il materiale vegetale! 

Questa specie di ragno vegetariana, che mangia le piante, si poggia sugli alberi di acacia e si nutre del nettare che queste piante forniscono. Il sistema digestivo di questi ragni può elaborare zucchero, proteine ​​e persino alcuni grassi, ma se riescono a digerire la cellulosa rimane una questione da scoprire dopo ulteriori indagini e studi.

Lampona cylindrata ragno
Lampona cylindrata (Foto Flickr)

Alcuni ragni possono essere descritti come “mangiatori pignoli”, in quanto sono molto selettivi e limitano la loro dieta a un particolare tipo di preda. Ad esempio, il Lampona, un ragno dalla coda bianca, preferisce mangiare solo altri ragni. Raramente vanno oltre e si cibano di insetti diversi dai ragni. A volte il Lampona riesce anche a intrappolare ragni sfuggenti a gambe lunghe come il ragno ballerino.

È interessante notare che molti ragni del genere Myrmachne, come il ragno Kerengga, imitano l’aspetto delle formiche per ingannarle, e preferiscono nutrirsi di loro una volta che si presenta l’occasione giusta. Si sono appunto adattati per apparire molto simili a una formica, il che spesso dà loro accesso ai flussi delle formiche in cerca di cibo, senza allarmare la colonia.

Il ragno australiano Ordgarius magnificus, comunemente chiamato “il magnifico ragno”, usa un diverso modo di mascherarsi, per predare le formiche. Questi ragni emettono una gocciolina di fluido, contenente un potente attrattivo ai feromoni, che attira insetti come formiche e falene verso questa gocciolina sospesa. Quando la povera preda cade nel tranello, il magnifico ragno attacca e la mangia.

Sebbene i ragni siano generalmente creature solitarie, se due specie disparate si incontrano da vicino, il ragno più vorace dei due potrebbe cannibalizzare l’altro. E anche se le femmine dei ragni mostrano il solito comportamento materno nei confronti dei loro ragni appena nati, non è raro che una madre ragno possa anche mangiare i suoi neonati, se c’è una grave carenza di cibo. Non solo le madri, ma anche i fratelli mangeranno i loro parenti neonati in circostanze avverse.

I ragni hanno bisogno di acqua?

ragno mangia dieta
Un temibile ragno: la sua dieta non comprende gli umani! (Foto Pixabay)

Abbiamo studiato molto cosa mangiano i ragni, ma per quanto riguarda la normale esigenza di bere? In genere, i ragni non hanno bisogno di bere acqua con la stessa frequenza degli umani. La loro fonte d’acqua è di solito derivata dalla loro stessa preda. L’acqua è anche prodotta dai ragni, come sottoprodotto del loro metabolismo.

Nonostante questo comportamento conservativo in termini di acqua, alcuni ragni corrono il rischio di restare disidratati e essiccarsi; in particolare quelli appartenenti alle specie dei Migalomorfi. In effetti, le femmine dei Migalomorfi trascorrono la maggior parte della loro vita in una tana, in cui i livelli di umidità rimangono elevati. 

I maschi Migalomorfi adulti escono dalla loro tana di notte, quando l’umidità è più alta, o di giorno durante la stagione delle piogge. I ragni dei cunicoli, infine, sono così affezionati all’umidità che vengono spesso trovati vicino a piscine o rubinetti da giardino che perdono: un ragno che ama davvero l’acqua!

Quanto spesso mangiano i ragni?

cosa mangiano ragni
I ragni hanno una dieta di insetti. (Foto Flickr)

Il regime alimentare dei ragni dipende in gran parte dalla disponibilità e dal tipo di preda nelle vicinanze. A differenza degli umani, i ragni non optano per una dieta dietetica di tre pasti al giorno! Sono alimentatori opportunisti, che predano gli insetti non appena si avvicinano a loro: non si può prevedere quando arriverà il prossimo pasto.

Dopo aver inghiottito una buona quantità di prede, per un ragno potrebbe non essere necessario cercare più cibo per alcune settimane. Grazie alla loro natura pecilotermica (una condizione degli animali che hanno una temperatura corporea che varia nel tempo in modo molto vasto), riescono a sopravvivere alla temporanea indisponibilità delle risorse alimentari. Tuttavia, un eventuale periodo di fame  prolungato, se aggravato ulteriormente da condizioni meteorologiche inadatte, può portare alla morte del ragno.

I ragni possono andare in letargo? Sì, ma solo fino a un certo punto. Quei ragni che sopravvivono per diversi mesi freddi, si trovano effettivamente in uno stato di letargo, poiché sembrano sopravvivere senza aver bisogno di assunzione di cibo e hanno quindi riserve di “carburante interno” molto limitate.

I ragni sono una delle creature più affascinanti della natura, quindi non sorprende che abbiamo innumerevoli esempi di ragni nella cultura popolare. Le abitudini alimentari e i tipi di dieta, in pratica cosa mangiano i ragni, sono stati osservati in studi e progetti di ricerca in tutto il mondo. Anche così, c’è un’ottima possibilità che ci siano alcune specie di ragni esotici, con abitudini alimentari eccentriche, che non sono ancora state scoperte!

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello