Home Cani Cattivo odore dello shar pei: le cause e i rimedi

Cattivo odore dello shar pei: le cause e i rimedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:18
CONDIVIDI

Lo Shar pei è un adorabile cane ma con qualche problemino di odore della pelle. Vediamo il cattivo odore dello shar pei da cosa dipende e cosa possiamo fare per evitarlo.

shar pei
Lo Shar-peï è un cane di taglia media che si distingue per le caratteristiche pieghe.(Foto Pixabay)

Lo Shar-pei è una razza rustica molto attraente, ma ha bisogno di un polso duro e una solida educazione a causa del suo carattere dominante, ma nonostante questo, rimane un animale domestico perfetto per le famiglie. Lo Shar-pei è un cane di taglia media che si distingue per il suo corpo piuttosto massiccio e per le caratteristiche pieghe di cui il corpo è ricoperto.

Misura in media al garrese 51 cm, per un peso da 20 a 25 kg, Ha il pelo duro, corto, ispido e anche spesso. Al tatto, ricorda la ruvidità della sabbia. Il mantello ha diversi colori dal marrone, nero, crema, fulvo o beige.Un’altra particolarità, come per il cane di razza chow-chow, anche lo Shar-pei ha la lingua blu.

Se lo osserviamo più da vicino, notiamo un muso simile a quello dell’ippopotamo, la testa è grande rispetto al resto del corpo ed ha le orecchie piccole. Caratterialmente non rispecchia l’aspetto fisico, lo Shar-pei è un animale affettuoso, tenero e gentile. È molto fedele ai suoi padroni e non sopporta la loro assenza.

È un cane così sensibile che può tenere il broncio per lunghe ore se lo rimproveri per qualcosa che pensa che non avrebbe dovuto meritare.  Ha un istinto protettivo e fondamentalmente è un ottimo guardiano. Un suo difetto però è che tende a voler dominare, da qui l’importanza di una buona educazione fin dalla tenera età.

Come la maggior parte dei cani, lo Shar-pei necessita di una dieta adattata alle attività fisiche che pratica, alla sua età e alla sua salute. Bisogna assolutamente evitare di dargli degli avanzi di tavola, perché il nostro cibo è spesso troppo grasso per il suo fisico. Per quanto riguarda la salute, è importante prestare attenzione ai possibili problemi della pelle.

Le innumerevoli pieghe sul suo corpo causano infezioni, irritazioni e parassiti. Anche i problemi della pelle non sono rari. Purtroppo alcuni esemplari appartenenti a questa razza non hanno un odore gradevole, per cui sono molti i padroni che si pongono la seguente domanda: perché il mio Shar Pei puzza?

Cause del cattivo odore dello shar pei

shar pei
Caratteristiche pieghe dello shar pei (Foto Pixabay)

Demodicosi

La demodicosi è una malattia della pelle causata da un acaro microscopico chiamato Démodex che si trova sulla pelle del cane e si inserisce nei follicoli piliferi. L’acaro Démodex può colpire individui di tutte le età e condizioni, ma è più frequente nei cuccioli e negli animali che hanno le difese basse per colpa di malattie o per trattamenti con il cortisone, che servono per combattere le allergie del cane.

Anche se questi acari non sono la ragione principale per cui lo Shar Pei puzza, alterano la sua pelle e predispongono il cane a soffrire di altre malattie che causano cattivo odore come la seborrea, la pioderma o l’infezione da Malassezia.

Allergie

Lo Shar Pei tende a soffrire di allergie, soprattutto a elementi presenti nell’aria, come acari, polline, ecc. Come nel caso precedente, le allergie non sono responsabili del cattivo odore ma alterano la pelle. In questo modo quest’ultima perde la funzione di barriera di protezione nei confronti di altre malattie che invece lo causano.

Come abbiamo detto, ci sono malattie responsabili del cattivo odore, come l’infezione da Malassezia, un lievito che colpisce la pelle, la seborrea (eccesso di produzione delle ghiandole sebacee) o la piodermite, un’infezione batterica della pelle.

L’intervento di un veterinario in questo caso è molto importante, sia per la diagnosi che per la cura. Queste infezioni, in generale possono colpire qualsiasi cane, ma sono molto più frequenti nei cani con allergie o con demodicosi, come nel caso dello Shar Pei.

Mancanza di igiene

Non bisogna dimenticare che la mancanza di igiene è una delle principali cause per le quali un cane (non solo lo Shar Pei) puzza. Secondo una credenza popolare il cane non deve mai essere lavato, soprattutto se ha le caratteristiche come quelle di uno Shar Pei, poiché può perdere lo strato di protezione naturale presenta sulla pelle.

Anche se questo strato esiste ed è importante che i cani lo conservino, bisogna ricordare che ci sono dei prodotti appositi per i cani con esigenze particolari o per razze specifiche. Si tratta di shampoo dermoprotettori e si trovano facilmente in vendita,nei negozi per animali o dal veterinario.

In ogni caso, anche se si tratta di uno Shar Pei, lavarlo una volta al mese dovrebbe essere più che sufficiente. Se il cane si dovesse sporcare il giorno dopo averlo lavato, puoi pulirlo con delle salviette umide per non lavarlo.

Rimedi, su come evitare il cattivo odore dello shar pei

Lo Shar Pei è un cane dalla pelle sensibile,(Foto Pixabay)

Lo Shar Pei è un cane dalla pelle sensibile, come abbiamo potuto precedentemente leggere e ti consigliamo di adattare la tua dieta alla sua razza, o comunque diete adatte a cani con pelle sensibile e con rischio di allergie. Ti consigliamo inoltre di includere acidi grassi omega 3 nella dieta.

Fornire loro un’alimentazione inadeguata potrebbe danneggiare o peggiorare la condizione della loro pelle e causare così il cattivo odore del tuo Shar Pei. Utilizzare un prodotto antiacaro come la moxidectina per evitare che colonizzino la pelle del cane. Questo prodotto è disponibile nelle pipette e può essere di grande aiuto se si desidera evitare che lo Shar Pei si senta male o sviluppi le condizioni di cui abbiamo precedentemente parlato in questo articolo.

Inoltre, ci sono shampoo speciali per cani allergici, così come altri che possono prevenire o controllare malattie maleodoranti, come l’infezione da Malassezia, piodermite o seborrea. Alcune leggende metropolitane affermano che se la pelle di shar pei se rivestita con oli e prodotti fatti in casa, potrebbe aiutare a mantenere la pelle sana e contribuire alla lotta contro i cattivi odori se utilizzati correttamente.

In questo caso gli esperti consigliano di applicare una quantità adeguata di oli naturali, un eccesso potrebbe invece causare il contrario poiché le particelle potrebbero annidarsi tra le pieghe e causare un cattivo odore di aerazione. Ma ci sentiamo di sottolineare che questi rimedi casalinghi per il cane, non possono sostituire un trattamento veterinario, sono solo integratori e devono essere utilizzati sotto la supervisione di uno specialista.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI