Home Gatti Salute dei Gatti Gas intestinali nel gatto: cause, sintomi e trattamento

Gas intestinali nel gatto: cause, sintomi e trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:55
CONDIVIDI

I gas intestinali nel gatto, vediamo quali le cause, i sintomi, la diagnosi e il trattamento. È possibile prevenire questa condizione nel felino?

Le razze più predispospe alla formazione dei gas intestinali sono: i brachicefali, come l’Himalaya o i persiani.(Foto Pixabay)

Alcune razze di felini, sono più predisposte alla presenza di gas intestinali nel gatto. Tra questi abbiamo fondamentalmente i brachicefali, come l’Himalaya o i persiani che data la formazione del viso sono più inclini ad immagazzinare aria nel corpo.

Se noti che il tuo gatto rilascia gas, sia dall’ano che dalla bocca, allora saprai che i segni di gonfiore, nel tuo animale domestico sono dovuti ai gas intestinali nel gatto.

Cause dei gas intestinali nel gatto

Colore del pelo del gatto e personalità
La maggior parte delle volte la causa dei gas intestinali nel gatto, deriva dalla presenza d’aria nella pancia del felino, (Foto Pixabay)

La maggior parte delle volte la causa dei gas intestinali nel gatto, deriva dalla presenza d’aria nella pancia del felino, quindi una delle cause principali è che il gatto mangia troppo velocemente. Un altro motivo è perché ha iniziato a mangiare subito dopo aver corso.

Ma la causa più comune di eccesso di gas intestinali nel gatto è legata alla dieta alimentare. Purtroppo sul mercato esistono diversi alimenti di scarsa qualità che contengono grandi quantità di carboidrati e questi prodotti generalmente causano flatulenza nei cuccioli.

Anche altri alimenti posso portare a questo disturbo e principalmente di tratta di: soia, i latticini o le diete con alti livelli di grassi. La presenza di gas intestinali nel gatto, può anche essere causata da malattie gastrointestinali.

Questo tipo di malattia, è molto comune nel gatto e la si deduce da alcuni sintomi nel felino, come per esempio vomito e diarrea. Stessi sintomi se a determinare il problema è la sindrome dell’intestino irritabile.

Inoltre anche un cattivo funzionamento del pancreas che poi diventa pancreatite nel gatto, può essere la causa della presenza di gas intestinali nel gatto.

Infine, i gas in eccesso possono essere un sintomo che il vostro gatto ha sviluppato uno dei seguenti problemi e ha bisogno di essere visitato da un veterinario:

  • malattie infiammatorie intestinali;
  • un virus intestinale;
  • cancro gastrointestinale;
  • vermi o altri parassiti;
  • problemi al pancreas;
  • occlusione intestinale nel gatto.

Sintomi della presenza di gas intestinali nel gatto

I principali sintomi dell presenza di gas intestinali nel gatto sono: vomito, anoressia e diarrea. (Foto Pixabay)

Oltre ai sintomi della flatulenza, essendo dei gas inodore è meglio tenere presente altri segnali, come ad esempio:

  • rumori nel tratto gastrointestinale;
  • dolori addominali;
  • stomaco gonfio;
  • inappetenza;
  • perdita di peso;
  • vomito;
  • diarrea del gatto.

Sarà opportuno portate il vostro gatto dal veterinario, se insieme alla presenza di gas intestinali si verificano i seguenti sintomi: un’eccessiva salivazione e sangue nelle feci.

Diagnosi e trattamento

gatto a controllo
La diagnosi si basa su test diagnostici. Il veterinario proporrà un piano alimentare diverso dal solito.(Foto iStock)

Il veterinario per poter effettuare una corretta diagnosi, farà al padrone dell’animale determinate domande in merito allo stile di vita e di alimentazione del gatto. Questo potrà suggerire al medico se il gonfiore addominale che genera gas intestinali sia dovuto cibo.

Inoltre di supporto alla sua diagnosi, potrebbe anche eseguire un esame fisico per verificare la presenza di eventuali problemi di salute che possono causare gas, e alcuni test diagnostici, come gli esami del sangue, analisi delle urine, analisi delle feci e / o le radiografie dell’addome.

Per quanto riguarda il trattamento di questa condizione, esistono diversi modi per affrontarla. Innanzitutto, bisogna dire che il modo migliore per evitare la flatulenza nel gatto è la prevenzione.

Bisogna dare al gatto uno stile di vita attivo, con esercizi regolari o assicurarsi che la dieta del gatto sia fatta di alimenti altamente digeribili e soprattutto osservare che l’animale non si procuri cibo da solo, frugando nell’immondizia o mangiando le proprie feci. (coprofagia del gatto).

Tuttavia, a decidere qualsiasi trattamento, sarà il veterinario. Alcuni farmaci e rimedi naturali che possono alleviare i sintomi di meteorismo nel gatto, come ad esempio l’acetato di zinco, gli integratori di enzimi pancreatici, subsalicilato di bismuto.

Per evitare che il gatto soffra di gas intestinale, è consigliabile dargli un alimento ricco di proteine ​​animali e povero di cereali e derivati. Una dieta corretta ripartita in piccoli pasti al giorno e con una buona dose di esercizio fisico, riduce di gran lunga il rischio che il gatto possa soffrire di flatulenza.

Se nonostante tutti gli accorgimenti il problema della flatulenza dovesse comunque continuare a persistere, potrebbe trattarsi di una malattia dell’apparato digerente. In questo caso, sarà il medico a dover intervenire in modo adeguato e consono alla malattia che ha scaturito ciò.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche: