Home Gatti Salute dei Gatti Come aiutare il gatto a superare l’estate e sopportare il caldo: tutti...

Come aiutare il gatto a superare l’estate e sopportare il caldo: tutti i trucchi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14
CONDIVIDI

D’estate le temperature si alzano e il caldo è un problema sia per noi che per i nostri animali domestici. Come aiutare il gatto a superare l’estate al meglio?

Aiutare il gatto a superare l’estate e sopportare il caldo
Aiutare il gatto a superare l’estate e sopportare il caldo (Foto Pexels)

Con l’arrivo dell’estate, il caldo si fa sentire sempre di più, tanto che molti di noi non lo sopportiamo con facilità. E anche per i nostri amici animali è la stessa cosa. Il nostro gatto in estate soffre il caldo, e sta a noi imparare a capire come fargli vivere questi mesi afosi nel modo migliore possibile. Si sa che i gatti amano stare al sole, e riposare nei posti più caldi della casa, ma un calore eccessivo è troppo anche per loro, tanto da poter portare anche a problemi fisici come spossatezza, malessere generale, e colpi di calore. Proprio per questo, dobbiamo farli vivere nel modo più sicuro, e il più possibile al fresco, per una piacevole estate felice e tranquilla.

Potrebbe interessarti anche: Consigli per l’estate con il gatto: pensiamo alla sua sicurezza e felicità

Riconoscere i problemi legati al caldo

micio
I gatti amano stare al caldo e al sole, ma può essere pericoloso. (Foto AdobeStock)

Come noi esseri umani, anche il nostro gatto in estate soffre il caldo, ed è importante proteggerlo dal caldo eccessivo. Assicuriamo al nostro micio una perfetta estate, in tutta serenità e sicurezza grazie a qualche piccolo accorgimento da parte nostra.

Basterà tenere a mente che il caldo può essere molto pericoloso per lui/lei, e che dobbiamo fare attenzione a tutti i potenziali problemi legati alle alte temperature, come l’insolazione o i colpi di calore. Proprio questi ultimi sono i più pericolosi, potenzialmente anche letali.

Per prima cosa, dobbiamo stare attenti al gatto se trascorre troppo tempo al sole. Questo potrebbe portare ad un colpo di calore (o ipertermia), una condizione potenzialmente molto grave se non riconosciuta e trattata in tempo.

I segni principali di un colpo di calore sono: vomito, febbre, malessere in generale, respiro affannoso e difficoltoso, arrossamento delle mucose. Se il nostro micio mostra uno o più di questi sintomi, sarà importante portarlo immediatamente dal nostro veterinario di fiducia. La tempistica è fondamentale per evitare che il problema diventi ancora più grave.

Consigli pratici per aiutare il gatto in estate

protezione solare gatto
I gatti in estate soffrono il caldo, anche se apprezzano il sole (Foto AdobeStock)

Tenere fresco l’ambiente

I gatti che vivono in casa devono avere a disposizione un ambiente arieggiato, con una temperatura sempre fresca. Un ottimo modo per aiutare il nostro gatto in estate a sopportare il caldo, è ombreggiare gli ambienti in casa.

Possiamo abbassare le tapparelle nelle ore più calde, ad esempio. O possiamo chiudere le persiane, con le finestre aperte per far circolare comunque l’aria. O se abbiamo delle tende da sole sul balcone o terrazzo, tenerle abbassate così da creare delle zone fresche in casa.

Una corretta alimentazione è fondamentale

La dieta del nostro gatto è una parte importantissima del suo benessere, e in estate questo diventa ancora più vero. Nei mesi più caldi, infatti, è meglio aggiungere più cibo umido nella sua alimentazione, restando sempre su portate leggere così da non rendere difficile la digestione.

I pasti dovrebbero essere dati al micio nelle ore più fresche del giorno, magari anche dividendole se necessario. Gli orari migliori, solitamente, sono la mattina presto, e la sera dopo il tramonto. Altrimenti, il micio sarà meno invogliato a mangiare durante le ore assolate.

Idratazione costante

acqua gatto
La ciotola dell’acqua del gatto deve essere sempre disponibile (Foto AdobeStock)

Allo stesso modo che con la dieta, anche l’idratazione è importante in estate, ancora più che nel resto dell’anno. Proprio per questo, è fondamentale mettere sempre a disposizione del nostro micio una ciotola di acqua fresca e pulita.

Non usiamo acqua troppo fredda, o con ghiaccio, se il gatto ha problemi di stomaco (potrebbe incorrere in problemi come la congestione). In questo periodo ancora più del solito, sarà importante assicurarci che il nostro micio beva abbastanza acqua. Abbiamo già parlato in passato della quantità di acqua che il gatto dovrebbe bere ogni giorno.

Ventilatori e aria condizionata

Noi umani abbiamo l’abitudine di tenere molto spesso accesa l’aria condizionata in estate, ma se c’è un gatto in casa con noi, non dovrebbe abusarne troppo. Questi sistemi infatti creano un ambiente fin troppo freddo, aumentando quindi il rischio di problemi come influenza e raffreddore, per i nostri amici a quattro zampe.

Sarebbe meglio quindi preferire un ventilatore, che non punti direttamente dove si trova il gatto (meglio puntarlo verso l’alto), così da rinfrescare l’ambiente e muovere l’aria, senza pericoli per il nostro micio.

Rinfrescare testa e zampe del gatto

Come può accadere anche a noi umani, d’estate un eccessivo calore può rendere il gatto spossato e stanco. Una pratica soluzione è inumidire un panno e passarlo sulla sua testa (facendo attenzione a non bagnare le orecchie) e sulle zampe del micio, o usare dell’acqua fresca direttamente.

Rinfrescare le zampe del micio può essere molto utile, perché i gatti mantengono bassa la loro temperatura corporea grazie ai loro polpastrelli. Per questo, inumidendo le zampe porteremo un po’ di sollievo nel nostro micio accaldato.

Potrebbe interessarti anche: Proteggere le zampe del gatto dal caldo: i pericoli dell’estate all’aperto

Un adeguato riposo

Gatto in condominio (Foto Pixabay)
Diamo al gatto un punto fresco in casa per riposare. (Foto Pixabay)

Riposare nelle ore più calde della giornata sarà un ottimo modo per dare sollievo al micio durante i momenti più afosi. Evitiamo quindi di farlo uscire negli orari in cui il sole è troppo forte, meglio tenerlo in casa in una zona fresca. Un buon trucco può essere anche quello di sollevare la sua cuccia da terra, anche di pochi centimetri, per ridurre il caldo che arriva dal pavimento.

In viaggio con il micio

Se abbiamo deciso di portare il nostro micio con noi in vacanza, dobbiamo ricordare che ci saranno varie regole da seguire per il suo benessere. Per prima cosa, scegliamo di partire nelle ore più fresche (mattina presto o sera) così da evitare il caldo eccessivo.

Inoltre, durante il viaggio – soprattutto se lungo – sarà il caso di organizzarci per avere soste in cui il gatto possa rinfrescarsi, mangiare tranquillamente e bere. Non dobbiamo mai sottovalutare il caldo durante il tragitto, e dobbiamo monitorare costantemente il micio.

Se viaggiamo in auto, non dobbiamo mai lasciare il nostro amico a quattro zampe da solo, perché questi sono gli episodi più frequenti in cui si verificano colpi di calore, anche letali. Un’auto sotto il sole può diventare in pochi secondi una pericolosissima fonte di calore eccessivo.

Curiamo il suo pelo

L'alimentazione del cane e del gatto (Foto Pixabay)
I gatti a pelo lungo soffrono di più il caldo. (Foto Pixabay)

Tra le razze di gatti che soffrono di più il caldo estivo, di certo ci sono quelle a pelo lungo (i Siamesi, ad esempio). Saranno questi i gatti cui fare più attenzione nei mesi caldi, prendendoci particolare cura del loro pelo. Accorciare un po’ il pelo può aiutare il gatto a sentirsi più fresco, ma non dobbiamo esagerare o non sarà protetto dai raggi solari.

F. B.