Home Cani Il cane sbuffa: cosa vuole dirci quando lo fa e come interpretarlo

Il cane sbuffa: cosa vuole dirci quando lo fa e come interpretarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
CONDIVIDI

Noia, fastidio o altro? Ecco come interpretare il comportamento di un cane che sbuffa: come capirne le cause e il suo stato d’animo.

Il cane sbuffa
Il cane sbuffa: perché e cosa vuole dirci (Foto Pixabay)

Vi è mai capitato di vedere la faccia annoiata di Fido e di sentire un verso simile ad uno sbuffo uscire dalla sua bocca? La causa potrebbe non essere solo la noia, sebbene è questa la prima impressione che ci dà. Ecco perché un cane sbuffa e come interpretare questo segnale, che potrebbe nascondere motivi anche seri e del tutto inaspettati.

Potrebbe interessarti ancheCapire se il cane è felice: quali sono i segni con cui esserne sicuri

Il linguaggio del corpo del cane: come si esprime

Bulldog francese
Bulldog francese (Foto Pixabay)

Come fa un cane a farsi capire dal suo padrone? ‘Sfruttando’ il suo corpo e tutti gli elementi utili ad esprimere i suoi stati d’animo. Anche lo sbuffo fa parte di questo linguaggio, ma le cause le vedremo in seguito. Ecco una breve guida dei gesti e dei comportamenti di Fido che possono aiutarci a comprenderlo meglio.

Sbadiglio: segnale di noia e di disagio, non di stanchezza. E’ come se il cane non capisse in quel momento il comando del suo padrone (leggi qui: Il cane sbadiglia quando lo rimproveri: per quale motivo?).

Leccare: sa che sarà un gesto gradito dal padrone, ma in realtà vuole alleviare una sensazione forte di stress e di nervosismo represso (leggi qui: Il cane lecca mani, piedi e viso: ecco perché lo fa). Quando si lecca il muso è sempre un segnale di disagio.

Annusa: insieme al gesto di girare in tondo, il gesto di voler percepire con l’olfatto i profumi lasciati dagli altri cani è il modo che ha lui di fare conoscenza dei suoi simili (leggi qui: Cane annusa quando va a spasso: perché dovresti lasciarlo fare).

Fa pipì: sta marcando il territorio per far capire agli altri (uomini e animali compresi) che quello è il suo luogo di ‘competenza’ (leggi qui: Cosa rischio se il mio cane fa pipì per strada? Ecco cosa dice la legge).

Si stira: dipende dal contesto ma potrebbe essere associato alla richiesta di pausa dal un’attività, sia essa un addestramento o un momento di gioco (leggi qui: Il gatto si stira spesso: cosa significa questo suo comportamento e come interpretarlo).

Il cane sbuffa: cosa lo spinge a farlo

Il cane sbuffa
Il cane sbuffa: quali sono i motivi e cosa fare (Foto Pixabay)

Veniamo al dunque: perché un cane sbuffa? Negli umani questo gesto è direttamente collegato ad una sensazione di noia e di scarsa sopportazione. Ma nel cane è diverso! Ecco quali sono i motivi principali per cui Fido potrebbe sbuffarci in faccia.

  • Noia: questo potrebbe essere in comune con il suo umano. Il cane può sbuffare perché non ha nessuno stimolo esterno o perché sente che la situazione che sta vivendo non è per nulla entusiasmante. Magari non è stata accontentata la sua richiesta di uscita, di cibo o di gioca e mostra dunque il suo disappunto in questo modo. Questo soffio dal muso solitamente è accompagnato da movimenti con la zampa e con il premere il muso sul padrone, quasi a spronarlo. In pratica il suo sbuffare è segnale di rassegnazione da parte sua.
  • Relax: sta bene, è rilassato e soddisfatto e non ha bisogno di altro.Se il suo corpo appare, in generale, molto rilassato e quasi dormiente è probabile che il cane si senta anche stanco o comunque desideroso di riposo.
  • Non è a suo agio: se c’è qualcosa nella situazione che vive a disturbarlo, è probabile che reagisca sbuffando. Magari è solo irrequieto e non riesce a trovare soddisfazione.

Se c’è un motivo di salute…

E se il cane che sbuffa lo fa perché non sta bene? Questa aria che esce dal muso potrebbe essere un chiaro segnale di problemi di respirazione. Capita spesso nei cani brachicefali, che hanno una conformazione del muso che crea diverse difficoltà respiratorie, per le cavità nasali e la trachea più strette.

Ma se non è un cane Carlino, Bulldog o simili, il problema potrebbe essere legato ad un’allergia. In questo caso però gli allergeni responsabili di questa respirazione affannosa, dovrebbero causare anche altri problemi, come ad esempio starnuti, lacrimazione eccessiva etc. Ovviamente potrebbe essere anche dovuto ad un raffreddore o all’umidità della stanza (Leggi qui: Naso che cola nel cane: cause e cosa puoi fare per rimediare). Infine il motivo potrebbe essere legato ad un oggetto esterno che può ostruire le vie respiratorie.

Potrebbe interessarti ancheApparato respiratorio del cane: organi, funzionamento e patologie.

Il cane sbuffa: cosa fare

Cane si lecca il muso
Cane si lecca il muso (Foto Pixabay)

Naturalmente il rimedio dipende dalla causa scatenante. Se si tratta di un brachicefalo, la soluzione in realtà non c’è, ma se si tratta di allergia o di raffreddore si può ovviare al problema con una cura specifica (leggi qui: Allergie stagionali nel cane: come affrontare la primavera con Fido). La cosa importante è sempre rivolgersi ad un esperto che potrà escludere problemi strutturali del naso, per cui urge solitamente la chirurgia.

Un’altra cosa da fare è tenere sotto controllo il peso dell’animale, poiché l’obesità nel cane può essere un problema anche per la sua respirazione. Un cane in salute e in forma lo si vede anche da questo. Raramente si tratta di una infezione batterica che ostruisce le sue nasali, ma ad una visita accurata non sfuggirà di certo questa altra causa, risolvibile con la somministrazione di un antiparassitario.

Francesca Ciardiello