Home Cani Gli errori che vengono fatti con il cane: 10 sbagli da non...

Gli errori che vengono fatti con il cane: 10 sbagli da non commettere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:34
CONDIVIDI

Gli errori che vengono fatti con il cane, 10 punti fondamentali da non ignorare per poter salvaguardare la salute mentale e fisica del nostro animale domestico.

cane e uomo
Gli errori che vengono fatti con il cane.(Foto AdobeStock)

I rapporti umani sono sempre qualcosa di molto delicato e spesso difficili da gestire. Proviamo quindi ad immaginare quanto complicati a volte possano essere i rapporti tra umani e animali, ragion per cui è molto facile che si possano commettere mancanze nei confronti dei nostri amici a quattro zampe, forse inconsapevolmente ma pur sempre sbagli.

In questo articolo tratteremo gli errori che vengono fatti col cane. Impariamo a riconoscerli e a rimediare quanto prima.

Gli errori che vengono fatti con il cane

cane e uomo
Cane e uomo (Foto AdobeStock)

Quando si decide di adottare un animale domestico, in particolare un cane, bisogna essere consapevoli che occorrerà tanta pazienza e molto tempo da dedicargli. Prendere un cane con sé vuol dire condividere spazi, tempo e tante altre responsabilità. Impegni quotidiani e costanti da non poter rimandare o tralasciare.

Ci vuole molta tolleranza e tanto amore, ma non spaventarti perché il tuo cane ti ricambierà con lo stesso attaccamento, se non di più e soprattutto per lui esisterai solo tu, ti adorerà, ti proteggerà e ti amerà più di sé stesso.

Potrebbe interessarti anche: Vaccini cane: consigliati, facoltativi, tempi e costi

Saltare i vaccini

cane dal veterinario
Cane dal veterinario per le vaccinazioni.(Foto AdobeStock)

La vaccinazione protegge il tuo cane da eventuali malattie che possono essere talvolta anche letali, come: come cimurro, parvovirosi, leptospirosi, epatite infettiva, rabbia, tracheobronchite infettiva, babesiosi e borreliosi. I vaccini si dividono in due categorie i Core e non Core.

I Core sono quelli a cui ogni cane di qualsiasi età dovrebbe esser stato sottoposto. Proteggono da agenti patogeni potenzialmente fatali che possono mettere a repentaglio la vita non solo del cane, ma anche del suo padrone.

Mentre i non Core sono quelli importanti e consigliabili a seconda della situazione specifica, ma non essenziali che dipendono da diversi fattori, come ad esempio l’età del cane, la sua costituzione e il territorio in cui si trova.

Perciò saltare i vaccini è controproducente e ogni cane vaccinato contribuisce ad contenere o impedire la diffusione di epidemie, ragion per cui vaccinando il tuo cane non salvaguardi solo la sua vita, ma anche quella degli altri animali.

Trascurare l’educazione

Educazione del cane.
Educazione del cane.(Foto AdobeStock)

Tra gli errori che vengono fatti con il cane, sicuramente c’è la mancata educazione dell’animale che potrebbe costituire un pericolo per te stesso, per gli altri componenti della famiglia e per gli estranei. Un cane non educato e che quindi non risponde ai comandi è un cane libero di importunare e nel peggiore dei casi aggredire persone o altri animali, è un cane su cui non si ha alcun controllo.

Provvedere all’educazione del proprio animale domestico è un nostro dovere, insegnargli a socializzare e a rispettare i comandi è una necessità per tutta la comunità. Il cane necessità di regole di comportamento per poter convivere con i propri padroni. Principalmente sono 3 i fattori importanti per l’educazione del proprio amico a quattro zampe: comunicazione, intesa e cooperazione.

Saltare la sverminazione

Sverminazione del cane
Sverminazione del cane.(Foto AdobeStock)

La sverminazione del cane, il cucciolo in particolare ha inizio subito dopo lo svezzamento, poiché fino ad allora il cucciolo che viene allattato dalla mamma, riceve gli anticorpi necessari per combattere i batteri attraverso il latte materno e questi anticorpi aiutano il cucciolo ad evitare di contrarre eventuali malattie infettive.

La sverminazione è fondamentale in quanto l’infestazione di vermi può colpire l’intestino del cucciolo di cane e anche altri organi fin dalla nascita, in particolare, parassiti vermiformi della famiglia dei Nematodi, che sono chiamati Ascaridi.

Un’infestazione di parassiti nel cane adulto, ci si comporta con le stesse modalità di intervento come per il cucciolo di cane. Alla presenza dei primi sintomi, come ad esempio la diarrea nel cane, è fondamentale portare il cane dal proprio medico veterinario, il quale con un esame microscopico di un campione di feci egli è in grado di eseguire una diagnosi sicura sulla presenza di vermi nell’intestino del cane.

Successivamente il medico deciderà se eliminare l’infestazione in atto, oppure applicare un protocollo in grado di agire in modo sistematico sulle specie di parassiti ai quali il cane è maggiormente esposto.

Perché quindi è meglio non saltare la sverminazione del cane? Perché può causare problemi gastrointestinali cronici al cane. Perché se non trattato con medicine vermifughe, può ammalarsi e soffrire di una crescita ritardata. Inoltre alcuni vermi sono trasmissibili all’uomo e ad altri animali.

Non portare il cane a passeggio

passeggiare con il cane nella fase 2
Passeggiare con il cane (Foto Pixabay)

Come per l’uomo così anche per il cane, uscire, passeggiare e socializzare hanno un’importanza vitale per il benessere fisico e mentale. Il cane è pur sempre un animale, ha dei bisogni primari fra cui quello di uscire e correre in un parco per poter sfogare la sua vivacità e non solo ha bisogno di mettere alla prova il suo olfatto e mettere sempre alla prova la sua indole da segugio.

Non portare il cane a passaggio significa infliggergli una punizione, gli rechi un danno che a lungo andare potrebbe nuocerlo in tutto e per tutto. La passeggiata per il cane è il suo principale esercizio fisico e niente può sostituirla, inoltre va educato da cucciolo a star al guinzaglio o libero a socializzare con altri cani senza essere aggressivo.

Non fare esercizio fisico

 

cane pigro
Cane pigro i problemi del mancato esercizio fisico.(Foto Pixabay)

La mancanza di esercizio fisico è tra gli errori che vengono fatti con il cane. L’esercizio fisico per il cane è la miglior prevenzione per le malattie che potrebbero colpirlo in vecchiaia. Il movimento, come l’attività fisica dell’animale si possono considerare una garanzia per il benessere e la salute del nostro amico a quattro zampe.

Quando parliamo di esercizio fisico, non vaghiamo con la mente a immagini di cani che scalano montagne innevate e scalinate alla Rocky o più semplicemente come spesso vediamo, poveri cani al guinzaglio, arrancare dietro le bici dei padroni. Gli esperti consigliano di evitare maratone o scene appena descritte per il bene del nostro cane.

Ogni cane è un individuo con la propria storia, età e peso. Non è necessario indurre il cane a sforzi giganteschi ma è importante un movimento costante, come per esempio fare le scale al posto di utilizzare ascensori, fare passeggiate a piedi anche brevi ma frequenti, evitare quindi la vita comoda. Tutto questo farà bene a te e al tuo cane.

Lasciare il cane in auto

Lasciare il cane in macchina
Lasciare il cane in macchina: rischi per Fido e per il padrone (Foto AdobeStock)

Fido ci segue ovunque e per tutti noi uscire insieme al nostro amico a quattro zampe è la normalità, perciò anche quando usciamo in auto, il cane è con noi. Con l’arrivo della bella stagione, le passeggiate aumentano, le corse al supermercato per far scorta di bibite e gelati, anche e Fido è lì, sempre con noi, ma qualcuno ha l’abitudine di lasciarlo aspettare in auto, nonostante ci siano supermercati petfriendly,

Purtroppo, in particolare durante l’estate all’interno delle auto le temperature diventano insopportabili per noi e peggio ancora per il cane, il quale non suda nemmeno per abbassare la temperatura ed adeguarsi. Potrebbe andare incontro a un colpo di calore canino  e addirittura alla morte.

Alimentazione sbagliata

il cane porta via il cibo
Il cane e l’alimentazione sbagliata. (Foto Adobe Stock)

Sempre più simili all’uomo, il cane a seconda dell’età, della taglia e della razza ha bisogno di un’alimentazione adeguata. Nutrire l’animale con del cibo non opportuno, potrebbe nuocere alla salute del nostro cane. Il cucciolo come il cane adulto hanno bisogno di nutrienti e vitamine differenti.

Oggi sono molteplici le soluzioni già composte e vendute in negozi specifici per animali. A causa di un’alimentazione sbagliata il cane potrebbe avere seri problemi all’apparato digerente non riuscendo a digerire andando in sofferenza. Inoltre la scarsa qualità del cibo potrebbe creare problemi al sistema immunitario, causando reazioni a livello cutaneo. Infine indebolire il tono muscolare e creare una situazione di sovrappeso per l’animale.

Troppo tempo solo in casa

Il cane che aspetta dalla finestra (Foto Pixabay)
Il cane che aspetta dalla finestra (Foto Pixabay)

Il cane è un animale sociale, necessità del rapporto con il suo padrone, tanto da soffrire da ansia da separazione canina quando il suo amico umano si allontana da casa. Il cane non ama restare da solo in casa, percepisce male il distacco anche se breve, con: pianti, abbaio prolungato, distruzione di oggetti e cuscini durante l’assenza dell’amico umano.

Ecco perché è bene abituare il cane fin da piccolo al distacco, procedendo con piccole assenze per poi aumentarle. Il cane purtroppo non è in grado di capire il passare del tempo. Il tempo per loro è scandito da abitudini, da fenomeni esterni (luce, rumori) da fenomeni interni (fame, pipì, noia). Ragion per cui abituare il cane, cercando di uscire inizialmente sempre agli stessi orari e con le stesse modalità.

Trascurare l’igiene

Risparmiare soldi con un cane
Igiene e salute del cane. (Foto Unsplash)

L’igiene del cane è alla base per avere un cane in salute, deve essere quotidiana e periodica e non va mai trascurata. Non esiste solo il bagnetto ma il cane va curato e pettinato, anche tutti i giorni, soprattutto per le razze a pelo lungo o medio e con abbondante sottopelo. Mantenere pulite le parti intime del cane con delle salviette igienizzanti, passandole delicatamente ogni giorno sulle zone interessate.

Inoltre la pulizia delle orecchie è fondamentale, in quanto i cani sono spesso soggetti ad otiti e altre infezioni, quindi è importante mantenere il padiglione auricolare pulito (con un pezzetto di garza sterile o un dischetto di cotone). Lo stesso vale per gli occhi del cane, spesso al risveglio o, ad esempio, dopo un viaggio in auto con il finestrino aperto, il cane tende a lacrimare.

Per finire zampe e unghie vanno periodicamente controllate in particolare dopo le passeggiate, per assicurarsi che non si siano incastrati sporcizia o dei corpi estranei e che le unghie non abbiamo raggiunto una lunghezza non idonea

Esporlo al fumo passivo

cane e fumo
Cane e fumo passivo.(Foto AdobeStock)

Gli effetti del fumo passivo è qualcosa di molto nocivo e tossico per i nostri animali domestici. Quando questo si appoggia sul pelo del cane, l’animale leccando noi, i nostri vestiti, la nostra e la propria pelle, assorbe particelle tossiche, irritanti e anche cancerogene; nicotina, monossido di carbonio e di azoto e catrame sono alcune di queste, oltre al fatto che può respirare il fumo.

Il contatto diretto comporta il rischio di malattie per i nostri animali domestici. L’ideale sarebbe rispettare gli altri, fra cui anche il nostro cane e non fumare in sua presenza o comunque non disporlo direttamente al fumo, svuotare sempre tutti i posacenere e lavarsi sempre le mani dopo che si è toccato una sigaretta o un sigaro.

Potrebbe interessarti anche: La polmonite nel cane: le cause, i sintomi e il trattamento

Raffaella Lauretta