Home Cani La guida per l’arrivo del cucciolo di cane: tutti i suggerimenti

La guida per l’arrivo del cucciolo di cane: tutti i suggerimenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07
CONDIVIDI

La guida per l’arrivo del cucciolo di cane, un manuale di consigli utili per poter affrontare i primi giorni subito dopo l’adozione di un tenero cucciolo.

cane
La guida per l’arrivo del cucciolo di cane in casa. (Foto Pixabay)

Potrebbe sembrare banale ma adottare un cucciolo non è una cosa da trattare con superficialità. Pensare cosa potrà mai esserci di così complicato non è certo l’atteggiamento giusto. Sicuramente presi dall’entusiasmo dell’arrivo del cucciolo, potremmo sottovalutare la cosa e sbagliare proprio il primo approccio.

Ecco perché, certi che una guida per l’arrivo del cucciolo di cane possa essere utile e indispensabile, nei prossimi paragrafi cercheremo di dare alcuni consigli sul come affrontare l’evento nel migliore dei modi.

La guida per l’arrivo del cucciolo di cane

cane
Cucciolo di cane all’arrivo in casa.(Foto Pixabay)

Adottare un animale domestico è un gesto meraviglioso, uno dei più bei regali che tu possa fare a te stesso e all’animale. Nel tempo potrai notare che meravigliosi cambiamenti abbia potuto apportare alla tua vita, un pensiero costante, fatto di preoccupazione sicuramente ma ripagato da un amore sconfinato.

La scelta poi se adottare un cane o gatto è tutta tua, lascia decidere il tuo cuore, ma in merito a come affrontare questa adozione, compresi i primi giorni con il tuo animale domestico del cuore, cerca di seguire una guida per l’arrivo del cucciolo di cane, per non farti trovare impreparato all’evento ed essere in difficoltà davanti alle prime esigenze del nuovo arrivato in famiglia.

Potrebbe interessarti anche: Sondaggio cane o gatto: la maggioranza sceglie Fido, come compagno di casa

Trasporto del cucciolo

Quando pensiamo di portare a casa un cucciolo raccolto per strada o preso in un allevamento, bisogna ricordarsi di provvedere all’acquisto di un trasportino. Come abbiamo potuto leggere in un nostro articolo precedente, ovvero “Abituare il cane al trasportino”, queste gabbiette comodo e molto utili, servono per poter trasportare l’animale in ogni spostamento che abbiamo intenzione di fare, che sia esso breve o una vacanza.

Logicamente il trasportino per il cane deve essere a norma di legge e rispettare quindi tutti i criteri per poter effettuare un viaggio in tutto tranquillità. Inoltre è importante sapere che esistono diverse misure del trasportino e deve essere scelto in base alle corrispondenti misure del cane. Ricordiamoci che è importante rispettare le misure del trasportino senza rischiare che il tuo cane possa farsi male o danneggiare il trasportino stesso.

Potrebbe interessarti anche: Abituare il cane al trasportino adatto: le mosse giuste

Benvenuto

L’ingresso del cucciolo nella propria vita è una situazione molto emozionante sia per noi che per l’animale, solo che il cane ha anche una sensazione di paura, per l’animale è tutto nuovo, non conosce il posto e neanche le persone.

Certo non ci metterà molto ad ambientarsi ma inizialmente sarà molto intimorito dal tutto e in questa situazione dovrai essere delicato e dolce con lui, accarezzandolo il più possibile. Inoltre sarà molto premuroso e utile da parte tua, preparare anche la casa per l’accoglienza del cane, avendo cura di seguire alcune norme di sicurezza come:

  • mettere in un posto sicuro e lontano i detersivi e le sostanze tossiche per il cane;
  • eliminare a fuoriuscita dei cavi elettrici;
  • nascondere oggetti piccoli che può ingoiare;
  • eliminare le piante nocive per il cane (azalee, oleandri, stelle di Natale, edera).

Potrebbe interessarti anche: Incidenti domestici del cane: come evitarli e rendere la casa più sicura

Oggetti utili e il cibo

Oltre al trasportino come abbiamo precedentemente spiegato, nel momento in cui farete il vostro ingresso con il cucciolo, in casa avrete bisogno di altri accessori per poter assicurare tutta la comodità e il benessere del nuovo arrivato. Nella guida per l’arrivo del cucciolo di cane sono previsti degli accessori fondamentali che sono:

  • ciotole in acciaio inossidabile per il cibo e per l’acqua;
  • cuccia o branda;
  • collarino leggero e guinzaglio;
  • alimentazione completa di alta qualità per i cuccioli;
  • biscottini premio per le fasi dell’addestramento;
  • shampoo e spazzola per la sua igiene.

Scelta del nome

La scelta del nome del cane è qualcosa di molto personale, ognuno è libero nei limiti della decenza, di dare il nome che più desidera per il proprio cane. I consigli che ci sentiamo di dare sono semplici, dare il nome al cane composto da sole due sillabe, fa in modi che il cane lo memorizzi velocemente e ciò rende il tutto più semplice per l’addestramento.

Un altro consiglio è quello di utilizzare sempre e solo il nome per attirare la sua attenzione e richiamarlo a sé, in quanto dare diversi nomignoli al cane non può che confondere l’animale.

Potrebbe interessarti anche:Insegnare al cane il suo nome: i trucchi più efficaci

Pianificazione delle vaccinazioni

Le vaccinazioni del cane sono molto utili per proteggere l’animale da malattie che possono essere mortali e per garantirgli il benessere e una buona qualità di vita con voi e la vostra famiglia. Perciò si capisce quanto importante possa essere la vaccinazione. Esistono però vaccinazioni obbligatorie e altre facoltative.

Sarà il veterinario a poter consigliare, a seconda della zona, dello stile di vita del cane e di eventuali viaggi in previsione, quale altra vaccinazione sia opportuno fare. Per scongiurare inutili rischi, gli esperti consigliano di fare un vero e proprio calendario della pianificazione delle vaccinazioni annotato sul libretto personale dell’animale.

Potrebbe interessarti anche:Obblighi del proprietario di un cane: il vademecum del padrone perfetto

La cura

La cura del cane è un aspetto fondamentale per il benessere dell’animale e non va per niente sottovalutato è importante tanto quanto l’affetto. Per cura intendiamo tutto ciò che riguarda il cane, dalle attenzioni nostre al trattamento secondo la legge.

Ragion per cui sarà fondamentale anche far introdurre un microchip che possa contenere tutte le informazioni utili nel caso il cane si dovesse perdere. Per cura del benessere invece si intende tutto ciò che può far stare bene il cane e la cura del corpo, come:

  • la cura dei denti: i denti del cane come quelli dell’uomo vanno spazzolati tutti i giorni, in quanto anch’essi tendono a formare il tartaro e la placca. L’accumulo di tartaro è, di gran lunga la patologia del cavo orale più frequente nei cani adulti. Occorre perciò evitare la permanenza di eventuali detriti alimentari su denti e gengive. In questo senso, un alimento di tipo secco è senz’altro più indicato. Esistono comunque prodotti specifici anche naturali che possono efficacemente aiutare a prevenire i problemi dentali.
  • la cura degli occhi: gli occhi in generale sono organi molto delicati per l’uomo come pure per gli animali. Gli occhi devono essere puliti quotidianamente con una soluzione fisiologica ed un panno d cotone sterilizzato. Strofinare delicatamente all’esterno e tamponare negli angoli dell’occhio del cane.
  • la cura delle orecchie: la pulizia delle orecchie del cane anche deve essere quotidiana, poiché bisogna fare molta attenzione che il canale uditivo dell’animale rimanga sempre asciutto, onde evitare otiti e la formazione di parassiti. L’utilizzo di un panno asciutto e sterilizzato è l’ideale per una corretta igiene.
  • la cura del pelo: per quanto riguarda bagno, bisogna farlo almeno 2 volte all’anno con uno shampoo apposito per liberarlo dai peli morti. Poi anche in merito alla razza del cane bisogna regolarsi sia per la frequenza delle spazzolate che per il bagno.                                                                  A prescindere che il cane debba essere spazzolato quotidianamente, un occhio in più bisogna averlo per i cani di razza a pelo lungo. Ricordiamo che spazzolare il cane torna utile anche per poter valutare la presenza di parassiti sul corpo dell’animale.

Potrebbe interessarti anche:Rimedi naturali per il pelo del cane: come prendersene cura

Raffaella Lauretta