Home Cani Salute dei Cani Mal di schiena nel cane: sintomi, cause, rimedi e prevenzione

Mal di schiena nel cane: sintomi, cause, rimedi e prevenzione

CONDIVIDI

Il mal di schiena nel cane è un problema più frequente di quanto si possa immaginare: ecco come riconoscerlo, quali sono le cure e come prevenirlo.

mal di schiena nel cane
Il mal di schiena nel cane: tutto quello che c’è da sapere (Foto Pixabay)

I cani soffrono frequentemente di mal di schiena, un problema molto fastidioso che in alcuni casi è spia di patologie più serie come l’ernia discale.
In particolare, a soffrire di dolori lombari sono i cani condrodistrofici, ossia quelli con la schiena lunga: pensiamo, ad esempio, al Bassotto Tedesco, al Bulldog Francese, al Barboncino e al Boxer.

Il dolore alla schiena può avere tante cause differenti, provoca dei sintomi ben precisi ed è importante sapere come riconoscerlo, per aiutare il cane con rimedi specifici o attraverso un’opportuna prevenzione.

Quando il cane ha mal di schiena: cause, sintomi e cura

mal di schiena nel cane
Cause, sintomi e rimedi per il mal di schiena nel cane (iStock Photo)

Il dolore alla schiena nei cani può avere cause differenti: dalla presenza di osteofiti (piccole formazioni ossee) tra una vertebra e l’altra, alla presenza di ernie al disco, passando per malformazioni congenite della colonna vertebrale.

Ciascuna di queste cause specifiche di mal di schiena nel cane ha delle caratteristiche particolari e va trattata in modo adeguato: scopriamo le più diffuse tipologie di dolore alla schiena nei cani e le loro caratteristiche.

Ernie discali nel cane

L’ernia discale è caratterizzata dallo spostamento del disco intervertebrale tra due vertebre della colonna del cane: questa posizione innaturale del disco provoca una compressione dolorosa del midollo spinale ed è per questo che il cane accusa mal di schiena.

Esistono differenti tipologie di ernia al disco nel cane:

– Ernia discale tipo Hansen 1, particolarmente frequente nei cani di piccola taglia, vede la degenerazione progressiva del disco intevertebrale fin da quando il cane è ancora un cucciolo. Inizialmente non ci sono sintomi, poi inizia un dolore molto acuto spesso a seguito di un movimento brusco oppure di un trauma. L’ernia del disco tipo Hansen 1 può degenerare fino a portare il cane alla paralisi e spesso la soluzione è un intervento chirurgico.

– Ernia discale tipo Hansen 2, più diffusa tra gli esemplari di taglia grande, può avere uno sviluppo graduale oppure presentarsi in forma acuta. La causa di questo tipo di ernia al disco è lo spostamento del disco intervertebrale, che può portare il cane a progressiva paralisi. La soluzione, anche in questo caso, è solitamente un intervento di tipo chirurgico.

Il cane che soffre di mal di schiena dovuto a ernia al disco presenta una serie di sintomi, tutti riconducibili al dolore:

– incurva la schiena verso l’altro (cifosi),
– ha difficoltà di movimento e spesso rifiuta di spostarsi,
– zoppica con una delle due zampe posteriori o si trascina la zampa,
– è abbattuto e si rifiuta di fare cose che prima amava fare, come salire sul divano oppure in macchina,
– tiene sempre la testa bassa e la groppa basse,
– presenta tremori di varia intensità.

Man mano che la situazione peggiora, inoltre, i cani colpiti da ernia discale presentano perdita della coordinazione muscolare, riduzione della capacità motoria, scarsa sensibilità delle zampe posteriori e incapacità a urinare.

Se il cane presenta questi sintomi è fondamentale portarlo dal veterinario per una visita approfondita, che spesso richiede anche l’intervento di un veterinario specialista fisiatrico e indagini approfondite con TAC e risonanza magnetica.

muscoli del cane elenco
Schiena del cane (iStock Photo)

Mal di schiena nel cane per discospondilite

La discospondilite è una patologia della colonna vertebrale che deriva da un’infezione batterica o fungina, che attacca i dischi intervertebrali causando conseguenze molto gravi che, in alcuni casi, possono portare al decesso del cane.

L’infezione è causata da agenti patogeni che sono già in circolo nell’organismo dell’animale, oppure che vengono inalati o ingeriti dal cane in un corpo estraneo.
La discospondilite attacca le parti ossee della colonna vertebrale e ne causa una progressiva e pericolosa disgregazione.

Per prevenire la discospondilite è fondamentale fare attenzione a infezioni pregresse e a contaminazioni da corpi estranei come possono essere ad esempio i forasacchi. Inoltre, è consigliabile tenere sempre sotto controllo le lesioni della bocca del cane che possono veicolare germi e batteri, come quelli di cui si compone il tartaro.

Potrebbe interessarti anche >>> Malattie della bocca del cane: sintomi, cause e cura

I sintomi di questa infezione sono molto variegati e rendono la discospondilite difficile da individuare: si va da infezioni urinarie a febbre, da dolori al ventre a paralisi della schiena, passando per zoppia e modifiche nel comportamento.

L’unico modo per diagnosticare correttamente la discospondilite nel cane è rivolgersi al veterinario, che effettuerà radiografia, TAC ed esami del sangue e delle urine. La cura è di tipo farmacologico, con antibiotici specifici a seconda dell’infezione.

Cani con spondilartrosi

La spondilartrosi è una malattia della colonna vertebrale che si presenta molto spesso in cani di media e grossa taglia, con picchi di frequenza nel Pastore Tedesco e nel Boxer.
E’ causata dalla formazione di escrescenze ossee lungo ila colonna vertebrale, che comportano piccoli traumi soprattutto a livello toracico e lombare.

I sintomi della spondilartrosi sono solitamente la presenza di forte dolore alla schiena nel cane, mentre la diagnosi può essere effettuata tramite radiografia.
Patologia meno grave delle precedenti, può essere curata con farmaci antidolorifici e fisioterapia.

Come prevenire il mal di schiena nel cane?

muscoli del cane anatomia elenco
Esercizi muscolari e altri metodi di prevenzione (iStock Photo)

La prevenzione è fondamentale per tanti problemi di salute del cane: i metodi di prevenzione del mal di schiena, in particolare, sono utili anche per evitare la comparsa di altri problemi di salute come la displasia delle anche.

Fin da cucciolo, è fondamentale evitare che il cane faccia giochi troppo violenti, che salti troppo in alto e che si muova su pavimenti scivolosi e scale troppo ripide. Inoltre, è utile scegliere la pettorina anzichè il collare e insegnare prima possibile al cane a non tirare quando lo si porta al guinzaglio.

Infine, proprio come accade anche per gli esseri umani, la buona salute della schiena dei cani passa anche e soprattutto attraverso una muscolatura forte e ben allenata: ottimi gli esercizi di streching, ma anche giocare in acqua e nuotare sono attività sportive utili a tenere in forma la muscolatura del cane.

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI