Home Cani Salute dei Cani Microftalmia nel cane: cause, sintomi e terapia

Microftalmia nel cane: cause, sintomi e terapia

La microftalmia nel cane è una malattia congenita che colpisce gli occhi di Fido. Vediamo insieme di cosa si tratta.

microftalmia cane
(Foto Adobe Stock)

La microftalmia è una patologia congenita rara che può colpire il nostro amico a quattro zampe. Il cane che presenta questa malattia presenta un occhio più piccolo rispetto all’altro o anche entrambi gli occhi più piccoli rispetto alle dimensioni normali.

Nonostante la microftalmia non sia una patologia così comune, sarebbe opportuno riconoscerla. Vediamo quali possono essere le cause e le conseguenze della microftalmia nel cane.

Microftalmia nel cane: cause e sintomi

La microftalmia, come detto precedentemente è una patologia congenita, ossia presente fin dalla nascita.

cani ansia alano
(Foto Pixabay)

Questa malattia può essere visibile o meno visibile. Esistono vari gradi di gravità di microftalmia, la più grave è l’anoftalmia, ossia l’assenza totale dell’occhio.

Oltre alla causa di tipo genetico, questa rara patologia può presentarsi anche se il cane presenta i seguenti disturbi:

  • Carenza di vitamina A;
  • Infezioni uterine;
  • Altre malattie genetiche;
  • Tossicità causata da farmaci;
  • Encefalopatia.

Potrebbe interessarti anche: Gli 11 farmaci umani più letali che fido può ingerire

Esistono razze di cani più soggette a soffrire di microftalmia, come:

Inoltre anche il Dalmata può contrarre la microftalmia che spesso viene associata alla sordità.

I principali sintomi di tale patologia, oltre alla presenza di un occhio o entrambi gli occhi più piccoli, sono:

  • Cornea poco sviluppata;
  • Orbita di piccole dimensioni;
  • Rima palpebrale piccola;
  • Raramente cecità dell’occhio colpito.

Potrebbe interessarti anche: Come capire se il cane non vede bene: individuare i problemi alla vista

Microftalmia nei cani: diagnosi e terapia

Come per ogni altro tipo di malattia, per diagnosticare la microftalmia nel cane bisogna portare quest’ultimo dal veterinario.

border collie razze compatibili cani
(Foto Pixabay)

Lo specialista può verificare la presenza della patologia solo grazie ad un esame istologico del tessuto.

Purtroppo non è presente nessuna cura per la microftalmia. Solo nel caso in cui la malattia causi problemi a Fido, sarebbe possibile rimuovere il bulbo oculare e sostituirlo con una protesi.

Tuttavia sarà lo specialista a consigliare tale procedura quando per lui ci sarà il bisogno di procedere con l’intervento.

L’unico modo per evitare che un cane possa soffrire di microftalmia è evitare di far riprodurre cani che presentano già questa patologia.

Marianna Durante