Home Curiosita Organizzare la casa per il gatto: sicurezza, felicità e benessere

Organizzare la casa per il gatto: sicurezza, felicità e benessere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34
CONDIVIDI

Organizzare la casa per il gatto, una soluzione comoda e sicura per il tuo animale domestico. Vediamo quali sono i punti fondamentali.

gatto in casa
Organizzare la casa per il gatto, una soluzione comoda e sicura per te e per il tuo animale domestico.(Foto AdobeStock)

Quando si decide di adottare o comprare un gatto sia esso adulto o cucciolo, messo da parte l’entusiasmo per il nuovo arrivato, occorre organizzare la casa per il gatto. Cosa si intende per organizzare la casa? Predisporre l’appartamento nel migliore dei modi per accogliere il nuovo membro in famiglia. Il gatto come tutti gli animali domestici ha bisogno di essere protetto e soprattutto di sentirsi sicuro nel suo nuovo ambiente.

Il gatto cucciolo o adulto che sia è un animale molto curioso, ragion per cui bisognerà fare attenzione a dove si mettono le cose, in particolar modo quelle che possono nuocere alla sua salute. Inoltre per il benessere dell’animale non dobbiamo pensare solo alla sua sicurezza ma anche al suo svago.

Se siamo abituati a tenere la casa in ordine e sempre pulita, dimenticatevela! Vivere con un animale in casa, in questo caso il gatto, è un continuo raccogliere pelo morto dal pavimento ed è un continuo inciampare nei suoi giocattoli. Niente paura tutte le attenzioni che ora andremo ad elencare per il tuo gatto, stanne certo che il tuo micio saprà ricambiarti con tanto affetto.

Organizzare la casa per il gatto

gatto in casa
Organizzare la casa per il gatto è un po’ come organizzare la casa pronta ad accogliere dei bambini.(Foto AdobeStock)

Organizzare la casa per il gatto è un po’ come organizzare la casa pronta ad accogliere dei bambini. Questo animale e così tanto curioso e vivace che allo stesso tempo può diventare pericoloso. Da un lato c’è bisogno di rendergli l’ambiente tanto ospitale e dall’altro c’è bisogno di renderlo molto sicuro.

In ogni caso ciò che importa è che sia una casa pronta ad accoglierlo e piena di tanto amore da donargli. Nei prossimi paragrafi vedremo con più precisione scendendo nei dettagli, come organizzare la casa per il gatto che abbiamo deciso di prendere con noi.

Potrebbe interessarti anche:Come impedire al gatto di scappare dalla porta di casa

Proteggere i balconi

Non tutte le case hanno la fortuna di avere un giardino magari anche piccolo dove il gatto può uscire a prendere area e andare ad esplorare il territorio ogni qualvolta si risveglia il felino selvatico che è in lui. Qualcuno però si ritrova ad avere dei balconi, dove il gatto ha libero accesso ed essendo fortemente curioso, è molto interessato a ciò che accade intorno a lui.

Ecco perché non perderà occasione di affacciarsi, sporgendo il corpo e la testa dal balcone. Tutto quello che puoi fare per salvaguardare la vita del tuo animale domestico è mettere in sicurezza il balcone, magari mettendo una rete metallica che impedisca al gatto di cadere giù.

In alternativa puoi prendere un patio prefabbricato per gatti, esistono diverse soluzioni, puoi fare una ricerca per trovare il modello che si addica meglio alle esigenze del tuo animale. Cerca di non sottovalutare il problema, pensando che il gatto non è stupido da gettarsi giù. Infatti non lo è potrebbe cadere per distrazione magari mentre insegue un insetto e potrebbe farsi realmente male se non addirittura morire.

Attenzione ai detersivi

La prima abitudine da prendere quando si ha un animale domestico in casa, in particolare un gatto che tende a saltare e ad arrampicarsi ovunque, è quella di nascondere o metter in ripostigli ben chiusi, i prodotti dedicati alla pulizia della casa e della persona. Questi prodotti sono altamente tossici per gli animali e allo stesso tempo possiedono profumi da cui questi vengono attratti e un po’ la curiosità un po’ l’odore, l’animale potrebbe avvelenarsi.

Purtroppo le nostre case sono davvero piene di questi prodotti tossici per il gatto. Perciò attenzione a dove lasciate i detergenti e nel caso l’animale dovesse ingerirlo chiamare subito il veterinario ed evitare di indurre il gatto a vomitare.

Potrebbe interessarti anche: Le piante che faranno la gioia del nostro gatto, in casa e non solo

Coprire i cavi elettrici

Coprire i cavi elettrici, questa attenzione richiama un po’ quella fase dei bambini quando hanno l’abitudine di infilare le dita nei buchetti delle prese della corrente. In questo caso il gatto invece ha l’abitudine di mordicchiare tutto ciò che nei suoi pressi e purtroppo non solo, in quanto i cavi elettrici la maggior parte delle volte sono ben nascosti ma al gatto non si nasconde nulla.

Puntualmente il felino è in grado di infilarsi dietro qualsiasi mobile e tirar via tutti i cavi. Non c’è modo di farlo smettere, l’unica cosa che si può fare onde evitare danni e incidenti, è nascondere i fili tramite una canalina o fare un sistema che prevede i cavi all’interno dei muri.

Eliminare le piante tossiche

Il gatto ama rosicchiare qualsiasi cosa e assolutamente non si lascia scappare nemmeno le piante. Questi organismi viventi sono un importante alimento complementare per il gatto di casa, ma alcune possono danneggiare la salute del nostro animale e addirittura ucciderli.

Alcuni esempi di piante tossiche sono: il giglio, tulipano, narciso, cycas revoluta, azalea, oleandro, rododendro, ciclamino, lillà, crisantemo, mughetto, gelsomino, vischio, stella di Natale e altre. Esistono però anche tante piante piene di fibre non tossiche che aiutano il felino ad espellere i boli di pelo, che il gatto ha l’abitudine di ingoiare pulendosi il corpo.

Potrebbe interessarti anche:Piante velenose per il gatto: quali sono e come riconoscerle

Predisporre tiragraffi e giochi

Quando si decide di avere un gatto in casa non si può solo pensare alla sua sicurezza. Il gatto è un animale che ha bisogno di muoversi giocare, affilare le unghie, di essere stimolato mentalmente e fisicamente, per quanto ci possa sembrare più indipendente del cane e che ci possa portar via molto meno tempo, ciò non esclude che ad un certo punto ha bisogno di noi. Ragion per cui non dimentichiamo di provvedere all’acquisto di tiragraffi per gatti e giochi idonei alla sua età.

I tiragraffi quelli grandi rappresentano dei veri e propri parco giochi, spesso sono composti da materiali diversi, che incuriosiscono l’animale e inoltre quelli in cartone sono molto utili per le unghie del gatto, aiutandolo a far lavorare di più altri muscoli rispetti ai soliti. Molti invece sono i giochi per gatti, disponibili nei negozi specializzati, la scelta è davvero vastissima, a partire dai classici topolini in gomma fino a giochi utili a stimolare l’intelligenza dell’animale.

Lavatrici

Solo chi già possiede un gatto, sa che questo animale non ha limiti. Ciò che tu a stento riesci a pensare il gatto lo sta appena mettendo in pratica. Fra le tante, dobbiamo fare particolarmente attenzione a non lasciare l’oblò della lavatrice aperto, il gatto potrebbe farvela sotto al naso e introdursi all’interno, nonostante la presenza dei panni. Non è la prima e non sarà l’ultima volta che si sente di un gatto che è stato lavato e centrifugato nella lavatrice. Ricordiamoci che quasi sempre questi incidenti domestici non evolvono con un lieto fine.

Cassetti e mensole

Come è ben noto il gatto domestico discende dal gatto selvatico e in quanto tale ama osservare il mondo dall’alto, un po’ perché teme gli agguati un po’ perché li fa. Organizzare la casa per il gatto, vuol dire anche arredarla in un certo modo, ossia bisognerà calcolare di dover aggiungere come elemento di arredamento anche qualche mensola e diversi cassetti, dove il felino si possa arrampicare e fare anche lunghi sbalzi per passare da un lato all’altro. Ricordiamoci che un gatto può saltare da 5 a 7 volte la propria altezza, quindi prendete come riferimento queste misure per decidere dove posizionare le mensole o scalette.

Cartoni, scatole

Quello che c’è di buono è che il gatto per divertirsi non ha bisogno di grandi cose, questo animale si accontenta semplicemente di qualche scatola di cartone per passare ore a giocarci, ma anche un nascondiglio dove sentirsi al sicuro e tranquillo, o perché no provando anche a distruggerla, ma d’altronde è questo il suo passatempo preferito.

Potrebbe interessarti anche: Al gatto piacciono le scatole: i diversi motivi di questa attrazione

Raffaella Lauretta