Home Curiosita La tigre di Taiwan, animale sacro cinese: caratteristiche, storia e mitologia

La tigre di Taiwan, animale sacro cinese: caratteristiche, storia e mitologia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:46
CONDIVIDI

Tra i culti più antichi e famosi di Taiwan, uno onora una divinità felina. Conosciamo la sacra tigre di Taiwan, e le sue origini.

Tigre (Foto Flickr)
La sacra tigre di Taiwan è un culto molto sentito. (Foto Flickr)

Quando si visita Taiwan, una piccola isola della Cina, la prima cosa che salta all’occhio è che le tigri sono davvero ovunque. Certo, solitamente la associamo alla produzione i materiale elettronico, ma in realtà questa regione è molto di più. Non tanto perchè le tigri hanno effettivamente vissuto in quest’isola – seppur molto diverse dalle altre feroci tigri asiatiche – ma quanto per il fatto che vengono utilizzate come ispirazione per tante statue di divinità e decorazioni che vogliono onorare la sacra tigre di Taiwan. Numerosi templi hanno piccole nicchie dove si possono trovare questi animali, per cui le persone portano anche offerte.

Potrebbe interessarti anche: 50 curiosità sulla tigre: fatti poco noti e storie bizzarre su questo felino

La tigre di Taiwan

Tigre Taiwan Pinterest
Decorazioni con tigri e dragoni a Taiwan (Foto Pinterest)

La sacra tigre di Taiwan viene rappresentata molto spesso in questa isola, un po’ dappertutto, ed è una caratteristica molto radicata della religione cinese popolare nell’isola. Il termine “religione popolare” fa riferimento a quelle abitudini e istituzioni che non fanno parte delle religioni ufficiali (come il buddismo o il taoismo). I templi sono dei centri importanti per la comunità, anche nella Taiwan attuale, per affari spirituali e secolari.

Lanterna cinese tigre
Lanterna cinese a forma di tigre (Foto Flickr)

Il villaggio di Hsinkang, con il famoso tempio Fengtiangong è il centro dell’insediamento principale, dove conducono direttamente le strade centrali di ogni villaggio e città dell’isola, dette Zhongshan lu. Questo tempio maestoso, con tetti a coda di rondine, e raffinate ceramiche Koji, è dedicato alla dea Mazu, la divinità più importante dell’attuale Taiwan secondo molte persone.

Ma oltre al tempio di Mazu, questo villaggio ha un’altra figura interessante da offrire: un dio tigre, che non viene posto nella nicchia sotto l’altare, ma viene posto proprio sul tavolo (l’altare). Questo dio è in effetti un Generale Tigre (una posizione importante nel pantheon delle divinità cinesi), cui è dedicato addirittura un altare personale nel tempio. 

Conosciamo il Generale Tigre

Una statuina del Generale Tigre
Una statuina del Generale Tigre (Foto Pinterest)

La figurina più antica di quella divinità è molto diversa dalle sue successive raffigurazioni, e nell’aspetto non sembra tanto una tigre, quanto piuttosto una civetta. Le rappresentazioni più recenti di questa tigre vengono dipinte, con strisce e denti. Ma per venire incontro ai turisti e all’immaginario comune “più carino”, vengono prodotti anche graziosi gadget, portachiavi e addirittura figure comiche di questa sacra tigre di Taiwan.

Un dettaglio interessante presente in queste immagini è che la tigre è di solito rappresentata con una corona fatta con due rami fioriti dorati, corona che la leggenda dice le sia stata data dall’imperatore in persona. Le statue di tigri sono disponibili in diverse dimensioni nei negozi e nei mercati, partendo da quelle tascabili, fino anche ad alcune più intese come come “oggetti divini” e alte circa 15 cm, realizzate in legno e dipinte con cura.

Come accennato, solitamente le divinità tigre sono visti come aiutanti per le divinità, ma il Generale Tigre di Hsinkang ha invece delle funzioni specifiche. Sono funzioni per lo più di natura protettiva per la comunità, specie per il suo tempio. Ogni volta infatti che la dea Mazu è in giro a controllare il suo territorio,  la tigre la precede per esplorare il suo percorso.

Il dio tigre di Taiwan, inoltre, serve a proteggere la comunità da malattie e spiriti maligni. Essa si prende cura in particolare dei bambini, per proteggerli da malattie molto gravi (come la parotite). E, secondo un detto locale, questa divinità attira la ricchezza richiamandola con uno schiocco.

La popolarità del Generale Tigre di Taiwan viene dall’antichità ed è comprensibile grazie alla sua presenza in numerosi proverbi locali. Inoltre, la Tigre Generale di Hsinkang è legata al culto locale di Mazu, tanto da diventare ormai la seconda divinità più importante venerata a Fengtiangong (in queste zone, solitamente i templi pubblici ospitano più divinità).

Potrebbe interessarti anche: Animali sacri nel mondo: credenze e simbologie

L’adorazione della tigre seduta sul tavolo

anno tigre cinese
Rappresentazioni per l’anno cinese della tigre (Foto Flickr)

La caratteristica che rende unico il Generale Tigre di Hsinkang è che viene adorato mentre è seduto su un tavolo. Qual è la ragione? Ci sono principalmente due storie diverse, che spiegano l’origine di questa credenza, entrambe legate alla storia locale e all’importanza del Generale Tigre. 

Secondo la versione più “sobria”, alla tigre fu permesso di trasferirsi nel Fengtiangong per gratitudine. Verso la fine del 1700, Hsinkang subì gravi inondazioni da un fiume vicino, che durarono quattro anni, tanto da distruggere varie parti del tempio di Mazu. In questo periodo e fino alla ricostruzione del tempio, tutte le immagini ed i documenti di Mazu furono salvati dal Dio della Terra locale, che li salvò portandoli nel suo santuario. 

E quello stesso santuario della Terra fu in seguito trasformato in una stazione di polizia durante il periodo coloniale giapponese. Per ringrazialo, Mazu non solo ospitò il Dio della Terra nel suo tempio, ma anche il Generale Tigre, che era suo ospite. Come dimostrazione di rispetto per questa generosità, d’ora in poi la tigre venne adorata su un altare.

La seconda storia è molto più interessante, e viene raccontata molto più spesso dai locali. Questa storia fa riferimento a una popolare raccolta di racconti. Secondo questi racconti, l’imperatore della dinastia Qing, Jiaqing (governo 1796-1820), era in viaggio, da giovane, per visitare l’intera Taiwan, in modo anonimo per non essere riconosciuto.

Tigri della Cina del sud
Tigri della Cina del sud (Foto Flickr)

Un giorno, mentre si trovava di passaggio nell’antica città di Bengang, il giovane signore fu perseguitato da incubi di orribili demoni. All’improvviso, apparve una creatura sconosciuta che scacciò questi demoni. In seguito, il giovane signore e il suo seguito arrivarono al santuario del dio della Terra. 

Qui, il signore riconobbe il dio tigre come la creatura dei suoi sogni, che lo aveva salvato. Gli conferì il prestigioso titolo di “Tigre Eccezionale” e le regalò i rami di fiori dorati. A causa di questo riconoscimento imperiale, il Generale Tigre fu quindi posto su un altare per essere adorato.

Le storie di questa raccolta non sono veritiere, poiché l’imperatore non visitò mai Taiwan nella realtà. Ma ovviamente le persone del posto amano raccontare queste storie antiche e usarle come prova dell’autenticità del culto locale. Dopotutto, il Dio Tigre ha una lunga storia in cui ha usato i suoi poteri per aiutare la popolazione, tanto da avere una continua adorazione. 

F. B.