Home Curiosita Razze di gatti che tollerano gli sconosciuti: i mici meno scostanti

Razze di gatti che tollerano gli sconosciuti: i mici meno scostanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:03
CONDIVIDI

Si sa che i felini non sono facili da avvicinare all’inizio. Ma ci sono alcune razze di gatti che tollerano gli sconosciuti più delle altre, e fanno più velocemente amicizia.

gatti che tollerano gli sconosciuti
Razze di gatti che tollerano gli sconosciuti (Foto AdobeStock)

Molti gatti, di fronte all’avvicinarsi di umani sconosciuti, sono piuttosto timidi o indifferenti, se non addirittura così impauriti da scappare e nascondersi. Altri mici, più amichevoli, sono curiosi e magari si avvicinano per giocare a questi nuovi ospiti. Ci sono delle razze di gatti che tollerano gli sconosciuti un po’ più delle altre, sono più socievoli e non aggressivi, e anche molto affettuosi. Certo, un gatto che fin da cucciolo è stato abituato a molte persone diverse – di qualunque razza esso sia – avrà di certo un carattere molto più facile e amichevole verso le persone che non conosce ancora.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti più affettuosi: 9 specie di felino

I gatti che tollerano gli sconosciuti

Il gatto che lecca i suoi padroni
Alcuni gatti tollerano gli sconosciuti molto più di altri. (Screenshot Instagram)

Bengala

bengala
Bengala. (Foto Pixabay)

Il gatto Bengala può rientrare nelle razze di massima tolleranza verso gli sconosciuti. Ma non è tanto una vera e propria sopportazione verso chi non conosce ancora, è proprio una sana e allegra curiosità. Se arrivano nuove persone a casa, questo micio non ha alcun problema ad avvicinarsi a loro, ed a interagire.

Si tratta anche di una vera e propria reciproca attrazione, con l’aspetto unico di questo gatto, e il suo atteggiamento così vivace (a volte anche troppo). Anzi, in caso si tratti di una persona che non abbia molto amore per i gatti o ne ha paura, o nel caso di un altro animali che è in soggezione verso altri pelosetti, questo comportamento è addirittura eccessivo.

Norvegese delle foreste

gatto norvegese delle foreste
Norvegese delle foreste (Foto Pixabay)

Un gatto dall’indole totalmente rilassata, molto amichevole con gli sconosciuti, e curioso. Tende ad avvicinarsi alle persone che non conosce e ad annusarli. Se l’odore che sente gli/le piace, potrebbe anche saltare in braccio per qualche coccola.

Devon Rex

gatti piccoli
Devon Rex (Foto Pixabay)

Anche questo micio ha una forte tolleranza verso gli sconosciuti. Anzi, il Devon Rex è uno dei più ospitali gatti che si possa trovare in una casa che visitiamo per la prima volta. Si tratta di una razza davvero accomodante con tutti, e adora interagire sia con la sua famiglia di umani che con gli sconosciuti.

La sua mansuetudine è tale da riuscire a coinvolgere spesso anche persone che non amano gli animali – o anche quelli che hanno paura di loro – e integrarsi con loro. Questo lo rende un ottimo gatto per i rapporti sociali, anche in modalità terapeutica, grazie alla sua perfetta predisposizione verso gli esseri umani.

Burmese Europeo

Gatti ideali per i bambini
Burmese Europeo (Foto Unsplash)

Questo micio non ha alcun problema ad accettare di condividere il suo ambiente con degli sconosciuti. Il Burmese Europeo è un gatto molto incline a fare amicizia con gli umani, in modo semplice e senza veri e propri traumi. In realtà con questo micio c’è bisogno di una particolare attenzione, perché potrebbe non comprendere le intenzioni di una persona verso di lui/lei.

Ecco perché è meglio non lasciare interagire questo gatto fuori da contesti consoni, come la propria casa, e senza la supervisione di un adulto responsabile. Si tratta di uno dei gatti che tollerano gli sconosciuti in modo migliore, per cui potrebbe avvicinarsi in modo anche troppo confidente.

Maine Coon

Adottare un Maine Coon
Maine Coon (Foto Unsplash)

Il Maine Coon è un gatto che si può intrattenere volentieri sia con le persone che conosce, quanto con gli sconosciuti, anche se all’inizio, può sembrare riservato quando arriva un nuovo ospite. Questo micio è molto curioso ed espansivo, ma ha bisogno di una prima fase in cui studiare i nuovi arrivati, per poi godersi le coccole.

Addirittura ama essere coinvolto nelle conversazioni, e non ama essere ignorato: potrebbe sdraiarsi in mezzo tra le persone, a sottolineare di essere un qualcosa di molto importante. Tollera anche l’arrivo a casa di manutentori, idraulici, elettricisti, e anzi potrebbe mettersi in qualche modo a disposizione per rendersi utile.

Scottish

scottish fold
Scottish (Foto Unsplash)

Anche lo Scottish è un gatto che non gradisce la solitudine, il che lo porta a non avere problemi verso gli sconosciuti, anche se inizialmente potrebbe mostrare un po’ di diffidenza. Ma con un po’ di socializzazione da cucciolo (fin dai primi mesi di vita), saprà sviluppare una certa complicità verso le persone, almeno in casa. Inoltre, verso gli sconosciuti non sono assolutamente aggressivi, il che rende molto facile la socializzazione.

Siamese

Vivere con un siamese
Siamese (Foto Unsplash)

Un gatto molto coinvolgente, anche con gli sconosciuti, soprattutto in casa. Si tratta di un perfetto padrone di casa, che accoglie con curiosità qualunque umano arrivi, anche mai visto prima. Impara a conoscere le persone cercando un approccio con loro, che conserverà anche nelle future interazioni. Ma è un gatto curioso, è proprio questa curiosità va soddisfatta in poco tempo.

British Shorthair

Come vedono i gatti
British Shorthair (Foto Pixabay)

Il gatto British Shorthair ha una elevata tolleranza verso gli sconosciuti, la sua natura tranquilla limita la sua voglia di interagire con le persone che non conosce sia in casa che in pubblico, in modo che sia adeguata al tipo di relazione. Quando si trova all’aria aperta questo non è un vantaggio, visto che non avrà problemi a avvicinarsi a persone con cattive intenzioni. In casa, è tutto molto più semplice: ha un atteggiamento cordiale verso i nuovi arrivati, senza esagerare.

Abissino

gatto
Abissino. (Foto Pixabay)

L’Abissino non ha una vera e propria voglia di interagire con gli sconosciuti, ma è curioso e gradisce uno scambio di attività con umani al di fuori della sua famiglia. Quindi si trova a un livello medio, per così dire, rispetto agli altri gatti che tollerano gli sconosciuti. Certo, tanto dipende da come ci si pone verso di lui/lei. Ma in generale, è un gatto molto tranquillo, che si incuriosisce quando arriva qualcuno ma non esagera e non si espone troppo.

Siberiano

Siberiano
Siberiano (Foto Unsplash)

A seconda dei contesti, il Siberiano sa adeguarsi agli sconosciuti: sa essere indifferente, mentre a volte invece si prende anche troppa confidenza. Se si tratta di un gatto che non si è integrato perfettamente in un ambiente familiare, può essere incline più verso l’indifferenza, ma spesso vince la curiosità e lo stimolo che lo portano a interagire con chi arriva a casa (e quindi considera accettate all’interno della famiglia). All’aria aperta, però, può dare troppa confidenza agli sconosciuti.

Exotic Shorthair

Exotic Shorthair
Exotic Shorthair (Foto Pixabay)

L’Exotic Shorthair è un gatto molto tollerante verso gli sconosciuti, ma il carattere di questo esotico gatto persiano richiede tanta attenzione. Questo gatto non è adatto alla vita all’aperto: può sviluppare attenzione e fiducia verso persone poco affidabili. Questo micio, infatti, tende a dare confidenza agli sconosciuti e a mettersi nei guai. La cosa migliore è tenerlo in casa, facendogli incontrare nuove persone solo lì: sarà molto accogliente e affidabile.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti più strane al mondo: i mici più inusuali da adottare

Ragdoll

Gatti che amano le coccole
Ragdoll (Foto Unsplash)

Negli ambienti di casa, il Ragdoll può diventare anche un po’ spavaldo quando ci sono degli umani sconosciuti. Mantiene invece un comportamento piuttosto disponibile e aperto verso le persone, restando un po’ diffidente quando si trova all’aperto o dove non ha confidenza e familiarità. In generale, si trova bene davvero con chiunque.

Sacro di Birmania

birmano
Gatto Sacro di Birmania (Foto Unsplash)

Il gatto Sacro di Birmania è un animale mite e non tende ad avere comportamenti inadeguati, specie verso le persone che non conosce e che non fanno parte della sua famiglia. Sa essere accogliente in modo anche eccessivo, specie verso gli sconosciuti che potrebbero non avere buone intenzioni verso di loro. Anche questa razza dagli splendidi occhi blu si trova bene con chiunque.

F. B.