Home Gatti Razze di gatti estroversi: felini alquanto impegnativi

Razze di gatti estroversi: felini alquanto impegnativi

Razze di gatti estroversi esemplari adorabili con un carattere molto espansivo nei confronti degli altri animali e con la loro famiglia umana.

gatti estroversi
(Foto AdobeStock)

Prima di procedere con l’acquisto o l’adozione di un gatto, occorre cercare di capire e analizzare quanto tempo abbiamo da dedicare all’animale che decidiamo di far vivere con noi.

È fondamentale sapere che un gatto, anche se meno impegnativo di un cane, necessita comunque di cure e attenzioni. Ad ogni modo prima di fare il passo, cerchiamo di informarci quali sono le razze più adatte alle nostre necessità.

Tutto ciò serve a sapere con quali siamo tendenzialmente siamo più compatibili, in quanto al mondo esistono davvero tantissime razze con le loro molteplici caratteristiche.

Quelle di cui parleremo oggi sono le razze di gatti estroversi esemplari molto particolari e con caratteristiche differenti da quelle solite di un gatto.

Questo l’elenco delle razze di gatti estroversi:

  • American Wirehair;
  • Burmilla;
  • Chausie;
  • Siamaese;
  • Scottish Fold;
  • Maine Coon;
  • Persiano;
  • Australian Mist.

Razze di gatti estroversi

Per gatti estroversi intendiamo quegli animali che sono tendenzialmente molto più vivaci, giocosi e che amano comunicare le loro emozioni al proprio padrone.

Felini in grado di mostrarsi molto affettuosi e teneri, che hanno bisogno di attrarre la totale attenzione in ogni modo e soprattutto adorano stare in compagnia di altri animali e della propria famiglia umana, in particolar modo i bambini.

American Wirehair

American Wirehair
(Foto AdobeStock)

L’American Wirehair è una razza naturale di gatti di origine americana, per la precisione nello stato di New York. Si tratta di un gatto molto socievole e anche per questo rientra nelle razze di gatti estroversi.

È un gatto provvisto di una forte curiosità verso il mondo che lo circonda e verso gli esseri umani intorno a lui, in particolare quelli che appartengono al suo nucleo familiare.

L’American Wirehair è un gatto vivace, prestante e veloce, con un carattere cordiale e schietto che si lascia amare, in particolare è un ottimo compagno di giochi per i bambini.

Con altri gatti e cani è socievole e giocherellone non si mostra geloso o vendicativo. Ama andare a caccia di piccole prede o di insetti che si introducono in casa o in giardino.

Non è un grande chiacchierone non adora miagolare ma se ha bisogno di attirare l’attenzione, non esisterà a farlo. L’American Wirehair è un gatto di taglia media, con un’altezza che va dai 25 ai 35 cm e un peso che varia tra i 4 e i 7 kg.

Possiede un’ossatura media, una muscolatura robusta e proporzionata, il pelo è flessibile, folto e di lunghezza media nei colori di nero, blu, rosso, crema, bianco, argento o oro.

Burmilla

burmilla malattie comuni
(Foto Adobe Stock)

Il Burmilla è nato negli anni 80, da un Persiano Chinchillà e una Burmese lilla, due gatti appartenenti a una baronessa inglese. Si tratta di un gatto molto affettuoso con gli umani, vivace, giocherellone, intelligente e miagolatore professionista.

Il Burmilla è un gatto adatto principalmente ai bambini piuttosto che per gli anziani. Va d’accordo con cani e gatti preferibilmente di razza diversa dalla sua, anche se tutto sommato ha un carattere equilibrato con tutti.

Il Burmilla è un gatto di media grandezza, con un’altezza che va dai 23 e 35 cm e un peso compreso tra i 4 ed i 7 kg. Possiede una corporatura solida e muscolosa ma purtroppo tende a ingrassare.

Esistono però due varietà di Burmilla, che differiscono per il mantello: la prima a pelo semi-lungo sottile e morbido, la seconda a pelo più lungo e dalla consistenza più doppia.

Per quanto riguarda i colori possiamo trovare esemplari completamente diversi tra loro da quelli “classici” di colore bianco-silver (argento) fino a quelli cioccolato, crema, lilla e rosso.

Chausie

gatto chausie
Chausie.(Foto Adobe Stock)

Il Chausie nasce dall’incrocio tra un gatto domestico e un gatto selvatico originario di alcune regioni dell’Asia Centrale, del Medio Oriente e dell’Africa.

È un gatto che adora il contatto con il proprio umano e le sue coccole. Ha bisogno di giocare molto ed avere stimoli continui essendo molto vivace, intelligente, atletico, pieno di energie e vitalità.

Per questo felino occorrono grandi spazi ma ama però condividerli con altri gatti e anche cani. È un animale molto socievole con gli sconosciuti ed è perfetto per i bambini ma assolutamente inadeguato per gli anziani.

Il Chausie è un gatto di taglia grande, con un’altezza che va dai 40 e 50 cm e il peso varia tra i 6 e 11 kg. Il pelo è corto e i colori si differenziano dal nero al bruno all’argento.

Potrebbe interessarti anche:Razze di gatti che non tollerano i cani: i mici meno adatti alla convivenza

Siamese

vivere con un gatto siamese
(Foto Unsplash)

Il Siamese è originario del Siam (antico nome della Thailandia) discende dal gatto thai ed. Arriva in Europa nel 1880, quando il re del Siam ne regalò due coppie al console inglese.

Si tratta di un gatto che lega molto con il suo amico umano in un modo possessivo e totalmente dipendente. Ama giocare, saltare e miagolare, i suoi miagolii che utilizza per comunicare con i suoi umani, potrebbero riconoscersi tra mille.

Il Siamese è un animale molto facile da addestrare ma necessita di molte cure e attenzioni, rispetto ad altre razze di gatti.

Ragion per cui se c’è interesse verso l’adozione di un gatto Siamese, occorrerà sapere che bisognerà investire molto tempo e parecchie energie, per far in modo che il gatto possa essere felice e soddisfatto.

Il siamese è un gatto di taglia media, con un’altezza di circa 30 cm e un peso di circa 5 kg. Il suo pelo è molto morbido e setoso, con i colori che vano dal bianco al crema con aree più scure (i points) nella zona delle zampe, della coda, delle orecchie e della maschera.

Scottish Fold

gatto scottish fold
(Foto Adobe Stock)

Lo Scottish Fold è un gatto di origini scozzesi e Fold sta “piegato” che fa riferimento alla caratteristica tipica di questa razza, ovvero le orecchie all’ingiù.

Si tratta di un felino che rientra di diritto nelle razze di gatti estroverse in quanto molto socievole e affabile, ma che ha anche tanto bisogno di attenzioni continue.

Si affeziona dal primo momento alla famiglia umana, alla quale si mostra fedele e ben educato. Infatti è un gatto che non combina mai disastri in casa.

Ama molto stare in compagnia e non sopporta sentirsi abbandonato. Accetta e tollera molto bene la convivenza in particolare se viene fatta dal principio con altri cuccioli, lo stesso vale anche con i cani.

È il compagno ideale per i bambini, attenzione però a far capire a questi ultimi che non è un peluche ma un essere vivente. Lo Scottish Fold è un gatto di media taglia con un’altezza di circa 30 e 35 cm e un peso di circa 4 e 6 kg.

Il pelo è corto ed il colore può essere blu/ grigio-ardesia, nero / seal, cioccolato, lilas / lilac, cannella, daino, rosso, bianco.

Maine Coon

maine coon malattie comuni
(Foto Adobe Stock)

Il Maine Coon ha origine non proprio certe ma possiamo dire alquanto misteriose, anche se da molti è considerato la prima razza di gatto di origini americane.

Si tratta di un gatto affettuoso che apprezza molto la compagnia dell’essere umano. Ama giocare, è molto intelligente, curioso, attento e attivo.

Possiede capacità cognitive impressionanti, ha bisogno di un ambiente che gli fornisca i giusti stimoli esplorativi.

Tendenzialmente va d’accordo con gli altri animali e anche con i bambini, a patto di insegnare loro a rispettare i gatti, solo in questo modo la condivisione degli spazi può essere pacifica.

Il Maine Coon è un gatto di taglia grande con un’altezza di circa 25 e 40 cm e un peso di circa 5e 8 kg un corpo massiccio, possente e muscoloso. Il pelo di questo gattone è impermeabile, setoso e soffice ma può essere lungo o semilungo.

Persiano

gatto persiano
(Foto Adobe Stock)

Il Persiano è un gatto originario dell’Asia Minore. Nel 1626 fu importato in Europa da Pietro Della Valle. Si tratta di un gatto amante delle coccole e del gioco.

È molto intelligente, si esprime principalmente con lo sguardo, è molto tranquillo e tollerante, tanto da riuscire bene ad accettare un nuovo compagno, sia della stessa razza che addirittura un cane, sempre se viene abituato sin da piccolo.

Ama la compagnia dei bambini se non sono troppo turbolenti. Il Persiano è perfetto per i soggetti più calmi con cui si esprime al meglio.

Il Persiano è un gatto di media grandezza con un’altezza di circa 30 e 35 cm e un peso 3 e 5 kg tozzo e massiccio.

Esistono due varietà: la doll-face (Persiano tradizionale), dal profilo più rotondo e la flat-face, dal muso più schiacciato e con mento, naso e fronte più allineati verticalmente. ll pelo di questo esemplare è lungo e sono ammessi tutti i colori.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti che amano giocare: quelli che si divertono di più

Australian mist

gatto australian mist
(Foto AdobeStock)

L’Australian mist è un gatto di origine australiana, nasce dall’incrocio fra diverse razze di gatti, come i Birmani, gli Abissini e altri gatti a pelo corto australiani.

Rientra anch’esso di diritto nelle razze di gatti estroversi in quanto va molto d’accordo sia con gatti che con cani. È un gatto molto tollerante, giocherellone, vivace per nulla diffidente e nemmeno scontroso, educato e docile si lascia accarezzare dai membri della famiglia con molto piacere.

Infatti ama stare in compagnia e adora ricevere attenzioni dalle persone che lo circondano. È un gatto di media grandezza con un’altezza di circa 25 e 30 e un peso che varia tra i 3 e i 6 chili.

Il pelo è corto e può essere di diversi colori, come marrone, dorato, grigio e colori scuri. La caratteristica del suo pelo è che ha sempre delle piccole macchie chiamate mist su tutto il corpo, una peculiarità proprio della sua razza.

Raffaella Lauretta