Home News Victoria Cabello: “La mia seconda quarantena dopo la Sindrome di Lyme”

Victoria Cabello: “La mia seconda quarantena dopo la Sindrome di Lyme”

La conduttrice sta affrontando, in questi giorni, il secondo periodo di isolamento della sua vita. La quarantena per il Coronavirus dopo la sindrome di Lyme di qualche anno fa.

Sindrome di Lyme
Victoria Cabello si racconta (Foto Facebook)

Durante una video intervista al Corriere della Sera Victoria Cabello ha ripercorso il periodo di isolamento dovuto alla malattia di Lyme facendo un parallelismo con il momento che l’Italia e il mondo stanno vivendo in queste settimane a causa dell’emergenza Coronavirus. “Questa situazione di quarantena l’ho vissuta per un lungo periodo, questa volta però trascorro l’isolamento stando bene, questo è già per me un traguardo” ha raccontato la conduttrice.

La Sindrome di Lyme: le dichiarazioni di Victoria Cabello

zecca
Una zecca sulla pelle dell’uomo (Foto Adobe Stock)

Anche per la malattia di Lyme la Cabello è stata costretta all’isolamento. “Mi fa tornare con la memoria a un periodo in cui mi sono ammalata gravemente e mi sono dovuta per un lungo periodo chiudere in casa, in primo luogo perché ero proprio impossibilitata, a un certo punto addirittura a camminare” racconta la conduttrice e attrice italiana.

La malattia era stata trasmessa da una zeccache non arrivava dal mio cane” ha tenuto a precisare la Cabello che poi ha continuato il suo racconto: “Il mio fisico era arrivato allo stremo; non riuscivo più a parlare, ad articolare la parole […] dovevo scrivermi tutto“. La diagnosi però non è stata immediata, ma è arrivata dopo un anno e mezzo di sofferenza “Venivo costantemente liquidata dicendomi che il mio era un problema psicologico, quando oltre alla sindrome di Lyme mi hanno poi trovato tutta una seria di altre co-infezioni“.

Ma cos’è la malattia di Lyme? Si tratta di una malattia trasmessa dalla zecca, uno dei parassiti ematofagi più comuni nel cane e in altri animali. Fu scoperta nel 1977 dal dottor Willy Burgdorfer: in Connecticut, negli Stati Uniti, una cinquantina di pazienti avevano sintomi simili tra loro; presentavano una strana eruzione cutanea e avevano dolori articolari. Si scoprì che quella patologia era causata da una puntura di zecca. La malattia di Lyme però può essere trasmessa anche da tafani, ragni, pulci e pidocchi.

A gennaio 2020 anche Justin Bieber ha raccontato di essere affetto dalla malattia di Lyme, il batterio delle zecche.

Potrebbe interessarti anche:

S.C.