Home Curiosita Animali che scelgono il partner per la vita: esemplari unici e fedeli

Animali che scelgono il partner per la vita: esemplari unici e fedeli

Animali che scelgono il partner per la vita: animali fedeli per natura dagli uccelli ai roditori, vi stupirà sapere quali sono.

coppia di cigni
Coppia di cigni.(Foto Pixabay)

Per noi esseri umani le relazioni amorose riguardano un aspetto della nostra vita al quanto complicato. Ma di norma il nostro partner è uno solo e il rapporto si basa sulla fedeltà reciproca. In una parola: monogamia. Ma come funziona per gli animali? Esistono animali che scelgono il partner per la vita?

Gli animali che scelgono il partner per la vita

scimmie
Coppia di scimmie che si abbracciano.(Foto Pixabay)

Gli animali che scelgono il partner per la vita esistono e come. La natura torna a sorprenderci e a meravigliarci. Ci sono diverse specie di animali che restano uniti per la vita. Vediamo quali le caratteristiche e i comportamenti di questi animali.

Pinguino degli Antipodi

papà in natura
Il pinguino (Foto Pixabay)

Il pinguino degli antipodi è il simbolo della Nuova Zelanda e una delle principali attrazioni turistiche per i viaggiatori, che arrivano fino a quest’isola per ammirare l’animale che compare sulla banconota nazionale da 5 dollari. Il pinguino dagli occhi gialli è l’ultimo membro del genere Megadyptes.

Questo uccello vive nel sud-est della Nuova Zelanda, nello specifico nell’Isola del Sud, nell’isola di Stewart e negli arcipelaghi di Campbell e Auckland. Può raggiungere i 70 cm di altezza e 8 kg di peso, una dimensione assai inferiore a specie più grandi (come il pinguino imperatore) ma superiore alla maggior parte delle altre famiglie.

Ciò che colpisce di questo pinguino è la territorialità soprattutto nel periodo in cui depone le uova, sia padre che madre si occupano della cova, ma soprattutto colpisce il fatto che sia un animale monogamo, il pinguino rientra negli animali che scelgono il partner per la vita.

Castoro

castoro
Castoro.(Foto Pixabay)

Il Castoro è un genere di roditori semiacquatici, unici rappresentanti della famiglia dei castoridi. Attualmente esistono due specie di castori: il castoro americano (castor canadensis) e quello europeo (castor fiber).

Al di là dell’habitat che appunto li contraddistingue, questi due animali sono praticamente identici se non fosse per una caratteristica che li differenzia. Il castoro americano infatti ha una conformazione tutta sua delle fosse nasali, che invece nella specie europea sono triangolari.

Inoltre, quello europeo è anche leggermente più grande. il castoro americano è diffuso nelle aree forestali del Canada, dell’Alaska e degli Stati Uniti. Il castoro europeo invece lo possiamo trovare in aree non molto calde. Il castoro è il più grande roditore del mondo dopo il capibara: la sua lunghezza può andare dagli 80 ai 100 cm e il peso varia tra gli 11 ed i 30 kg.

La pelliccia del castoro può andare dal marrone al rossiccio sul dorso mentre sul ventre è quasi sempre più chiara. Per quanto riguarda il comportamento del castoro è al quanto territoriale e presente nella fase della crescita della prole. Ma ciò che lo contraddistingue è la sua monogamia in quanto resta fedele al partner fino alla morte.

Cigno

cigno
Cigno (Foto Pixabay)

Il cigno è un uccello appartenente all’ordine degli anseriformes. Esistono, in tutto il mondo, diverse specie di cigni; il più comune è il cigno bianco, poi abbiamo il cigno comune, che vive tra l’Europa e l’Asia, e il cigno nero, che è originario dell’Australia.

Le caratteristiche del cigno che lo rendono uno degli uccelli più belli che esistano, sono: sicuramente la grandezza (può misurare fino a circa centosessanta centimetri) e le sue fantastiche piume. Ciò che lo differenzia dagli altri uccelli è il comportamento nei confronti del partner. Una volta che la femmina ha deposto le uova, se ne prenderà cura mentre il padre proteggerà la famiglia.

Il cigno vive in coppia, la stessa per tutta la vita. È monogamo e tutto di lui lo dice: non c’è alcun dimorfismo sessuale, cioè mancano caratteri distintivi fra i sessi, come di regola accade nelle specie che formano coppie stabili, per la vita. Alcuni esemplari restano addirittura da soli, dopo la morte del compagno.

Pappagallo

vista pappagallo
Pappagallo (Foto Pixabay)

Il pappagallo è riconosciuto fra le specie più numerose, appartiene all’ordine Psittaciformes. I pappagalli vivono nelle foreste. Ogni specie vive nelle foreste di varie parti del mondo: dell’Europa, dell’Asia, dell’Africa dell’Amazzonia, dell’Australia, della Nuova Zelanda e degli Stati Uniti; ma sono stati portati anche in Italia.

Le caratteristiche fisiche per ogni specie variano sia per colori del piumaggio sia per la dimensione. Ciò che invece li accomuna è il becco ricurvo utilizzato per aprire frutti e semi, la mandibola superiore fusa interamente con il cranio, la posizione del corpo eretta, le dita delle zampe che sono quattro e sono divise in coppie, una rivolta in avanti e una indietro.

Altra peculiarità del pappagallo è il collo che può ruotare di 360 gradi. Gli occhi sono tondi con la pupilla nera e l’iride che può assumere le tonalità del giallo, dell’arancio e del mattone. Anche il pappagallo rientra tra gli animali che scelgono il partner per la vita, risulta essere in assoluto uno degli animali più fedeli al partner.

Infatti, anche quando decidiamo di prenderlo come animale domestico gli esperti consigliano di adottarne due, in quanto il pappagallo necessita di una compagna al suo fianco per essere felice.

Termiti

termite termiti
Le termiti (Foto AdobeStock)

Le termiti appartengono all’ordine degli Isotteri. Sono insetti al quanto temuti poiché attaccano il legno e sono veri e propri parassiti predatori nei climi tropicali e subtropicali da dove provengono. La termite ha un corpo composto da 3 sezioni: testa, torace e addome.

Esistono diversi tipi di termiti: termiti del legno secco e termiti sotterranee. Una caratteristica comportamentale delle termiti è che formano colonie costituite da re, regine, soldati e termiti alate. Ma la cosa che stupisce è che esse rientrano nella categoria di animali che scelgono il partner per la vita, insieme scelgono dove riprodursi e successivamente creare una nuova colonia.

Gibbone

gibbone
Gibbone.(Foto Pixabay)

Il gibbone è primatie ominoide che appartiene alla famiglia degli Hylobatidae. Lo possiamo trovare in habitat di foreste tropicali di pianura, fitte foreste sempreverdi. La sua distribuzione comprende l’Asia sudorientale e le isole della Sonda.

Le caratteristiche fisiche di questo animale variano a seconda della specie ma il colore del mantello per esempio, varia tra nero, marrone, crema o grigio, con macchie bianche in alcune regioni del corpo come mani, piedi e viso, che possono avere un contorno di peli bianchi, evidenziando l’area circostante per gli occhi, il naso e la bocca hanno una colorazione nera.

Misurano tra i 40 e i 60 cm e pesano circa 9 kg e non si può considerare scimmia poiché è privo di coda. Mentre ciò che li accomuna è l’essere un primate monogamo. Sceglie un partner per la vita con cui trascorre la giornata insieme nutrendosi e prendendosi cura della prole.

Lupo Grigio

lupo olfatto senso
Lupo grigio(foto Pinterest)

Il lupo grigio (Canis lupus Linnaeus, 1758), detto anche lupo comune o semplicemente lupo, è un canide lupino, appartiene alla stessa specie del cane domestico. È presente nelle zone remote del Nordamerica e dell’Eurasia.

Le caratteristiche fisiche di questo animale che lo distingue da altri simili è il muso, poiché è più lungo, così come la colorazione gialla degli occhi. Le dimensioni variano a seconda della posizione poiché a latitudine più elevata sono più grandi, ma in media misurano da 105 a 160cm e pesano all’incirca 40 kg.

Apparentemente sembra più grandi in quanto possiedono una folta pelliccia, composta da due strati: uno impermeabile e l’altro isolante. A livello comportamentale è molto territoriale e vive in branco con una rigida gerarchia sociale e guidati da una coppia alfa. Estremamente fedele al proprio partner e protettivo fino alla morte con i propri cuccioli.

Gufo

gufo rapace notturno
Il primo piano di un gufo (foto Pexels)

Il gufo appartiene alla famiglia delle Strigidi, dell’ordine degli Strigiformi o dei rapaci notturni, circa 200 varietà sparse su quasi l’intero pianeta, In Europa, Asia, America del Sud, Antille, Hawaii e Isole Galapagos, tranne l’Antartide.

La caratteristica fisica del gufo che a tutti è nota è la possibilità di girare la testa fino a 270 gradi grazie alle sue 14 vertebre nel collo, questa possibilità per questo animale è un grande opportunità non potendo invece muovere gli occhi ma solo puntarli in avanti.

Le dimensioni e la colorazione del gufo varia a seconda della specie, possono misurare mediamente da 15 cm il più piccolo fino ai 40 cm. Ciò che invece forse non ci era noto era la sua capacità di restare monogamo, non solo nel periodo dell’accoppiamento e della crescita dei figli ma lo rimangono per la vita.

Aquila Calva

Aquila
Fu scelta per le bandiere del Messico e dell’Albania e persino Germania Ovest, in contrasto con l’aquila imperiale impiegata del nazismo.(Foto Pixabay)

L’aquila calva, (che non è calva) appartiene agli Accipitridae ed è originaria del Nord America. Famosa per la coda e la testa di piume bianche è l’orgoglioso simbolo nazionale degli uccelli degli Stati Uniti. Il nome scientifico Haliaeetus leucocephalus, sebbene sia anche popolarmente chiamata aquila americana.

Il suo aspetto fisico non mostra differenza tra maschio e femmina in merito alla colorazione del piumaggio. Infatti entrambe hanno piume marroni al centro dei loro corpi e hanno code bianche. Possiede un becco molto grande, con un colore leggermente giallo e dello stesso colore sono anche le zampe.

Una lunghezza alare anche superiore a due metri e possono pesare fino a più di sette chili. Il comportamento è singolare, vive accanto al suo partner per tutta la vita, è territoriale e protettiva. Costruiscono e si prendono cura del nido insieme, riscaldando i piccoli e alternandosi per procacciarsi il cibo.

Pesce Angelo Francese

pesce angelo
Pesce angelo (Foto Pixabay)

Il pesce angelo francese appartiene alla famiglia dei Pocamanthidae, anche noto con il suo nome scientifico come Pomacanthus Paru. Lo possiamo trovare nelle aree occidentali dell’Oceano Atlantico, da New York alle Bahamas e in Brasile, è persino vista nel Golfo del Messico, nei Caraibi e nelle Antille.

Nuota tra 2 e 100 metri, ma il suo habitat è più comune nelle barriere coralline poco profonde, dove si trovano vicino alle gorgonie. si distingue per i suoi colori verde, blu, arancione e giallo dorato, tuttavia da adulti il ​​colore predominante è il nero.

È un pesce molto territoriale soprattutto nel periodo riproduttivo, anche se non sono entrambi a prendersi cura della prole, restano comunque insieme per difendersi dagli attacchi di predatori.

Potrebbero interessarti anche

Raffaella Lauretta