Home Cani Salute dei Cani Il cane può mangiare legumi? Benefici e rischi per i pelosetti

Il cane può mangiare legumi? Benefici e rischi per i pelosetti

Tra i tanti cibi che gli esseri umani consumano, i legumi sono un’ottima riserva di proteine e vitamine. Ma il nostro cane può mangiare legumi, e quali?

cane può mangiare legumi
Il cane può mangiare legumi? (Foto Pexels)

Nella famiglia dei legumi abbiamo molti alimenti: fagioli (e quanti tipi di fagioli!), germogli di soia, lenticchie, fave, fagiolini, ceci, e tanti altri ottimi prodotti che nella nostra dieta sono un’ottima fonte di proteine, quasi quanto la carne. Per gli animali domestici, invece, questi alimenti sono adatti o possono causare problemi di salute? E nel caso, quali sono i fagioli e legumi che possono mangiare, e quali sono i benefici e i rischi di questi alimenti? Vediamo quindi se possiamo dare legumi al nostro cane, come è meglio gestirli per la sua salute e quali sostanze nutritive contengono.

Il cane può mangiare legumi, e quali?

mangiare legumi fagioli
Quali legumi scegliere? (Foto Flickr)

Proprio come con la maggior parte degli alimenti umani, alcuni legumi e fagioli sono sicuri per i cani, mentre altri rappresentano una minaccia. Con la grande varietà di fagioli disponibili, dovrebbe essere facile trovare un legume che il nostro animale domestico adora. Ricchi di proteine (i legumi contengono circa due o quattro volte più proteine ​​dei cereali), i fagioli sono un’aggiunta eccellente alla dieta di un pelosetto. Ma non dobbiamo fare affidamento esclusivamente sui fagioli per l’assunzione di proteine ​​del nostro cagnolone, a meno che non venga raccomandato dal veterinario.

Con oltre 19.000 varietà di legumi, c’è una vasta selezione di alimenti sicuri per i nostri animali domestici tra cui scegliere. Bisogna tener presente, tuttavia, che non tutti i fagioli sono sicuri per i cani. Iniziamo a dire che il cane può mangiare legumi da questa lista:

  • Fagioli borlotti
  • Fagioli neri
  • Fagioli rossi
  • Germogli di soia
  • Ceci
  • Fagiolini
  • Fagioli di Lima
  • Lenticchie

Quando diamo al nostro cane un legume da questo elenco, dobbiamo sempre evitare i condimenti e cuocerli a fondo. Proprio come con tutti gli alimenti più saporiti, i legumi non dovrebbero costituire più del 10% dell’apporto calorico totale del nostro cane. Il cibo per cani di alta qualità nutrizionalmente bilanciato dovrebbe essere alla base della dieta del nostro pelosetto, associato a degli ingredienti saporiti sani e ipocalorici.

I legumi da evitare

Cane dolorante
Alcuni legumi non sono adatti al cane. (Foto Pixabay)

Anche se noi umani adoriamo grandi dosi di chicchi di caffè (almeno in versione liquida), e mangiamo fagioli di tutti i tipi, magari come contorno in un barbecue o come parte di un’ottima insalata mista, i cani non possono condividere con noi queste prelibatezze.

Evitiamo quindi questi legumi per la salute del nostro pelosetto:

  • Fave: possono causare vomito, diarrea e dolore addominale
  • Fagioli cotti: ricchi di zuccheri, spesso contengono pomodori, cipolle e aglio, che possono essere pericolosi per i cani
  • Fagioli fritti: contengono conservanti e condimenti non adatti agli animali, tra cui aglio, sale, cumino e peperoncino in polvere
  • Fagioli in scatola: pieni di sodio e conservanti chimici
  • Fagioli al peperoncino: contengono aglio, cipolle e spezie
  • Chicchi di caffè: possono causare danni neurologici e persino la morte
  • Fagioli rossi crudi: contengono una tossina pericolosa per i cani

Sebbene molti legumi crudi contengano la tossina fitoemoagglutinina, chiamata anche lectina di legumi, i fagioli borlotti contengono i più alti livelli di tossina. I fagioli cotti contengono la tossina allo stesso modo, ma a livelli molto più bassi e innocui. Ammorbidire in acqua e cuocere i fagioli distrugge delle quantità di questa tossina tali che non si verifichino i sintomi.

Le sostanze nutritive dei legumi

cane mangia
Rischi e benefici dei legumi (Foto Pixarbay)

Oltre ad aiutare a regolare lo zucchero nel sangue, i fagioli sono ricchi di sostanze nutritive, tra cui questi elementi essenziali:

  • Proteine: parte vitale di una dieta sana
  • Vitamina A: ottima per il cuore e gli occhi
  • Vitamina C: supporta il sistema immunitario
  • Vitamina K: aiuta il corpo a riprendersi da un infortunio
  • Potassio: supporta la salute di muscoli e ossa
  • Ferro: crea globuli rossi
  • Magnesio: aiuta il corpo ad assorbire altri nutrienti in modo più efficace
  • Antiossidanti: abbassano il colesterolo, combattono il cancro, riducono la possibilità dell’artrite

Sebbene i legumi siano eccellenti fonti di proteine ​​e siano un’ottima alternativa alle proteine ​​di origine animale, per rimanere sano, il corpo del nostro cane richiede che la maggior parte delle proteine ​​provenga da fonti animali.

I rischi dei legumi per il nostro cane

cane molto malato
Alcuni alimenti non sono adatti ai cani. (Foto Pixabay)

Un dosaggio eccessivo di legumi può avere effetti simili sui cani come sulle persone. Se il nostro animale domestico mangia una quantità eccessiva di fagioli, avrà gas eccessivo, diarrea e dolore addominale. E anche se la maggior parte dei legumi non è estremamente tossica per gli animali domestici, può causare qualche disagio gastrointestinale. 

I veri effetti collaterali derivano dall’ingestione di molti degli ingredienti che si trovano comunemente mescolati con fagioli, come aglio, cipolla, sale, pomodori e conservanti chimici. Per evitare questi pericoli, è meglio attenersi ai legumi adatti agli animali domestici, cuocerli in modo appropriato e eliminare totalmente il sale ed i condimenti.

Come aggiungere fagioli alla dieta del cane

Tosare il pelo del cane
Come dare legumi al cane. (Foto Unsplash)

Quando aggiungiamo fagioli alla dieta del nostro pelosetto, dobbiamo seguire questi suggerimenti chiave per farlo in sicurezza:

  • Laviamo sempre bene i fagioli e cuociamoli a fondo prima di servirli al cane. I fagiolini sono un’eccezione a questa regola e possono essere serviti freschi e crudi senza problemi.
  • Idealmente, dovremmo schiacciare i fagioli prima di servirli, tranne i fagiolini. La maggior parte dei cani tende a non masticare bene, e schiacciare i fagioli aiuta la digestione e fornisce un maggiore valore nutrizionale.
  • Il modo migliore (e meno costoso) per servire i legumi è acquistarli secchi sfusi. Li dovremo immergere in acqua durante la notte, e risciacquarli più volte prima della cottura. Evitiamo come sempre di aggiungere sale o condimenti ai legumi che diamo al nostro cane: il metodo migliore resta la semplicità. Cucinarli accuratamente e evitare i condimenti aiuta a prevenire disturbi gastrointestinali, gonfiore e gas.
  • Quando si usano i fagioli in scatola, ricordiamoci di sciacquarli con acqua corrente per due minuti prima di servirli. Una buona routine per il risciacquo può eliminare più del 40% del sodio nei fagioli in scatola, rendendo questa opzione un po’ più sana quando si è di fretta.
  • Se il nostro animale domestico non è troppo convinto di sviluppare un amore per i legumi, proviamo a mescolare un nuovo legume con altri gustosi frutti e verdure che gli/le piacciono. Diamo un’occhiata a questi alimenti freschi per animali domestici per aggiungere un po’ di varietà e benefici nutrizionali al menu del cane.
  • Scegliamo ricette sane che contengono legumi per aggiungere fibre, proteine ​​e antiossidanti alle prelibatezze dei cani fatte in casa.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello