Home Cani Salute dei Cani Sindrome vestibolare nei cani: trattamento, sintomi e diagnosi

Sindrome vestibolare nei cani: trattamento, sintomi e diagnosi

CONDIVIDI

Se hai mai visto un cane con la testa piegata su di un lato, cadere facilmente o sbandare, probabilmente hai pensato che non avesse equilibrio e che avesse le vertigini. Quando un animale ha questi sintomi, soffre di quella che è conosciuta come sindrome vestibolare nei cani, una condizione che colpisce il sistema proprio vestibolare. 

cane sdraiato
Cane sdraiato (Foto da Pixabay)

Sai cos’è questo sistema e a cosa serve? Sai come questa sindrome colpisce i cani? Se sei interessato a sapere tutto questo e altro, continua a leggere questo articolo di amoreaquattrozampe.it, in quanto spiegheremo cos’è la sindrome vestibolare nei cani, cosa lo provoca, come identificare i sintomi e cosa fare al riguardo.

Sindrome vestibolare: che cos’è

cane dorme sul fianco (foto Pixabay)
Cane disteso senza equilibrio (foto Pixabay)

Il sistema vestibolare è quello che fornisce ai cani equilibrio e orientamento spaziale in modo che possano muoversi. In questo sistema lavorano insieme: l’orecchio interno, il nervo vestibolare (funge da collegamento tra l’orecchio interno e il sistema nervoso centrale), il nucleo vestibolare e il tratto medio anteriore e posteriore (che sono parti del sistema nervoso centrale) e tuttavia i muscoli del bulbo oculare.

Tutte queste parti del corpo del cane sono collegate e coinvolte e hanno il compito di far muovere e orientare l’animale senza problemi. Pertanto, questo sistema se non funziona, non impedisce la perdita di equilibrio, cadute e vertigini negli animali. E precisamente, quando alcune parti o connessioni falliscono si verifica la sindrome vestibolare nel cane.

La sindrome vestibolare è sintomo che una parte del sistema vestibolare non funziona bene. Quindi, quando lo rileviamo, presto andremo a diagnosticare qualche patologia correlata al sistema vestibolare che tra le altre cose, causa la perdita di equilibrio.

La malattia può manifestarsi in uno o più modi. Possiamo differenziare la sindrome vestibolare periferica nei cani, la quale deriva dal sistema nervoso periferico, noto anche come sistema nervoso centrale esterno, ed è causato da un disturbo che colpisce l’orecchio interno del cane. Possiamo anche rilevarlo nella sua forma nota come sindrome vestibolare centrale perché la sua origine si verifica nel sistema nervoso centrale.

Quest’ultimo è più grave della forma periferica, ma per fortuna è molto meno comune. Inoltre, esiste una terza opzione con la quale può verificarsi questa sindrome, ossia quando non riusciamo a identificare l’origine della sindrome vestibolare, ci imbattiamo nella forma idiopatica della malattia. In questo caso, non esiste un’origine specifica e i sintomi si sviluppano improvvisamente.

Può scomparire in poche settimane senza conoscere la causa o può durare a lungo e il cane dovrà adattarsi. Quest’ultima forma è la più comune. In generale, la sindrome vestibolare periferica presenta un rapido miglioramento e recupero. Se la causa viene trattata presto e bene, non permetterà alla malattia di protrarsi a lungo. D’altra parte, la forma centrale è più difficile da risolvere e talvolta non può essere risolta.

Ovviamente, la forma idiopatica non può essere risolta senza un trattamento adeguato, poiché la causa della sindrome non è nota. In questo caso, dovremmo aiutare il cane ad adattarsi alle sue nuove condizioni e condurre la migliore vita possibile finché dura la sindrome.La sindrome vestibolare può verificarsi in cani di qualsiasi età.

Questa condizione può essere presente dalla nascita del cane, quindi sarà congenita. La sindrome vestibolare congenita inizia a manifestarsi tra la nascita e tre mesi di vita. Queste sono le razze dei cani che hanno maggiori probabilità di soffrire di questo problema:

Tuttavia, questa sindrome è più comune nei cani più anziani ed è nota come sindrome vestibolare geriatrica canina.

Cause della sindrome vestibolare canina

cane disteso
(Foto Pixabay)

Le cause della sindrome vestibolare sono diverse. Nella sua forma periferica, le cause più comuni sono otite, infezioni croniche dell’orecchio, infezioni ricorrenti dell’orecchio interno e medio, pulizia eccessiva che irrita l’area e può anche perforare una membrana timpanica.

Se parliamo della forma centrale della malattia, le cause saranno altre condizioni o malattie come toxoplasmosi del cane, cimurro , ipotiroidismo, sanguinamento interno, trauma a una lesione cerebrale, ictus, polipi, meningoencefalite o tumori. Inoltre, questa condizione più grave della sindrome vestibolare può essere causata da alcuni farmaci come antibiotici aminoglicosidici, amikacina, gentamicina, neomicina e tobramicina.

I sintomi

quando portare il cane dal veterinario?
quando portare il cane dal veterinario?(Foto da Pixabay)

I seguenti sono i sintomi della sindrome vestibolare canina più comuni:

  • disorientamento;
  • Testa attorcigliata o inclinata;
  • Perdita di equilibrio, cade facilmente;
  • Camminare in cerchio;
  • Difficoltà del cane a mangiare e bere;
  • Difficoltà a urinare e defecare;
  • Movimenti oculari involontari;
  • Capogiri, vertigini e nausea;
  • Saliva e vomito del cane eccessivi;
  • Irritazione nei nervi dell’orecchio interno.

Questi sintomi possono manifestarsi improvvisamente o apparire a poco a poco man mano che la condizione progredisce. Se noti uno di questi sintomi, è molto importante agire rapidamente e portare il cane da un veterinario di fiducia, prima possibile per identificare la causa della sindrome vestibolare e trattarla.

Sindrome vestibolare canina: diagnosi

Il cane dal veterinario per controllo sangue nelle urine(foto iStock)
Il cane dal veterinario (foto iStock)

Come abbiamo appena detto, è di vitale importanza portare il nostro animale domestico dal veterinario non appena iniziamo a rilevare uno dei sintomi sopra descritti. Una volta lì, lo specialista eseguirà un esame fisico generale del cane ed eseguirà alcuni test specifici per verificare l’equilibrio. Osserverà se cammina in cerchio, in che modo inclina la testa, poiché di solito sarà il lato dell’orecchio interessato.

L’orecchio deve essere osservato sia esternamente che internamente. Se questi test non possono essere diagnosticati in modo sicuro, altri test come radiografie, esami del sangue, citologie, colture, possono aiutare a trovare la diagnosi o almeno a eliminare le possibilità. Inoltre, se si sospetta che sia la forma centrale della malattia, il veterinario può ordinare TC, risonanza magnetica, biopsia, ecc.

Come abbiamo detto prima, ci sono casi in cui non è possibile identificare l’origine della malattia. Non appena lo specialista rileva la causa e può dire se si tratta di una sindrome vestibolare periferica o centrale, il trattamento appropriato deve essere avviato il più presto possibile e sempre sotto la supervisione e il monitoraggio periodico del veterinario.

Sindrome vestibolare canina: trattamento

Veterinario gratis
Veterinario

Il trattamento per questa condizione dipenderà completamente da come si manifesta e quali sono i sintomi. È fondamentale che, oltre alla causa principale del problema, vengano trattati i sintomi secondari per aiutare il cane a superare la malattia nel miglior modo possibile. Nel caso della sindrome vestibolare periferica, come già accennato, è probabile che sia causato da otite o infezione cronica dell’orecchio.

Per questo motivo, il trattamento più comune sarà per le infezioni alle orecchie, le irritazioni e le infezioni dell’udito difficili. Se ci troviamo con la forma centrale della malattia, dipenderà anche dalla causa specifica che la causa. Ad esempio, se si tratta di ipotiroidismo, il cane deve essere trattato con la cura indicata per l’ipotiroidismo. Se si tratta di un tumore, è necessario valutare le possibilità di gestirlo.

In tutti i casi sopra citati come possibili cause della malattia, se trattati il ​​prima possibile, vedremo come il problema principale si risolve o si stabilizza e anche la sindrome vestibolare si correggerà fino a quando non scompare.

Quando si tratta della forma idiopatica della malattia, poiché la causa non è nota, non è possibile trattare il problema principale o la sindrome vestibolare. Tuttavia, dobbiamo pensare che, sebbene possa durare a lungo quando si tratta di un caso idiopatico, è probabile che scompaia dopo alcune settimane

Come aiutare il tuo cane a sentirsi meglio

Cane a passeggio in città
Cane a passeggio in città: quali sono le regole per lui e il suo padrone

Durante la cura o se non viene trovata la causa, il nostro cane deve abituarsi a convivere con la malattia per un po’ e sarà nostra responsabilità aiutarlo a sentirsi meglio e semplificargli la vita durante questo periodo. Per fare questo, è necessario provare a liberare gli spazi del cane della casa rendendola confortevole, in cui si trova normalmente il cane, a separare i mobili perché gli animali spesso sbattono contro di loro a causa del loro disorientamento.

Aiutarli a mangiare e bere, dando loro cibo con le mani, dargli acqua con l’aiuto di una siringa direttamente in bocca. Devi anche aiutarlo a sdraiarsi, alzarsi o muoversi. Spesso sarà necessario assisterlo nel fare cacca e pipì. È di vitale importanza calmarlo con la nostra voce, accarezzandolo e magari provando rimedi naturali e omeopatici, per tenerlo calmo.

Ciò migliorerà gradualmente fino al giorno in cui la causa sarà nota e la sindrome vestibolare scomparirà. Se invece dovesse durare, seguendo tutte le raccomandazioni di cui sopra, aiuteremo l’animale ad abituarsi alle sue nuove condizioni e gradualmente noteremo che inizierà a sentirsi meglio e sarà in grado di condurre una vita normale.

Inoltre, se la sindrome è congenita, i cuccioli che crescono con questa condizione di solito si abituano rapidamente a questa realtà che li circonda conducendo una vita perfettamente normale.

 

Raffaella Lauretta

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

 Pulire le orecchie al cane: prodotti, rimedi e passaggi da seguire

Il cane anziano: tutte le malattie e i rischi dell’età

Perché il cane scuote la testa? Cause e rimedi a questo problema

 Pulire le orecchie al cane: prodotti, rimedi e passaggi da seguire

 

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI