Home Cani Salute dei Cani Carenza di zinco nel cane: cos’è e cosa fare a riguardo

Carenza di zinco nel cane: cos’è e cosa fare a riguardo

Carenza di zinco nel cane: un disturbo poco conosciuto che può colpire i nostri amici pelosi. Vediamo insieme di cosa si tratta e cosa fare a riguardo.

carenza zinco cane
(Foto Adobe Stock)

Quando adottiamo una piccola palla di pelo, dobbiamo prenderci cura di lui in tutti i modi per garantirgli una vita sana e felice, la giusta alimentazione è uno dei fattori che dobbiamo considerare affinché ciò possa accadere.

Infatti molti sono i disturbi e le malattie collegate ad una cattiva alimentazione di Fido. Uno dei disturbi poco conosciuti che può colpire i nostri amici a quattro zampe è la carenza di zinco. Vediamo qui di seguito di cosa si tratta e cosa fare a riguardo per aiutare il nostro amato cane.

Carenza di zinco nel cane: di cosa si tratta

Lo zinco è uno dei minerali più importanti dell’organismo del nostro amico a quattro zampe, in quanto è utile per produrre ormoni, proteine, membrane cellulari ed enzimi.

siberian husky
(Foto Adobe Stock)

Inoltre è un ottimo aiuto per la funzionalità del sistema immunitario, tiroideo e del sistema riproduttivo e mantiene in salute anche il pelo e la pelle del nostro amico a quattro zampe.

Quindi quando questo minerale viene a mancare nell’organismo del nostro amico peloso può causare a quest’ultimo molti problemi di salute e persino la morte.

Le cause di carenza di zinco nel cane sono legate all’alimentazione del nostro amico peloso. Una dieta ricca di calcio impedisce l’assorbimento dello zinco da parte dell’organismo del cane.

Anche una dieta ricca di fibre a base vegetale può causare una carenza di zinco come anche una malattia infiammatoria intestinale. I principali sintomi di carenza di zinco in ordine di apparizione nel cane sono:

  • Diarrea nel cane;
  • Inappetenza;
  • Dermatite su occhi, muso, bocca e inguine;
  • Sistema immunitario poco funzionale;
  • Ghiandola tiroidea malfunzionante;
  • Cane maschio non si riproduce e la femmina non va in calore;
  • Insufficienza renale, cardiaca ed epatica;
  • Convulsioni.

Sebbene i sintomi siano in ordine di apparizione, molte volte i primi sintomi non si presentano ma si manifestano tutti gli altri. Per questo motivo è opportuno tenere sempre sotto controllo il livello di zinco nel cane per non arrivare a tale sintomatologia. Inoltre anche un eccesso di zinco può causare problemi al nostro amico peloso.

Tutte le razze di cani possono soffrire di carenza di zinco. Tuttavia ci sono alcune razze specifiche che sono più predisposte ad avere questo disturbo:

Potrebbe interessarti anche: Carenza di sodio nel cane: le cause, i sintomi e il trattamento

Carenza di zinco nel cane: cosa fare

Se il nostro amico peloso ha una carenza di zinco, la prima cosa da fare è assicurarsi che il proprio cane segui una dieta giusta.

Persone che odiano i cani
(Foto Unsplash)

Per questo motivo è importante contattare il proprio veterinario per chiedere consiglio sul tipo di alimentazione da dare a Fido in caso di carenza di zinco.

Lo specialista potrebbe prescrivere, a seconda della gravità , anche lo zinco in compresse per aiutare Fido. Tali compresse devono essere schiacciate e mischiate nel cibo del cane per aumentare il processo di assorbimento. Tuttavia nei casi più gravi di carenza di zinco, il veterinario potrebbe fare anche un’iniezione di zinco al nostro amico peloso.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione sbagliata per il cane: i cibi da non far mangiare a Fido

In altri casi, lo specialista come trattamento potrebbe prescrivere degli integratori di zinco al cane, il quale potrebbe prenderli per tutta la vita. Per l’assunzione e il dosaggio giusto di tale minerale è opportuno contattare il proprio veterinario.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante