Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Greyhound: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del Greyhound: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del Greyhound: tutto quello che è utile sapere dalla toelettatura al bagnetto di questa straordinaria razza inglese.

due greyhund
(Foto AdobeStock)

Nell’articolo di oggi, vi suggeriremo come avere cura del pelo del Greyhound, dalla toelettatura al bagnetto, finanche la sua igiene del corpo.

Queste sono informazioni basilari che occorre conoscere quando si decide di accogliere, in casa, una razza di cane di cui si conosce, purtroppo, ben poco.

Scegliere di adottare un cane, vuol dire anche assumersi la responsabilità della sua salute e del suo benessere.

Rendere il vostro cane felice come lui fa con voi è un vostro dovere, ma come ben sapete, Fido saprà ricambiarvi. Vediamo, quindi, come avere cura del pelo del Greyhound.

Cura del pelo del Greyhound: tipo di pelo

Perché la cura del pelo del Greyhound è così importante?

greyhound
(Foto AdobeStock)

Scopriamo per quale motivo è bene non trascurare il mantello del vostro cane e soprattutto come averne cura.

Per capire come prendersi cura del pelo del Greyhound è fondamentale sapere le caratteristiche fisiche della razza e ovviamente la tipologia di pelo da trattare.

Il Greyhound, in passato, veniva utilizzato per la caccia, oggi, invece, è destinato alla compagnia e alla Pet Therapy, grazie al suo carattere docile, calmo, socievole, affettuoso e amorevole.

Si tratta di un cane di taglia media-grande con una linea sinuosa, elegante, muscolosa, potente e armoniosa.

Il maschio adulto raggiunge un’altezza di 71-76 cm e pesa circa 30-32 kg; la femmina adulta raggiunge i 69-71 cm di altezza e 27-30 kg di peso.

Presenta un pelo corto e fine ed è disponibile in nero, bianco, rosso, blu, fulvo, incolto, tigrato o in uno di questi colori pezzato di bianco.

La spazzolatura e le spazzole adatte

Essendo, il Greyhound un cane a pelo corto, basta spazzolarlo una volta a settimana ma in modo costante.

È preferibile utilizzare un pettine fitto con apposite striglie per ripulire l’esemplare da tutti gli agenti esterni. Questa operazione può essere eseguita a giorni alterni o settimanalmente.

La toelettatura è sempre bene eseguirla con accessori adeguati al pelo per evitare di ferire il cane o rovinargli il mantello.

Durante queste sessioni, è opportuno anche controllare che il pelo non sia ispido e poco splendente, in tal caso rivolgetevi al vostro veterinario per un controllo.

Potrebbe interessarti anche: Greyhound: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto e l’igiene del corpo del Greyhound

Il Greyhound gli esperti consigliano di lavarlo ogni 4-5 mesi e con uno shampoo appositamente studiato affinché non si rovini il pelo del vostro amico a quattro zampe.

Ricordatevi che lavarlo troppo spesso potrebbe irritare la pelle al cane e rovinare la qualità del pelo. Ciò che invece deve essere eseguita settimanalmente è l’igiene del corpo del cane.

Le zampe e le unghie del cane vanno controllate periodicamente, soprattutto dopo escursioni all’aria aperta.

Anche le orecchie vanno pulite con una certa frequenza, e a tale scopo è consigliato rimuovere il cerume con un dischetto di cotone.

Le orecchie, come pure gli occhi del cane vanno tenuti puliti con una garza o un batuffolo di cotone e acqua ossigenata, per evitare infezioni fastidiose e pericolose.

Lo stesso deve avvenire per la pulizia dei denti, in questo caso supportata da spazzolini e dentifrici appositamente realizzati per i cani.

Tenete presente che il Greyhound come razza di cane ha una durata di vita che va dai 13 ai 15 anni, ma ciò può verificarsi solo se gli vengono fornite le cure amorevoli del suo padrone e i vaccini necessari.