Home Curiosita Curiosità sull’orca: ma è davvero così aggressivo questo mammifero?

Curiosità sull’orca: ma è davvero così aggressivo questo mammifero?

L’orca è un animale che abbiamo visto spesso nei film, ma è davvero così aggressiva. Scopriamo insieme tante altre curiosità sull’orca.

orca
L’orca è presente in tutti i mari, anche se di norma predilige quelli freddi.(Foto Pixabay)

L’orca è un cetaceo odontocetico, questo significa che è un mammifero marino frastagliato, proprio come i delfini. In effetti, appartengono alla stessa famiglia, essendo il più grande delfino al mondo.

L’orca è presente in tutti i mari, anche se di norma predilige quelli freddi. È riconoscibile dalla caratteristica livrea nera nelle parti superiori e bianca in quelle inferiori, con 2 macchie bianche intorno agli occhi e una grigia appena dietro la pinna dorsale. Ha un corpo molto idrodinamico nonostante la mole.

Il maschio di orca ha una pinna dorsale di forma triangolare, che può arrivare a 1,8-2 metri di altezza, mentre la femmina e i giovani la possiedono più bassa. L’orca ha molti meno denti rispetto ai delfini (appena 40-56), ma sono molto resistenti e robusti.

L’orca è particolare a causa della colorazione in bianco e nero che ha sul corpo. Le macchie dell’orca sono uniche per ogni individuo e non esistono due esemplari con le stesse macchie. L’aspettativa di vita è più breve per il maschio, di solito vivono fino a 35 anni, ma ci sono stati casi di esemplari che sono vissuti fino a 60 anni.

Al contrario, le femmine hanno un’età compresa tra 63 anni e possono raggiungere incredibilmente 90. L’alimentazione di questo cetaceo è molto varia. Fondamentalmente si nutre di pesci, delfini, foche, lupi e leoni marini, tartarughe, focene, calamari, razze e balene o balene vecchie e malate.

La sua predisposizione per la caccia è sorprendente, ogni membro riconosce il proprio ruolo in ogni “lavoro di squadra” e sa come agire in ogni situazione. L’orca è poligama, cioè ha diversi partner per tutta la vita e raggiunge la maturità sessuale tra i 12 e i 16 anni.

La femmina può riprodursi più volte all’anno e i giovani nascono regolarmente in autunno. Il periodo di gestazione dura dai 14 ai 17 mesi e di solito ha solo una prole alla volta, sebbene ci siano state episodi di parti gemellari. Il tasso di mortalità è molto alto tra i neonati. In un arco di 25 anni, le femmine possono avere da 4 a 6 figli, poiché hanno figli ogni 6 o 10 anni.

Curiosità sull’orca

orca
L’orca assassina insegna ai piccoli come cacciare catturando e rilasciando una preda diverse volte prima di immergersi.(Foto Pixabay)
  • L’orca ha una parte del cervello che gli esseri umani non possiedono. Secondo gli scienziati, questa parte riguarderebbe l’emozioni e la consapevolezza.
  • Vivono in numerosi gruppi di un massimo di 40 orche, suddivise in gruppi di un massimo di dieci membri che includono maschi, femmine e balene.
  • L’orca ha tre tipi di suoni che usa per situazioni diverse e sono chiamati modulazione.
  • L’orca può arrivare a pesare fino a 8/10 tonnellate. Il maschio arriva anche a 10 metri di lunghezza. E i cuccioli misurano anche 2,5 metri.
  • L’orca ha denti lunghi 10 cm che le servono per nutrirsi di foche, leoni e tartarughe marine e persino balene.
  • È stato calcolato che la popolazione mondiale di orche è di almeno 50.000 esemplari. Ma, poiché non ci sono censimenti in molti oceani del mondo, i numeri potrebbero essere molto più alti. Nonostante la numerosità di questa specie, è sempre più minacciata dall’inquinamento dei nostri oceani.
  • Questa specie ha una distribuzione enorme, trovandosi nella maggior parte dei mari del mondo.
  • Un’altra curiosità sull’orca è che ha forti legami sociali, simili a quelli di grandi scimmie o elefanti.
  • Nonostante la grande mole, l’orca raggiunge alte velocità in acqua, fino a 50 chilometri all’ora.
  • L’orca trascorre gran parte della loro giornata alla ricerca di cibo, poiché deve consumare quotidianamente il 5% del loro peso corporeo.
  • Quando l’orca è a caccia di solito si diverte con le prede prima di ucciderle. In realtà, questa pratica, piuttosto che un gioco, è un insegnamento per i cuccioli per iniziarlo all’arte della caccia.
  • Il termine “balena assassina” con cui si fa comunemente riferimento all’orca è sbagliato per vari motivi. Innanzitutto, l’orca non è una balena. In realtà, l’orca è la specie più grande della famiglia dei delfini , quindi è più vicino a questi cetacei che alle enormi balene nonostante la sua grande dimensione e in secondo luogo, non è più aggressiva di qualsiasi altro predatore del mare, ma sono semplicemente ai vertici della catena alimentare.
  • L’orca ha un sistema di ecolocalizzazione che gli consente di trovare la preda nell’oscurità completa.
  • Un’altra curiosità sull’orca è che un esemplare adulto ha bisogno di mangiare 230 kg di carne al giorno .
  • L’orca assassina insegna ai piccoli come cacciare catturando e rilasciando una preda diverse volte prima di immergersi.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link: