Home Curiosita Il gatto si comporta in modo strano: 5 motivi che spiegano perché

Il gatto si comporta in modo strano: 5 motivi che spiegano perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37
CONDIVIDI

Se noti che il tuo gatto si comporta in modo strano improvvisamente o magari negli ultimi tempi, sappi che dietro potrebbero esserci motivazioni serie o divertenti.

gatto si comporta in modo strano
Quando il gatto si comporta in modo strano (Foto Pixabay)

Anche quando vivi insieme a loro da anni, è innegabile che il comportamento del gatto potrebbe improvvisamente apparirti strambo a causa di cambiamenti inaspettati in quella che solitamente è la sua routine abituale: in alcuni casi, anche se a noi sembra che stia semplicemente combinando guai, il gatto si comporta in modo strano per dirci qualcosa di importante e in particolare per segnalare l’esistenza di problemi di salute anche piuttosto seri.

Ma cosa può portare un gatto a comportarsi in modo strano? Abbiamo raccolto 5 possibili cause di stranezze feline, per provare a capire quando è il caso di preoccuparsi davvero per la salute di micio.

5 motivi per cui il gatto si comporta in modo strano

comportamenti strani gatto
I comportamenti strani del gatto (Foto Pixabay)

1. Micio sta dando segnali di depressione

Un gatto che si comporta in modo strano potrebbe essere depresso: ad esempio, se micio è in lutto per la perdita di una persona amata può mostrare segnali come inappetenza, tendenza a non curare il pelo, si nasconde sotto il letto o in altri posti inaccessibili e dorme anche più dei suoi standard.

In questo caso, possiamo aiutare il gatto depresso con tanta pazienza ed un sano equilibrio tra il suo bisogno di spazio e la necessità di farlo sentire amato e coccolato.

2. Il gatto si comporta in modo strano per lo stress

I gatti sono animali molto abitudinari e poco propensi ai cambiamenti, che rappresentano per loro una grande fonte di stress: di fronte a eventi come un trasloco o la nascita di un bebè, micio potrebbe diventare aggressivo o sfuggire al contatto fisico. Ma a volte i gatti si comportano così a causa dello stress determinato dall’ansia di separazione, ad esempio perché restano soli a casa tutto il giorno.

Per aiutare un gatto stressato dai cambiamenti, è importante costruire pian piano una nuova routine. Ad esempio, se siamo in un nuovo appartamento, iniziamo a farlo ambientare partendo da una stanza e lasciamolo insieme ai suoi giocattoli, la lettiera, la cuccia e le ciotole di acqua e cibo. Essere circondato dalle sue cose lo aiuterà a sentirsi più sicuro e gradualmente sarà pronto ad esplorare l’intera casa.

3. Il gatto potrebbe sentirsi minacciato

Se hai portato a casa un nuovo gatto che ha preso di mira il gatto che avevi già in casa, è possibile che il “veterano” si senta minacciato. Il discorso vale anche al contrario, ossia se il gatto senior non accetta il nuovo arrivato.
I gatti che si sentono minacciati si comportano in modo strano perché spesso fanno i bisogni ovunque, tranne che nella loro lettiera.

Selkirk rex
Esemplare di Selkirk Rex, gatto a pelo riccio (Foto Unsplash)

Quando il gatto fa i bisogni fuori dalla lettiera perché è spaventato, è necessario trovare un posto tranquillo e sicuro tutto per lui, dove possa mangiare e usare appunto la lettiera in santa pace. In questo modo, micio saprà che quello è il suo territorio e non avrà nulla da temere.

4. Il gatto si comporta in modo strano perché ammalato

In caso di malattia, il gatto potrebbe comportarsi in modo strano o comunque diverso dal solito: ecco perché alcuni comportamenti vanno tenuti sotto attenta considerazione, in quanto potenziali segnali di problemi di salute anche gravi. Ecco alcuni esempi:

il gatto vomita tutte le mattine,
il gatto non ha fame,
il gatto beve molta più acqua del solito,
il gatto è stanco e letargico,
il gatto si nasconde nei posti più strani.

Attenzione, perché i gatti sanno essere moto bravi a nascondere i segni di malattia: se noti uno o più di questi sintomi, porta il tuo gatto a controllo dal veterinario.

5. Il gatto non ti sopporta

A volte i gatti non hanno proprio simpatia per alcune persone e reagiscono ai tentativi di interazione con comportamenti apparentemente inspiegabili: si nascondono, salvo ricomparire dopo due minuti per farsi accarezzare da qualcun altro come se niente fosse.

Se il gatto proprio non ti sopporta, puoi provare ad avvicinarti a lui seguendo i nostri consigli su come fare amicizia con micio. Non è detto, però, che possa bastare: a volte, proprio come accade tra esseri umani, bisogna semplicemente rassegnarsi al fatto che non c’è feeling e convivere serenamente senza troppe pretese.

Potrebbe interessarti anche:

Chiara Burriello

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI