Home Cani Alimentazione Cani Gli alimenti che possono sviluppare l’intelligenza del cane: questi i migliori

Gli alimenti che possono sviluppare l’intelligenza del cane: questi i migliori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:37
CONDIVIDI

Il cervello di Fido è molto complesso, e possiamo con alcuni alimenti specifici stimolare l’intelligenza del nostro cane, per aiutarla a sviluppare le sue doti.

Alimenti per stimolare l'intelligenza del cane
Alimenti per stimolare l’intelligenza del cane: quali sono? (Foto AdobeStock)

Ogni giorno scopriamo qualcosa di sorprendente sui nostri amici a quattro zampe, e proprio con la loro intelligenza ci stupiscono in ogni modo. In effetti, il cervello del nostro cane è estremamente complesso, e il nostro pelosetto è davvero molto più intelligente di quanto spesso pensiamo. E proprio per stimolare il suo intelletto, esistono degli alimenti particolari che potremmo usare per accrescere le sue doti, migliorando allo stesso tempo le sue capacità di apprendimento.

Potrebbe interessarti anche: Stimolare l’intelligenza del cane quando vai a spasso: esercizi utili

Il cane e la sua sorprendente intelligenza

cosa rischio se il mio cane morde una persona (Foto Adobe Stock)
I cani sono estremamente intelligenti, ma vanno stimolati. (Foto AdobeStock)

I cani sono probabilmente uno degli animali più sorprendente in quanto ad intelligenza. Sanno capire quello che proviamo e di cui abbiamo bisogno, capiscono quello che diciamo, e sanno a loro volta farsi capire con il loro linguaggio, seppur non del tutto vocale.

Ma non dimentichiamo mai che dobbiamo essere sempre noi padroni a stimolare il nostro cane, sia a livello fisico che mentale, per migliorare il suo livello di intelligenza in ogni momento. Per questo, è importante capire un po’ come funziona la mente del nostro amato Fido.

Esistono molti giochi per stimolare l’intelligenza del nostro cane, e tenere così in forma la loro mente. Spesso i nostri pelosetti vivono in casa, trascorrendo molto tempo da soli e in uno spazio non molto grande, quindi è necessario fornire loro un po’ di attività di questo tipo. I cani tendono infatti a intristirsi se non adeguatamente stimolati, e potrebbero anche diventare depressi.

Stimolare con i giochi la mente del nostro cane

salvato dal cane
Un cane poco stimolato tende ad annoiarsi e intristirsi. (Foto Pixabay)

Ci sono vari giochi ed esercizi che possiamo usare con il nostro cane per esercitare il suo intelletto, ma facendolo anche divertire. Questi esercizi insegneranno al nostro amico a quattro zampe come risolvere i problemi, e possono andar bene sia per un cucciolo che per un cane più grande.

Non solo lo aiuteranno a crescere mentalmente, ma anche a evitare che si annoi o si intristisca. Associate al giusto numero di passeggiate, esercizio fisico, e interazioni con altre persone (e cani), avranno un grande effetto sul benessere fisico e mentale del nostro cane, grazie al nostro aiuto.

Un esempio di gioco per stimolare Fido è il nascondino (ma ce ne sono sicuramente molti altri che potremo inventarci), magari da fare insieme a tante persone. In fondo, più attività e giochi inseriamo nella giornata del nostro cane, più felice si sentirà. Durante il gioco useremo del cibo come premio: esistono molti rompicapi per animali domestici che usano delle ricompense nascoste (bocconcini di cibo, di solito), per invogliare il cane a giocare e a vincere.

Le malattie neurologiche dei cani

Prendere la temperatura al cane
La disfunzione cognitiva è una malattia simile all’Alzheimer. (Screenshot Instagram)

Anche i cani, come noi umani, possono soffrire di malattie legati alla memoria e all’intelligenza. Un esempio può essere la disfunzione cognitiva canina, una condizione simile alla malattia di Alzheimer per noi esseri umani. Si può presentare in cani più anziani, che con l’età dimenticano come fare cose di tutti i giorni, sembrando quindi smemorati e confusi, proprio come avviene negli umani.

Questa è una degenerazione che può modificare il cervello del cane, da combattere proprio stimolando, anche tramite alcuni alimenti, l’intelligenza del cane. Il cane infatti può avere grandi benefici dalle proprietà antiossidanti di alcuni alimenti, che sono un vero toccasana per la sua mente.

I cani infatti – sempre come noi esseri umani – possono subire a causa di danni ossidativi delle alterazioni neurologiche, che sono legate proprio alla sindrome di disfunzione cognitiva. Ma non è l’unico motivo per cui lavorare sull’intelletto del cane, in quanto potrebbe essere anche molto utile per migliorare l’apprendimento di un cane, specialmente da cucciolo.

Utilizzare una dieta ricca di antiossidanti fa molto bene ai cani, specialmente se anziani. La ricerca ha anche dimostrato che una dieta del genere può alleviare la disfunzione cognitiva. Proprio per questo, gli alimenti sono un componente fondamentale per l’intelligenza del cane, ma anche per il suo benessere generale.

Potrebbe interessarti anche: Dieta anti-age per il cane: come Fido può rimanere giovane col cibo

Alimenti utili per l’intelligenza del nostro cane

Ricette estive per il cane
Frutta e verdura sono piene di vitamine e antiossidanti. (Foto AdobeStock)

Gli alimenti da introdurre nella dieta del nostro cane sono quelli che contengono alcune proprietà antiossidanti e vitamine (frutta e verdura, soprattutto). Ognuno di questi elementi può supportare l’apprendimento e lo sviluppo mentale del nostro animale domestico.

  • Vitamina C: probabilmente il miglior integratore, sia per umani che per animali domestici. Chiediamo al nostro veterinario quanto aggiungerne ai pasti di Fido, sulla base delle sue dimensioni (di solito dai 50 ai 100 mg).
  • Vitamina E: un supplemento molto importante, ancora una volta da aggiungere in base alle quantità consigliate dal nostro veterinario in base al nostro cane. Non esageriamo però se la dieta del nostro cane è già abbastanza ricca di questa vitamina.
  • Frutta e verdura: da aggiungere in quantità, ma in modo graduale per non avere problemi di intolleranze. Alimenti ottimi per l’intelligenza del nostro cane sono: mirtilli, spinaci, pomodori, carote, lamponi.

Possiamo far assumere al nostro cane questi alimenti anche con degli integratori, magari più adatti a cani anziani o debilitati, o nel caso il nostro quattro zampe non sia molto desideroso di assaggiarli. In ogni caso, è fondamentale prima di introdurli nella dieta di Fido, chiedere consiglio al nostro veterinario di fiducia.

Altri consigli per stimolare l’intelligenza del cane con gli alimenti è variare la dieta del nostro amico a quattro zampe. Una dieta ricca e varia è fondamentale soprattutto per i cani in età più avanzata. Ci sono altri alimenti più adatti ai cuccioli, invece, come l’olio di pesce che li rende più addestrabili (è utile anche per le femmine durante la gravidanza).

Una vita felice, sana, con attività fisica adeguata, una dieta corretta, socializzazione con altre persone e altri cani, sarà il miglior modo per far crescere il nostro cane in modo felice, riducendo anche il rischio di malattie neurodegenerative.

F. B.