Home Cani Salute dei Cani Il cucciolo ha la coda alzata: perché la tiene sempre così e...

Il cucciolo ha la coda alzata: perché la tiene sempre così e cosa significa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:53
CONDIVIDI

Come sappiamo, la coda del cane può comunicare tantissime cose. Ma se il cucciolo tiene la coda alzata in ogni momento cosa significa? C’è da preoccuparsi?

cucciolo ha la coda alzata
Perchè il cucciolo ha sempre la coda alzata (Foto AdobeStock)

I cuccioli di cane comunicano con noi in molti modi. Ci sono comportamenti particolari, il linguaggio del corpo, le espressioni del viso, i suoni che emettono e tanto altro. Una cosa in particolare, ci può far capire come si sente il nostro cucciolo: la coda. Spesso un cucciolo tiene la coda sempre alzata, a differenza di un cane adulto. Ma cosa vuol comunicare con questo? E soprattutto, può essere motivo di preoccupazione per noi padroni? Cerchiamo di imparare a leggere il comportamento del nostro amico a quattro zampe, in modo da vivere al meglio insieme.

Potrebbe interessarti anche: Movimenti della coda del cane: come interpretare i suoi segnali

La funzione della coda nel cane

cucciolo toy cani
A cosa serve la coda dei cani e dei cuccioli? (Foto Pinterest)

Ci sono molti animali (probabilmente la maggioranza) che hanno una parte del corpo che gli uomini non hanno e che possono usare per comunicare tanto in un linguaggio che può essere facile anche per noi. Parliamo, ovviamente, della coda, che rappresenta un’appendice morbida del tronco tipica della maggior parte dei vertebrati. 

In pratica, la coda è un prolungamento della colonna vertebrale, flessibile e con all’interno molte terminazioni nervose. Un animale che tipicamente ha la coda e la usa per comunicare è di certo il cane, che sfrutta questa parte del corpo per farci capire quello che vuole “dirci” e come si sente, grazie al movimento e la posizione della stessa.

Fin dall’inizio, è importante conoscere il nostro cucciolo, così da capire più facilmente i suoi atteggiamenti e le sue necessità. In fondo, solo così si potrà creare un rapporto talmente stretto tra padrone e cane, da capirsi perfettamente e in modo molto facile.

La coda viene usata dai cuccioli fin dalle prime settimane di vita, anche se solo muovendola istintivamente. Dai 40-45 giorni di vita, però, è usata in modo conscio per comunicare con umani e altri animali. Da quel momento, sarà usata sempre di più.

Proprio per questo motivo è spesso sconsigliato tagliare la coda ai cani: il nostro pelosetto sa quanto è utile per comunicare, e senza di essa potrebbe avere dei problemi sia psicologici che fisici (infezioni, fastidio, problemi post-operatori).

E allora, cosa significa quando un cucciolo scodinzola e tiene la coda alta o in qualunque altra posizione? Cerchiamo di capirlo al meglio, ricordando che anche se si dice che un cane che scodinzola è felice, non sempre è così.

Capire i vari movimenti della coda

infografica coda cucciolo
Infografica movimenti della coda del cucciolo (Redazione)

La coda di un cucciolo può essere usata con numerosi movimenti, posizioni, rotazioni, in tanti modi e con altrettanti significati diversi. Esprime con essa il suo stato d’animo, le sue richieste, quello che sente. Impariamo a conoscere questo linguaggio non verbale con qualche significato base da cui partire.

Come tiene la coda il nostro cucciolo, e cosa significa? Scopriamolo:

  • Coda rilassata e ferma: se non ha una posizione particolare o movimento, il cucciolo è rilassato. Si sente sereno, a suo agio.
  • Coda abbassata, con orecchie basse: il nostro cucciolo ha paura, è ansioso. In generale non si sente tranquillo, c’è qualcosa che lo spaventa.
  • Coda abbassata, con movimenti lievi: un nervosismo ancora palese, ma questa volta ci chiede un intervento, ha bisogno di noi.
  • Coda tra le gambe: ha molta paura ed è davvero spaventato. Dobbiamo intervenire assolutamente. Le orecchie sono spesso rivolte all’indietro, e solitamente si nasconde in questi casi, tanto da non essere avvicinabile. Teniamolo tranquillo e facciamo capire che non vogliamo fargli alcun male.
  • Coda distesa, in orizzontale: un segno un po’ difficile da capire. Può significare più cosa, sia che il cucciolo è nervoso, che è in allarme per qualcosa che percepisce, ma può significare anche che è felice di vederci. Impariamo a conoscere meglio il nostro cucciolo così da capire cosa significano i suoi comportamenti.
  • Coda agitata con movimenti dei fianchi: il suo momento di massima felicità e divertimento. Questo è un segno di grande allegria!

Potrebbe interessarti anche: Comportamento del cucciolo di cane: problemi e soluzioni

Perché il cucciolo tiene la coda alzata?

Cucciolo che gioca
Un cucciolo che tiene la coda sempre alzata (Foto AdobeStock)

Fin da cuccioli, i cani vogliono comunicare con noi in tutti i modi ci cui sono capaci. La coda tenuta sempre alzata, significa che il cane è in allerta riguardo quello che sta succedendo attorno a sé, in modo da intervenire se necessario. 

Ma questo atteggiamento comunica anche fierezza e sicurezza. Il nostro cane sa cosa sta facendo, si sente pronto a intervenire anche per difendere qualcuno a lui/lei caro se necessario, o in situazioni negative.

E nei cuccioli? La coda tenuta alta in un cucciolo indica un comportamento pieno di sé, molto forte, sembra quasi voglia dimostrare qualcosa. Ci sta comunicando di essere pronto ad affrontare il mondo, se serve, e di essere pronto all’azione.

In realtà, è un modo che i cuccioli usano per sentirsi più grandi, più forti, come un adulto. Così facendo fanno capire che pur essendo piccoli non c’è da scherzare con loro! Un cucciolo che tiene sempre la coda alzata si vuole sentire coraggioso e sta dicendo “Questo posto è mio!”.

Questo movimento della coda quindi è positivo e non deve solitamente preoccuparci. Non vuole attaccare necessariamente, ma sta dicendo che è pronto se dovesse farlo. Invece, sollevare all’improvviso la coda può significare che il cucciolo ha notato qualcosa da tenere sotto controllo. Non necessariamente qualcosa di spaventoso, ma in ogni caso qualcosa che va tenuto d’occhio.

Fabrizio Burriello