Home Cani In campeggio con il cane: come andare in vacanza in tenda con...

In campeggio con il cane: come andare in vacanza in tenda con Fido

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:49
CONDIVIDI

Andare in vacanza con il proprio animale domestico è una grande idea, e andare in campeggio con il cane può essere fantastico, basta essere preparati.

In campeggio con il cane
In campeggio con il cane: in vacanza con Fido (Foto AdobeStock)

Una vacanza con Fido può essere un’esperienza fantastica sia per il nostro animale che per noi, ma se non adeguatamente organizzati può rivelarsi veramente difficile. Andare in campeggio con il cane è un po’ più complesso, visto che oltre ai problemi legati allo stare lontani da casa c’è il dover vivere nella natura e senza i confort della vita moderna. Ma se sappiamo preparare adeguatamente il nostro viaggio e il soggiorno in tenda, il nostro amico peloso sarà felicissimo con noi e ci divertiremo tantissimo assieme. Non solo, sarà un ottimo momento per legare e approfondire il nostro rapporto con il nostro pelosetto. E allora, prepariamo tutto il necessario per un grandioso viaggio nella natura selvaggia.

Anche il nostro cane sarà un campeggiatore felice

quarantena viaggio cane
Pronti a partire per la vacanza? (Foto iStocko)

Il nostro cucciolo è un membro della famiglia, ed adora i grandi spazi aperti. Quindi ha senso portarlo con sé nel nostro prossimo viaggio in campeggio! Qualsiasi cane probabilmente coglierà l’occasione di vagare in grandi spazi aperti, e sporgere la testa fuori dal finestrino della macchina sul vialetto del campeggio (e si risparmia un po’ sui costi di imbarco!). 

Il campeggio con il cane, non importa quanto sia grande o piccola la sua razza, richiede solo un po’ di preparazione in più ed alcune forniture aggiuntive, come cibo, piatti e attrezzature di sicurezza. Non dobbiamo però preoccuparci; difficilmente questo occupa spazio extra in valigia. Prima di partire, assicuriamoci che il campeggio consenta il soggiorno ai visitatori a quattro zampe, e prepariamoci ai possibili imprevisti con cibo extra, medicine e forniture di emergenza.

Consigli da seguire per escursioni e campeggio con Fido

In campeggio con il cane
Fare escursioni e andare in campeggio con il cane: i consigli da seguire (Foto AdobeStock)

Consultiamo i regolamenti

Sia per quel che riguarda l’area del campeggio, che per i sentieri o aree di passaggio, è fondamentale informarsi sulle regole da seguire prima di partire. Alcuni luoghi potrebbero non consentire ai cani l’accesso o avere restrizioni.

Teniamo sempre il cane vicino a noi o al guinzaglio, perché gli altri campeggiatori potrebbero non voler essere disturbati da Fido; stare al guinzaglio può anche proteggere il cane da qualsiasi tipo di fauna selvatica che potrebbe inseguire il nostro amico peloso, o impedire loro di lottare tra i cespugli che potrebbero hanno piante velenose.

Prepariamo molta acqua

acqua fredda cane
Il cane ha bisogno di più acqua durante le giornate afose (Foto Flickr)

Può sembrare semplice, quasi banale, ma dobbiamo sempre assicurarci che il cane rimanga idratato. È molto importante. Prepariamo abbastanza acqua per lui/lei, se non ci sarà una fonte d’acqua che potrà usare in sicurezza. Altro fattore importante è controllare l’acqua che beve il cane. Non dobbiamo lasciare che beva acqua salata o in qualche pozza di acqua stagnante! 

Lo stesso vale per il cibo, assicuriamoci di averne abbastanza. Le ciotole pieghevoli sono molto utili e non occupano spazio. Portiamo abbastanza provviste per il soggiorno (più una piccola scorta per ogni evenienza), in modo che non cambi in nessun modo la dieta del nostro pelosetto: cibo umido, cibo secco, crocchette, snack e premi, tutto quello che userebbe a casa.

Teniamo il cane al guinzaglio

cane collare guinzaglio
Cane con il collare e guinzaglio: è meglio non lasciarlo libero (Foto Pixabay)

Anche se è bello non tenere il cane al guinzaglio durante le escursioni (a meno che non sia già addestrato a non farlo), ci sono alcuni ovvi motivi per tenere il nostro pelosetto al guinzaglio. Per cominciare, non tutti sono innamorati dei cani come noi e potrebbero in realtà esserne terrorizzati

Se lasciamo il cane libero di gironzolare senza guinzaglio, potrebbe mettere gli altri escursionisti molto a disagio. In secondo luogo, potrebbe diventare il bersaglio o far infuriare la fauna selvatica (ad esempio, orsi, volpi, lupi, cinghiali, ecc). E in ogni caso, non dimentichiamo che la natura è sì meravigliosa ma anche pericolosa per un cane di città: piante velenose, buche, luoghi sconosciuti, burroni potrebbero essere un problema molto grande per un cane non abituato all’aperto.

Proteggiamo le zone delicate

zampa del cane
Le zampe del nostro cane possono essere molto delicate. (Foto AdobeStock)

Proteggiamo le zampe (e non solo) del nostro pelosetto non solo dalla neve, ma anche dal terreno caldo. In campeggio con il cane dovremmo usare degli stivaletti per cani, utili d’estate quando il terreno, la sabbia o il cemento su cui cammina è troppo caldo per le sue zampe. In inverno potremmo invece usare degli appositi prodotti (a base di cera, solitamente) per proteggere le zampe e la sua pelliccia dalla neve.

Usiamo una tenda con molto spazio

Prendiamo una tenda con doppie entrate e vestiboli. Se abbiamo una tenda più piccola, possiamo mettere gli zaini e gli attrezzi sotto un vestibolo, ed un piccolo materassino per far dormire il tuo cane nell’altro. Magari con un cane a pelo corto si preferirà tenerlo nella tenda con noi nelle notti fredde, ma in estate il vestibolo ci permette di godere di più spazio.

Non permettiamo alla pioggia di fermarci

Portare il cane dal terapista
Nulla potrà fermare la nostra vacanza, nemmeno (forse) il maltempo! (Foto Unsplash)

Una tenda può essere utilizzata per fornire un luogo accogliente ed asciutto dove rilassarsi all’aperto con i propri animali domestici. Un altro grande vantaggio di avventurarsi fuori sotto la pioggia è che, probabilmente, nessun altro approfitta della stessa giornata. Tutto questo ci darà un momento fantastico e in pace con il nostro cane.

Cerchiamo ad esempio una spiaggia deserta dove poterci rilassare, pranzare e divertirci nella nostra piccola tenda calda – durante le pause sotto la pioggia, il nostro pelosetto potrà vagare libero senza doverci preoccupare che possa disturbare altre persone. Sarà una giornata meravigliosa, nonostante la pioggia.

Teniamo con noi una spazzola o un pettine

Se ci troviamo in zone più aride o desertiche, assicuriamoci di avere sempre con noi un pettine o una spazzola, perché molto probabilmente il nostro cucciolo avrà un incontro con un cactus. E anche se non si avvicina troppo a una di queste piante, le spine coprono il terreno desertico.

Giocattoli e accessori

Portiamo con noi il giocattolo preferito del nostro cane. Aiuterà ad alleviare tutte le ansie che può avere, e lo aiuterà a sentirsi più a suo agio nella sua “casa lontano da casa”. Non dimentichiamo che i cani sono molto abitudinari, e una vacanza che per noi è un momento di relax potrebbe trasformarsi in un momento di stress per Fido.

Pronto soccorso

polmonite cane
Pronto soccorso per animali: utile per tenere sempre al sicuro il nostro cane. (Foto AdobeStock)

È sempre utile avere conoscenze di pronto soccorso per animali domestici. Ci sono corsi che sono fantastici per aiutare a sviluppare le conoscenze attuali, per coloro che non sanno da dove cominciare. Avere una guida di base sul pronto soccorso è anche molto utile da includere in un kit di pronto soccorso. 

Possiamo anche prendere un normale kit di pronto soccorso ed aggiungere alcune cose per renderlo più adatto agli animali domestici, come lo iodio per la pulizia delle ferite, la protezione a base di cera per le zampe (per i cuscinetti asciutti o da utilizzare come barriera per condizioni estreme), e un dispositivo di rimozione delle zecche. Le bende liquide sono utili per i tagli. Possiamo anche includere degli stivali per cani e dei soppressori di lingua che possono essere usati come stecche.

Potrebbe interessarti anche:

F. B.