Home Cani Galateo in spiaggia con il cane: come comportarsi in vacanza con Fido

Galateo in spiaggia con il cane: come comportarsi in vacanza con Fido

Se il cane abbaia troppo

Il cane abbaia troppo (Foto AdobeStock)
Un cane che abbaia troppo può dar fastidio agli altri bagnanti. (Foto AdobeStock)

Quando il nostro cane in spiaggia ha un momento particolarmente “vocale” e abbaia senza sosta, non ignoriamolo e facciamo finta di niente.

Calmiamo il nostro pelosetto, e distraiamolo con qualche giocattolo (che avremo portato preventivamente con noi), magari anche con qualche premio in cibo.

Un cane che abbaia per noi magari non è un grande problema, ma le persone attorno a noi potrebbe non aver voglia di ascoltare tanto baccano. Ed è giusto intervenire quando Fido si lascia un po’ troppo andare.

Conosciamo il nostro cane

cane abbandonato
Solo noi conosciamo bene il nostro cane, e come si comporta (Foto Facebook)

Siamo noi che conosciamo il nostro cane, e in spiaggia sappiamo come si comporterà. Sappiamo anche chi può avvicinare, e chi magari è meglio evitare.

Che siano altri cani, esseri umani o – molto importante – bambini, è meglio avvisare eventuali persone che si avvicinano, in tempo utile, se il nostro cane non è molto propenso al contatto con gli sconosciuti.

Inoltre, se non abbiamo molta fiducia nel nostro cane quando si trova in pubblico, troviamo il modo per evitare che si avvicini troppo agli altri bagnanti.

Se il nostro cane è iperattivo

Cane che corre in spiaggia
Cane che corre in spiaggia: sempre rispettando gli altri (Foto AdobeStock)

Un simpatico cane che è pieno di energia, può giocare in spiaggia in molti modi. Può scorrazzare in giro, andare al mare a nuotare, e soprattutto scavare una buca.

Se ama scavare le buche, in particolare, è meglio non permettergli/le di farlo se scava troppo vicino agli altri bagnanti. Non è bello prendere il sole mentre un cagnolone ci lancia la sabbia addosso, no?

In ogni caso, un ottimo modo per scaricare l’energia di Fido senza che dia fastidio a nessuno, può essere una lunga passeggiata sul bagnasciuga. Ottima attività fisica anche per noi, ma sempre in compagnia del nostro cane.

Potrebbe interessarti anche: Portare il cane in spiaggia, estate 2020: divieti e regole nell’Italia della Fase 3

Dopo il bagno: attenzione!

Cane al mare
Dopo il bagno, di certo il nostro cane si asciugherà scrollandosi (Foto Pixabay)

Se il nostro cane ama nuotare, non dobbiamo lasciare nulla al caso per quando tornerà all’asciutto. Di certo, si scrollerà energicamente, bagnando chiunque si trovi nelle vicinanze.

Dobbiamo quindi fare attenzione, tenendolo a distanza debita dalle altre persone, e tenendo a portata di mano un grande asciugamano per evitare il più possibile che si scrolli l’acqua di dosso.

E approfittiamo per ricordare i tanti possibili rischi del mare per il nostro animale domestico, di cui abbiamo già parlato in passato.

L’identikit del cane ben educato

cane mare
Un cane ben educato sarà un perfetto amico in spiaggia quest’estate. (Foto Pexels)

Un cane che sia veramente educato bene su come comportarsi con le altre persone, sa essere rispettoso dei vicini e degli eventuali altri animali. Inoltre, sa essere tranquillo senza abbaiare sempre.

Quando siamo al ristorante, al bar o dove comunque c’è del cibo, non infastidisce gli altri tavoli per un pezzetto di cibo. Poi certo, se qualcuno magari fa cadere qualcosa a terra, sarà libero/a di lanciarsi su questo gustoso regalo!

Quando si trova a contatto con altri cani, nelle zone dove è possibile far circolare liberamente i nostri animali, sa essere rilassato e non litigare con loro.

F. B.