Home Cani Come dividere cani che litigano: perchè lo fanno e come intervenire

Come dividere cani che litigano: perchè lo fanno e come intervenire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:57
CONDIVIDI

Purtroppo, i cani a volte si azzuffano, e le lotte improvvise tra due cani sono piuttosto comuni. Come possiamo dividere cani che litigano in tutta sicurezza?

Come dividere cani che litigano (Foto Flickr)
Come dividere cani che litigano (Foto Flickr)

Se abbiamo mai assistito a una rissa tra due cani, sappiamo quanto può essere spaventoso. I cani possono fare dei danni molto seri l’uno all’altro, durante un combattimento o un attacco. In alcuni casi, le lesioni possono persino portare alla morte. Quando è coinvolto il nostro cane, è difficile resistere all’istinto naturale di gettarsi nella mischia per fermare un combattimento. Tuttavia, cercare di dividere cani che litigano nel modo sbagliato potrebbe solo farci finire all’ospedale. Fortunatamente, esistono vari metodi più sicuri per separare dei cani che litigano. Come proprietari di cani, dobbiamo conoscere i modi più sicuri per intervenire, per salvaguardare la sicurezza dei cani e di noi stessi in caso ci trovassimo in ​​questa brutta situazione.

Potrebbe interessarti anche: Cane aggressivo con altri cani e con estranei: cause e rimedi

Le ragioni per cui due cani litigano

Il cane abbaia troppo (Foto AdobeStock)
Perchè un cane attacca un’altro cane? (Foto AdobeStock)

I cani si lanciano in combattimenti per una serie di ragioni, la maggior parte delle quali sono radicate nei loro più primitivi e naturali istinti canini. E ci sono alcune situazioni che possono trasformare anche il cane più amichevole in un aggressivo combattente se spinto a farlo. Molti combattimenti sono territoriali, come quando nel nostro cortile (o nel territorio che il nostro cane considera “suo”), entra un cane sconosciuto. 

Anche l’impulso di proteggere le persone che il nostro pelosetto considera il suo branco, o di proteggere il suo cibo (o qualcosa che considera prezioso), può provocare il nostro cane ad attaccare un altro cane. Nel caso invece siano due cani che stanno giocando in modo amichevole, a scattare improvvisamente in una lotta vera e propria, la causa potrebbe essere la sovrastimolazione o che i cani si sono spinti un po’ troppo in là con il gioco, e si passa a un litigio.

L’aggressività reindirizzata è comune tra i cani che normalmente hanno un carattere amichevole, o anche tra cani che vivono insieme. Quando un cane non riesce ad avere qualcosa che vuole in modo molto forte, o quando è troppo frustrato, potrebbe arrivare a sfogare la sua rabbia anche sul suo migliore amico, semplicemente perché è il bersaglio più vicino. Ciò può accadere in un cortile recintato, ad esempio quando l’aggressore non riesce raggiungere un cane dall’altra parte del recinto, e ha a disposizione il suo “fratello canino”.

Infine, uno dei motivi per cui due cani possono attaccarsi è che semplicemente, a volte i cani non vanno d’accordo. Potrebbe esserci qualcosa in uno dei cani che non piace ad un altro cane aggressivo: qualcosa legato agli odori, alla sua personalità, o ad altro.

Come dividere cani che litigano

cane abbaia
Come sedare una lotta tra cani arrabbiati? (Foto Pixabay)

Per prima cosa: quando due cani stanno litigando, non dobbiamo mai entrare fisicamente in mezzo alla lotta, o cercare di afferrare i loro collari. Se avviciniamo la mano (o qualsiasi altra parte del nostro corpo) troppo vicino alla testa dei cani, di sicuro ci beccheremo qualche ferita.

Nel dividere cani che litigano, non dobbiamo pensare scioccamente che il nostro cane non possa mordere noi perché siamo il suo padrone. Nella foga dello scontro, il nostro amico peloso non vede chi sta intervenendo, e semplicemente morde qualcosa che si trova sulla sua strada. Non dobbiamo sottovalutare il nostro cane. Ma soprattutto, se ci dovesse mordere, non è qualcosa di personale

Inoltre, se il nostro cane viene ferito nella lotta, dovremmo prenderci cura di lui/lei, e non possiamo farlo se siamo rimasti colpiti nel tentativo di sedare una rissa. Ci sono alcuni modi migliori con cui possiamo provare a dividere cani che litigano in un un combattimento, e proteggere allo stesso tempo noi stessi. Vediamo quali sono.

Mantenere la calma

perché il cane abbaia agli altri cani
Manteniamo la calma mentre tentiamo di intervenire. (Foto Adobe Stock)

Indipendentemente dal metodo che usiamo per fermare il combattimento, la cosa più importante da fare è restare il più possibile calmi. Evitiamo di urlare contro i cani e eventuali altre persone (a meno che non sia per chiamare aiuto). Facciamo un respiro profondo e concentriamoci sul compito da svolgere. Se ci sono altre persone, consigliamo agli altri presenti di fare lo stesso.

Sgombriamo l’area

Cani che litigano di più
Sgombriamo l’area dalle persone (Foto AdobeStock)

Allontaniamo la folla, in special modo i bambini, in modo che non ci sia nessuno. È meglio se ci sono solo due persone (idealmente i padroni dei cani) coinvolti nel sedare la lotta. Tutte le altre persone faranno meglio ad allontanarsi, a grande distanza.

Spruzziamo i cani

Il cane abbaia troppo, appena qualcuno entra in casa: come intervenire
Possiamo tentare di calmare i cani spruzzandoli con acqua (Foto AdobeStock)

Se è fattibile, si può considerare di spruzzare i cani, magari con dell’acqua da un tubo da giardino: cerchiamo di mirare alle teste dei cani. La cosa migliore è mirare specificamente agli occhi ed al naso del cane più aggressivo, se ci riusciamo. Un secchio o una bottiglia a spruzzo con all’interno dell’acqua può essere meno efficace, ma vale la pena comunque provare se non abbiamo altro.

Alcuni spray (solitamente prodotti commerciali), alla citronella o all’aceto, spruzzati in faccia ai cani potrebbero interrompere un combattimento meno intenso, ma di solito non funzionano in caso sia un combattimento più violenti. I padroni di cani potrebbero pensare di portare con sé questi spray alla citronella. Ai cani non piace molto l’odore, e potrebbe quindi essere una distrazione, anche se breve.

In effetti, molti veterinari raccomandano l’uso dello spray alla citronella rispetto agli spray al pepe. Può essere altrettanto efficace e non ha effetti potenzialmente dannosi. Gli spray al pepe, gli estintori a base di anidride carbonica (CO2) sono spesso suggeriti, ma in realtà dovrebbero essere usati solo come ultima risorsa, perché possono causare danni agli occhi, alla pelle e alle mucose dei cani (per non parlare del potenziale danno alle persone presenti).

Fare tanto rumore

Il suono di una tromba ad aria compressa, o il clacson di un’auto, possono essere abbastanza forti da far scattare i cani impegnati in un combattimento. Tuttavia, è meno probabile che funzioni su combattimenti più violenti. Gridare contro i cani raramente funziona, e ha anzi di solito l’effetto opposto, cioè di intensificare la lotta.

Usare gli oggetti strategicamente

Cane arrabbiato
Per distrarre i cani, possiamo usare alcuni oggetti (Foto Pixabay)

A volte possiamo usare gli oggetti che abbiamo a portata di mano, per dividere cani che litigano. Ad esempio, lanciare una coperta pesante sui cani che lottano può momentaneamente interrompere la loro attenzione, ed aiutare a dissuaderli dalla lotta. Potrebbe anche darci la possibilità di separare i cani in modo più sicuro.

Un metodo che a volte ha successo è quello di aprire un lungo ombrello automatico tra due cani da combattimento. Dobbiamo solo assicurarti che sia abbastanza lungo da permetterci di tenere le mani lontane dalle bocche dei due animali. Ma potremmo provare anche a posizionare oggetti come sedie o cesti della biancheria tra i cani, per separarli.

La distrazione può almeno dare ai proprietari dei cani l’opportunità di approfittare del momento di pausa per allontanare in tutta sicurezza i loro animali via dalla lotta. Tuttavia, come molte altre tecniche comunemente consigliate, queste non funzionano bene in caso di combattimenti gravi, di solito.

Intervenire fisicamente nella lotta

Cane aggressivo
Un cane aggressivo: può essere pericoloso, anche se è il nostro cane (Foto Pixabay)

Questo metodo per fermare un combattimento e dividere cani che litigano, è potenzialmente il più pericoloso, se fatto nel modo sbagliato. Dobbiamo ricordare sempre che non dovremmo mai metterci in mezzo a due cani che combattono, e non tentare mai di afferrare il collare o la testa dei due combattenti, poiché anche il nostro stesso animale domestico potrebbe morderci.

Alcuni esperti, hanno tuttavia scoperto che esiste un modo leggermente più sicuro per separare dei cani durante un combattimento: il cosiddetto metodo “carriola”. Questo metodo funziona solo se nella lotta sono coinvolti due umani adulti (se possibile i rispettivi padroni dei cani). Se sono coinvolti più di due cani, dovrebbe esserci un essere umano per cane. Così si dovrebbe procedere:

  • Ogni persona dovrebbe avvicinarsi lentamente ad un cane da dietro, per poi afferrare saldamente le zampe posteriori del proprio cane e camminare all’indietro (proprio come se stesse usando una carriola). È importante che ciò avvenga contemporaneamente tra tutti i cani. Se un cane si trova al di sopra dell’altro, il cane superiore dovrebbe essere tirato indietro per primo, e l’altro non appena si rialza.
  • Tenendosi lontani dagli altri cani, girarsi rapidamente da un lato. L’idea è di forzare il cane a mantenersi in posizione verticale, seguendo un percorso circolare con le zampe anteriori. Se ci fermiamo, il cane potrebbe essere in grado di girarsi e morderci.
  • Sempre camminando all’indietro come fossimo in un cerchio, spostiamo il cane in un luogo sicuro come recinto, possibilmente da dove non può più vedere gli altri cani. Se nessun recinto è vicino, continuiamo con il movimento, fino a quando il cane non si sarà calmato abbastanza da poter fissare in sicurezza un guinzaglio.

Nei casi in cui uno o entrambi i cani non lasciano la presa di un morso, ci sono raccomandazioni per intervenire, ma è meglio lasciare questi metodi ai professionisti, perché potrebbero non funzionare e anche peggiorare la situazione. 

L’importante è non diventare mai violenti con i cani: calci o pugni non aiuteranno in una situazione del genere. Se siamo da soli, non è consigliato l’intervento fisico, poiché l’altro cane generalmente può semplicemente inseguire il cane che stiamo trascinando all’indietro e forse anche noi. Se un cane è gravemente ferito e l’aggressore è su di lui/lei, potremmo essere in grado di utilizzare questo metodo per spostare il cane che sta sopra, anche se questo è particolarmente rischioso.

Potrebbe interessarti anche: Disturbi comportamentali: rieducare un cane aggressivo

Dopo la lotta

Come dividere cani che litigano (Foto Flickr)
Cosa fare dopo aver fermato la lotta? (Foto Flickr)

Tenendo sempre presente la sicurezza di tutti, non appena i cani sono stati separati, dobbiamo continuare a tenerli separati e non rilasciarli, dove possano di nuovo interagire, anche se sembrano calmi. Quando sono fuori dalla mischia, ogni cane dovrebbe essere condotto a casa sua, o collocato al sicuro in un’automobile. Se la lotta è scoppiata tra i nostri cani a casa, dobbiamo metterli in stanze separate o, idealmente, nelle loro rispettive gabbie o cucce in modo che non possano interagire.

Controlliamo che il cane non sia infortunato e, non importa quanto sembri lieve un’eventuale ferita, contattiamo immediatamente il veterinario. Il nostro cane deve essere esaminato, poiché il danno da morsi di cane non è sempre evidente.

Ma ancora più importante, prendiamoci un po’ di ​​tempo ora per sapere in futuro come essere preparati in caso di combattimenti del nostro cane. La prevenzione è in definitiva il modo migliore per eliminare le lotte dalla vita del nostro cane, e questo significa essere consapevoli dei segnali del nostro pelosetto e prestare molta attenzione anche ai segnali di altri cani. Evitiamo di mettere il nostro amico a quattro zampe in situazioni in cui possano verificarsi combattimenti. È meglio imparare a capire quando un combattimento sta arrivando, e – in primo luogo – come evitare che ciò accada.

Ad esempio, se notiamo che due cani si eccitano eccessivamente o mostrano segni di aggressività, o anche se un cane ne sta dominando un altro (ad esempio bloccandolo o rotolandosi) durante il gioco, è tempo di intervenire. Fermiamo quel comportamento, e separiamo i cani. Usiamo qualche distrazione (come dei premi in cibo) e l’addestramento per cambiare questa dinamica. Lasciamo che gli umori dei cani si raffreddino, e consideriamo di prevenire le interazioni tra loro in futuro.

F. B.