Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare l’aglio? Benefici e rischi per i nostri amici...

Il cane può mangiare l’aglio? Benefici e rischi per i nostri amici pelosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:03
CONDIVIDI

Tra i tanti alimenti umani che gli animali possono o non possono mangiare, alcuni sono più comuni nelle nostre cucine: il cane può mangiare l’aglio, che usiamo tantissimo?

Il cane può mangiare l’aglio?
Il cane può mangiare l’aglio? (Foto AdobeStock)

Niente fa venire l’acquolina in bocca come l’odore di aglio e cipolle che sfrigolano in una padella sul fornello. Noi che cuciniamo, o lo chef di casa, siamo già con l’acquolina in bocca, gli ospiti che abbiamo a cena stanno già pregustando le saporite pietanze, e i bambini stanno scalpitando e chiedendo la pappa a gran voce (anche più del solito). E ovviamente, anche il nostro amato cane sta già sbavando. Sui nostri piedi, magari. L’aglio, un alimento così tanto usato nella cucina degli umani, non può certo passare inosservato al formidabile naso del nostro pelosetto. Ma il cane può mangiare l’aglio o ci sono rischi per la sua salute?

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare cipolla? Benefici e rischi per i nostri amici pelosetti

L’aglio ai cani: da evitare o no?

Il gatto può mangiare aglio e scalogno?
Fido può mangiare aglio, o ha effetti negativi sulla sua salute? (Foto Flickr)

L’aglio è delizioso, quindi se il nostro cane è lì a sbavare e implorarci di averne un pezzetto dovremmo perdonarlo, ma non siamo sicuri di poter cedere alle sue suppliche. Abbiamo magari sentito più volte che l’aglio è un cibo davvero ottimo per la salute di noi umani, ma per quanto riguarda i nostri animali domestici? Il nostro cane può mangiare l’aglio senza problemi?

Quando si tratta di sicurezza canina, questa verdura pungente è uno degli alimenti più controversi. Mentre fa spesso parte degli alimenti elencati come proibiti per il nostro pelosetto, le prove suggeriscono che, come nella maggior parte delle cose, è la quantità il problema: se eccessiva, lo rende velenoso. Sebbene nessun cane dovrebbe mangiare grandi quantità di aglio, alcuni padroni di animali domestici, e anche veterinari, sono dell’opinione che possa avere potenti benefici se mangiato con moderazione dal nostro amico a quattro zampe. 

Quindi, anche se probabilmente il cane può mangiare l’aglio senza problemi (e forse anche con qualche beneficio) se in piccole quantità, dovrebbe essere sempre gestito con molta attenzione e consapevolezza. Nonostante il fatto che molti dei rischi per la loro salute siano esagerati quando vengono descritti, questo è un alimento che non dovremmo mai lanciare distrattamente al nostro cane come premio goloso.

Benefici dell’aglio per il cane

Animali che amano l'uomo
Il cane può avere molti benefici mangiando piccole quantità di aglio (Foto Unsplash)

I benefici dell’aglio più singolari sono i suoi potenti effetti antibatterici, antivirali, antiparassitari ed antifungini. Alcuni padroni di cani giurano che i loro animali domestici sono afflitti meno frequentemente da pulci e zecche quando mangiano regolarmente aglio.

E se questo ortaggio è stato spesso usato localmente per trattare le infezioni della pelle in vari periodi nel corso della storia, questi benefici possono derivare anche se assunto semplicemente per via orale: incorporare l’aglio nella dieta del nostro cane può aiutare a combattere varie infezioni nella sua bocca, nell’esofago, nello stomaco e nel colon.

Questo avviene perché fa un ottimo lavoro nell’uccidere i batteri “cattivi”, mentre aiuta i batteri “buoni” a prosperare nell’intestino del nostro cane. Questo comportamento è diverso da molti antibiotici comunemente prescritti, che spesso uccidono un numero elevato anche di batteri intestinali “buoni”.

Il nostro cane può mangiare l’aglio anche per rafforzare il suo sistema immunitario, che può prevenire ogni tipo di malattia, da piccoli parassiti fino ad infezioni anche potenzialmente letali. Sebbene l’aglio non sia sufficiente per prevenire o curare qualsiasi tipo di malattia grave, può supportare altri tipi di cure, aiutando il sistema immunitario del cane nella lotta contro l’infezione. 

Alcuni dei suoi poteri di potenziamento dell’immunità sono il risultato delle sue meravigliose risorse nutrizionali: l’aglio è ricco di potassio, zinco, vitamina C, vitamina A, magnesio, vitamine del gruppo B e persino calcio. Si ritiene che tutti questi nutrienti presenti nell’aglio aumentino la produzione di cellule killer da parte dell’organismo, che distruggono materiali estranei (come gli invasori che causano malattie) e cellule mutate (che potrebbero, se lasciate vive, diventare cancerose).

Questa verdura, dal sapore e dall’odore forte, può anche aiutare a sostenere la salute cardiovascolare del nostro cane. L’aglio aiuta infatti ad aprire i vasi sanguigni, migliorando la circolazione in tutto il corpo. Una migliore circolazione aiuta tutti i sistemi organici e combatte quasi tutte le malattie, riducendo il dolore e l’affaticamento, e accelerando la guarigione e la crescita del nostro pelosetto.

Sebbene i cani non abbiano la stessa probabilità di soffrire di colesterolo alto rispetto agli umani (se mangiano una dieta sana, equilibrata e adatta a loro, ovviamente!), l’aglio può proteggere dai problemi cardiovascolari, riducendo l’accumulo di placca nelle arterie.

Può anche aiutare a prevenire infarti e ictus, riducendo il rischio del nostro amico a quattro zampe di sviluppare coaguli di sangue, anche se – ovviamente – se il cane ha un problema di salute cronico, dobbiamo fare riferimento a un veterinario. Non dobbiamo tentare di trattare seri problemi di salute solo con aglio o altri alimenti dalle doti medicinali, senza prima consultare un veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare pasta? Pro e contro di questo alimento

Cose da tenere a mente

Prendere la temperatura al cane
I consigli dei veterinari sull’aglio (Screenshot Instagram)

Quali sono i rischi, assodato che il cane può mangiare l’aglio ma senza esagerare con le quantità? Gran parte della nostra paura deriva dal fatto che l’aglio è legato alla famiglia delle cipolle, che non dobbiamo assolutamente dare mai al nostro cane. Tuttavia, l’aglio quasi non ha la stessa concentrazione dei composti tossici presenti nelle cipolle. 

Molti degli studi che suggeriscono che l’aglio è dannoso hanno coinvolto dosi estremamente elevate e concentrate di questi composti tossici, sotto forma di estratti e pillole. Il nostro cane dovrebbe consumare fino a cento spicchi d’aglio in un solo giorno per raggiungere il dosaggio negativo, preso in analisi in questi studi.

Detto questo, l’aglio è un alimento medicinale e dovrebbe comunque essere usato con parsimonia. L’avvelenamento da aglio, che è molto raro, può provocare vomito, , coma letargia, diarrea, e una condizione – potenzialmente letale – detta anemia di Heinz. In ogni caso, bisogna assolutamente evitare di dare aglio ai cuccioli, alle cagne in gravidanza o in allattamento, e ai cani che assumono farmaci, o almeno chiedere prima la conferma al nostro veterinario.

Anche se non dovremmo dare al nostro cane aglio e cipolle cucinati e saltati in padella, è considerato sicuro, e forse anche benefico, dare al nostro pelosetto piccole quantità di aglio crudo mescolato con il suo cibo. L’aglio può ridurre il rischio di malattie cardiache, tumori e infezioni batteriche. La cosa importante da ricordare è che l’aglio è un alimento medicinale e deve essere usato con parsimonia. Una dose eccessiva lo rende un veleno!

Fabrizio Burriello