Home Cani Razze di Cani Razze di cani con la lingua blu: stupendi esemplari

Razze di cani con la lingua blu: stupendi esemplari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58
CONDIVIDI

Le principali razze di cani con la lingua blu. Vediamo le caratteristiche di questi animali e da dove nasce questa particolarità.

razze di cani con la lingua blu
La lingua del cane svolge molte importanti funzioni nella vita e per la salute.(Foto Pixabay)

La lingua del cane svolge molte importanti funzioni nella vita e per la salute. La lingua è una parte essenziale della bocca di un cane, per mangiare, bere, inghiottire e anche per avere un po’ di refrigerio quando fa troppo caldo, la lingua è un muscolo.

Come tutti i muscoli, è controllata da nervi. Nel caso della lingua, i nervi arrivano direttamente dal cervello per controllare la lingua. Le razze di cani con la lingua blu come Chow Chow e Shar-Peis hanno entrambi lingue blu e nessuno sa esattamente perché.

Razze di cani con la lingua blu

Gli specialisti affermano che le razze di cani con la lingua blu hanno sofferto una mutazione genetica naturale. Questo spiegherebbe perché questo raro gene è presente in pochissime specie e non interferisce con la salute dell’animale. Un’altra teoria afferma che le razze canine di lingua blu soffrono per la carenza di tirosina.

Shar pei

shar pei
Lo Shar-peï è un cane di taglia media che si distingue per le caratteristiche pieghe.(Foto Pixabay)

Lo Shar-Pei era tradizionalmente allevato da contadini cinesi nelle regioni costiere del sud del paese, i quali apprezzarono molto il suo lavoro come cane da caccia, da guardia, fu usato come custode di tombe e purtroppo fu allevato anche per i combattimenti, che via via sono andati a scomparire, perdendo l’interesse verso questa razza.

Lo Shar-Pei, è un cane di taglia media, un’altezza che va dai 44 cm ai 51cm e un peso che varia dai 17 a 25 kg di adulto. Gli occhi, con taglio a mandorla, gli danno un’espressione arrabbiata e molto espressiva, che con le piccole orecchie e il muso gonfio ad ippopotamo sono la caratteristica della razza.

La particolarità della sua pelle flaccida, le famose rughe vanno curate perché spesso nascondono parassiti. Il pelo dello Shar Pei è corto, duro e ruvido al tatto, spazzolarlo una volta alla settimana e utilizzare spray anti parassitario sarà più che sufficiente. Gli occhi devono essere lavati ogni mattina con acqua di siero o camomilla sempre a causa delle rughe.

Un’altra caratteristiche dello Shar-Pei è la lingua blu insieme anche al palato e le gengive del cane che sono di colore blu, peculiarità comune con il Chow-Chow che è suo stretto parente.

Esistono due tipi di Sharpei:

  • Americana: sono più piccoli ma più spessi e le loro rughe sono molto più marcate. Il suo muso è più spesso e i suoi capelli un po ‘più lunghi di quelli tradizionali.
  • Tradizionale o cinese: è più sottile, di solito più alto e con le gambe dritte, inoltre il suo pelo è più corto.

Caratterialmente lo Shar-Pei è un cane calmo ed equilibrato, socievole ma senza eccessi, con la tendenza ad essere esclusivo nei confronti dei propri cari, è affettuoso, soprattutto i maschi, ma senza essere appiccicoso. Come molte altre razze, la sua predilezione per i più piccoli e i bambini è molto frequente.

Fra le razze di cani con la lingua blu, questa risulta essere molto adattabile, ma ha bisogno di una famiglia equilibrata e che i bisogni del loro cane siano presi in considerazione. Questo cane ha solo un moderato bisogno di esercizio e non ama la pioggia al punto di preferire fare i suoi bisogni molto rapidamente piuttosto che rimanere a passeggiare ed esplorare il luogo in cui si trova.

Lo Shar Pei è molto educato, generalmente non fa danni in casa neanche da cucciolo, gli piace poltrire e fare lunghe dormite sul divano, preferibilmente con il suo padrone perché non ama vivere da solo, ha bisogno di avere sempre qualcuno della famiglia per non cadere nell’ansia da separazione del cane.

Chow chow

Il chow chow star del web (Foto Instagram)
Il Chow Chow è un cane di media taglia, la sua più importante caratteristica è la lingua blu (Foto Instagram)

Il Chow Chow è una razza molto antica ed è proprio per questo difficile risalire alle sue origini. Secondo alcuni studi si sa che la sua razza divenne popolare in Cina ed era considerato il cane dei nobili, perché quest’ultimo appunto veniva molto apprezzato dall’alta società. Poi si diffuse in Inghilterra intorno al 1780, riconosciuto anche come cane da caccia, da guardia e da tiro per il trasporto dei beni da commercio,

Il Chow Chow è un cane di media taglia, la sua più importante caratteristica è che rientra tra le razze di cani con la lingua blu, ha una grande criniera leonina e viene considerato un lupoide. Un maschio è in grado di raggiungere i 48 ed i 56 cm, mentre la femmina intorno ad i 46 ed i 51 cm di altezza, con un peso intorno ad i 25 ed i 38 kg per entrambi.

Il colore del manto varia dal rosso, cannella, nero, crema e bianco e il suo pelo può essere corto o lungo ma i più noti sono quelli con il pelo corto. il tartufo è grosso e largo, nero tranne nei soggetti crema e in quelli quasi bianchi dove è ammesso un tartufo più chiaro, ma il nero è preferibile in ogni caso.

Le orecchie sono erette, il cranio è ampio e la coda è portata ricurva sul dorso. Uno Chow Chow, ha una vita più o meno lunga, vive tra i 9 ed i 15 anni. Dal punto di vista del carattere il Chow Chow è un cane all’apparenza molto tranquillo ma non sempre il Chow Chow si mostra disposto alla socializzazione con gli altri cani.

È buon guardiano, fedele ma riservato, dato il suo carattere testardo è bene addestrarlo fin dalla più tenera età perché non è un cane che obbedisce agli ordini in modo immediato. Il Chow Chow è una razza che soffre molto di solitudine, quindi è giusto non lasciarlo solo per molto tempo, soprattutto quando è un tenero cucciolo.

Una caratteristica particolare di questa razza di cane è che essi hanno una lingua blu. ll colore particolarmente scuro tra il blu e il viola della lingua, anzi, di tutto il cavo orale dei Chow-Chow è dato dalla presenza di cellule pigmentate, ovvero cellule che contengono elementi colorati (pigmenti).

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link: