Home Cani Influenza nel cane: cause, sintomi, rischi e trattamento

Influenza nel cane: cause, sintomi, rischi e trattamento

CONDIVIDI

I cani possono ammalarsi ma come si manifesta in loro l’influenza? Quali sono le sue cause e tutti i rimedi per guarire il nostro cane.

Influenza nel cane
Influenza nel cane: il freddo è tra le cause, ma quali sono sintomi e rimedi?

Il nostro amico a quattro zampe può ammalarsi come il suo padrone? Ebbene sì, anche i nostri cani possono beccarsi un’influenza. Il problema è che sta a noi capirlo poiché loro, come i bambini, non riusciranno ad esprimerlo chiaramente. Bisognerà fare attenzione ad una serie di particolari e prendere alcune precauzioni per non ritrovarci a curare la febbre e gli altri sintomi dell’influenza canina. Perché i rimedi ci sono, basta solo conoscerli! Potremmo anche provare dei metodi naturali oppure chiedere direttamente consiglio al nostro veterinario di fiducia e, in breve tempo si spera, il nostro cane tornerà a stare bene e in forma.

Influenza nel cane: è normale?

E’ ovvio essere preoccupati per la salute del nostro e stare sempre attenti alla sua alimentazione, alla sua attività fisica e al periodico controllo dal veterinario. Però può capitare che il nostro amato cane, nonostante tutte le nostre cure, possa beccarsi un’influenza. Non è sempre colpa della nostra disattenzione, perché a volte un colpo di freddo non si riesce proprio ad evitare, così come non si può scongiurare il rischio di essere infettato da qualche cane ammalato. E’ normale che in alcuni periodi dell’anno, soprattutto nei mesi invernali oppure nel passaggio dal freddo al caldo, il cane possa prendersi il raffreddore o l’influenza.

Le cause possono essere varie, ma le vedremo in seguito. E’ altrettanto importante riuscire a capire che tipo di sintomatologia presenta nel cane, sebbene ogni esemplare sia un caso a sé. Generalmente i sintomi sono sempre gli stessi e comuni a tutti i cani, che appariranno stanchi, spossati e con vari problemi di respirazione. Ma è del tutto normale! Quindi prendiamo sì dei provvedimenti in breve tempo e non diventerà affatto pericolosa.

Influenza nel cane: di cosa si tratta?

Sappiamo cosa comporta un’influenza perché spesso ci capita di provarla sulla nostra stessa pelle. Vorremmo evitare questa sofferenza al nostro cane, ma purtroppo anche lui potrebbe doverci fare i conti prima o poi. L’influenza nei cani non è così diversa da quella degli umani: si tratta di una malattia che attacca l’apparato respiratorio attraverso la presenza di un virus, quello della para-influenza canina o anche detta ‘tosse dei canili’, frequente tra le malattie dei cuccioli di cane. Se però pensiamo che sia uno stato di malessere causato dal freddo è più probabile che si tratti solo di raffreddore.

Si tratta di una malattia virale che si trasmette per via aerea da un individuo all’altro, o da un cane all’altro, ed è molto frequente durante i cambi di stagione. Se presa e riconosciuta in tempo, l’influenza non ha conseguenze pericolose e nel giro di poche settimane di cura, il nostro cane ritornerà ad essere in forma come prima.

L’influenza è infettiva? Assolutamente no! Un cane non potrà trasmettere la sua influenza al padrone, né tanto meno accade il contrario. Quindi se un cane si ammala potete stare tranquillamente accanto a lui e dargli una dose maggiore di amore per alleviare le sue sofferenze, poiché l’influenza non rientra assolutamente tra le zoonosi da animale a umano. La non trasmissibilità dell’influenza è dovuta al fatto che l’agente della febbre è diverso nei due casi, canino e umano. Ma se il padrone non corre alcun pericolo non si può dire lo stesso degli altri cani, che con starnuti, saliva o contatto diretto col cane e i suoi oggetti corrono il rischio. Un aiuto fondamentale può derivare solo dal veterinario il quale, oltre a misurare la febbre al cane, potrà valutare lo stato di salute generale e la gravità della situazione, per consigliarci dei rimedi appropriati.

Influenza nel cane: cause

Non è sempre colpa del clima se il nostro Fido si becca l’influenza: non sempre il freddo è la causa di tutto. Infatti la causa potrebbe essere il virus interno al cane. Il freddo invernale, un colpo d’aria, l’uso di aria condizionata nel corso di un viaggio col cane e altri fattori possono causare un’influenza nel nostro amico a quattro zampe. Di certo fare attenzione aiuta a prevenirla e ad evitare alcuni rischi: bisognerà avere più cura dei particolari, soprattutto quando il cane è già debilitato per altre cause.

Influenza nel cane: sintomi

La sintomatologia di un’influenza è molto varia e differente da caso a caso, ma più o meno tutti i cani che sono stati infettati dalla malattia, presenteranno i seguenti segnali:

  • raffreddore con tosse, starnuti,
  • difficoltà respiratorie e febbre,
  • secrezioni da occhi e naso,
  • inappetenza,
  • dolori muscolari,
  • letargia e senso generale di spossatezza,
  • facile stanchezza e mancanza di vitalità.

Considerando il fatto che la temperatura del cane mediamente è compresa tra 38 e 39º, si può considerare alta quando supera questa soglia (che per l’umano è già considerevole).

Influenza nel cane: cure e rimedi

Influenza nel cane
Influenza nel cane: il nostro amore e tante piccole accortezze per far guarire il nostro cane

Quando un cane sta male è nostro dovere prendersi cura di lui, stargli accanto e magari garantirgli un giaciglio comodo e al caldo. Naturalmente sarà il veterinario a darci la certezza della malattia canina del nostro Fido, poiché anche altre patologie come il cimurro presentano gli stessi sintomi sopra elencati. La cura farmacologica è a base di antibiotici e antinfiammatori. Mai dare al cane dei farmaci che non sono stati prescritti o consigliati dall’esperto. I danni potrebbero essere irreversibili sugli altri organi e potrebbero anche portare conseguenze letali.

Per quanto riguarda i rimedi casalinghi, oltre all’amore per il nostro cane, si potrebbe riservargli un luogo caldo e al riparo da correnti di aria, magari anche lontano da fonti di rumore (esterne o interne alla casa). Non dimentichiamo di idratarlo con dell’acqua sempre fresca e aiutiamolo a bere se non ce la fa da solo. Dovrà sforzarsi di mangiare e possiamo invogliare il suo appetito con cibi umidi, sani e ricchi di vitamine. Coccole e carezze aiuteranno a convincerlo a mangiare.

Per evitare che altri cani o animali in casa possano influenzarsi a loro volta, bisognerà fare attenzione che non stiano a contatto col cane ammalato e con i suoi oggetti, pulendo accuratamente tutto ciò che gli appartiene. Inoltre facciamo (e pretendiamo) silenzio in casa per lasciarlo riposare in pace. Evitiamo naturalmente di farlo uscire e soprattutto di frequentare luoghi pubblici, come parchi e canili, in cui può facilmente entrare in contatto con altri simili e contagiarli.

Influenza del cane: come prevenirla

Come abbiamo già detto il freddo e le temperature rigide sono sempre in agguato per colpire il nostro Fido, ma è importante prendere una serie di misure cautelative per proteggere la salute del nostro amato cane.

L’alimentazione del cane dovrà sempre essere ricca e bilanciata, in modo da garantire una soglia sempre alta di difese immunitarie per combattere un eventuale virus. Un cane più sano ha meno probabilità di ammalarsi, quindi anche questo aiuta. Altrettanto importante è l’attività fisica nei parchi pubblici o anche sulla spiaggia, dove il cane potrà passeggiare o correre liberamente. Se noi padroni entriamo in contatto con altri cani, è sempre consigliato lavarsi le mani prima di toccare il nostro e cambiare immediatamente i vestiti una volta tornati a casa. Un virus dell’influenza infatti può vivere fino a 48 ore!

Infine la cura migliore è la prevenzione della vaccinazione: il vaccino contro l’influenza canina è estremamente efficace contro la malattia. Ma bisogna sempre chiedere il parere del medico.

LEGGI ANCHE: Mal di gola nel cane, vediamo le cause, i sintomi e i rimedi casalinghi

Mal di stomaco nel cane: cause, sintomi e rimedi naturali

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI